Le differenze tra filler dermici

Le differenze tra filler dermici


Mer 22/10/2014 | Dott. Giorgio Astolfi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Il filler (dermico) a base di idossiapatite di calcio non è solo un dermal filler riempitivo, ma anche un biostimolante.
Non è igroscopico (non richiama acqua) quindi non provoca gonfiore.
È piu elastico e viscoso. Questo consente l’utilizzo di aghi o micro cannule lunghe e sottili con maggior confort per il paziente durante il trattamento e ridotta incidenza di effetti collaterali quali ecchimosi e/o ematomi.
Grazie alla progressiva biostimolazione migliora l’aspetto della cute ha una durata maggiore e quindi un effetto cosmetico più prolungato rispetto all’HA di circa il 30-50%.
Non è indicato per la ridefinizione e/o la volumizzazione delle labbra

Perché è indicato per la ristrutturazione volumetrica del volto?

Perché è un riempitivo e anche un biostimolante. La carbossimetilcellulosa è responsabile dell’effetto di riempimento visibile immediatamente dopo il trattamento, l’idrossiapatite di calcio è responsabile dell’attivazione dei fibroblasti che producono nuovo collagene nelle settimane successive. Questo rende conto anche della maggior durata rispetto agli altri fillers. 

È indicato per tutte le aree del viso (escluse le labbra) ed in particolare per il contorno mandibolare, la regione temporale, l’arcata sopracigliare, il solco naso lacrimale ove  l’utilizzo di acido ialuronico o altri fillers potrebbe provocare gonfiore e appesantimento.
Più lunga durata e maggior confort per il paziente durante e dopo il trattamento per la quasi totale assenza di effetti collaterali con ritorno immediato all’attività lavorativa e sociale.

L’effetto lifting è più apprezzabile e duraturo grazie alle caratteristiche del prodotto (viscosità - elasticità) con effetto tensore sulla cute per la neo sintesi di collagene indotta dalla idrossiapatite di calcio.

È vero che  migliora la qualità della pelle?

I più recenti studi clinici confermano questa qualità distintiva perché le microsferule di idrossiapatite di calcio stimolano i fibroblasti alla sintesi di nuovo collagene. L’effetto che ne consegue è un miglioramento della cute per riduzione della elastosi (perdita di elasticità della cute).

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Filler Viso

Gio 03/12/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Filler Viso

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Filler Viso

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x