Chirurgia estetica dei genitali


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Autore: dott. Di Mattei Di Matteo Oreste

Che cos’è la chirurgia estetica dei genitali?


La chirurgia estetica dei genitali maschili e femminili si propone come soluzione correttiva di inestetismi che possono pregiudicare i comportamenti sessuali.

La chirurgia estetica dei genitali femminili


Questo tipo di chirurgia include diverse procedure che vanno sotto il termine chirurgia estetica genitale, le più comuni includono:

  • labioplastica

  • imenoplastica

  • restringimento vaginale

  • ringiovanimento vaginale

  • aumento grandi labbra Lipofilling grandi labbra

  • rimodellamento del Monte di Venere

  • lipoplastica vulvare

  • aumento del punto G

  • riduzione cappuccio del clitoride


Labioplastica


Si tratta di un intervento chirurgico per le piccole labbra (labbra interne) e meno frequentemente le grandi labbra (labbra esterne). La labioplastica delle piccole labbra è la procedura più eseguita. Si tratta in generale di ridurre le dimensioni delle labbra interne in modo da non sporgere sotto le labbra esterne. Inoltre è usata per correggere asimmetria delle labbra, in cui un labbro è diverso per dimensioni e lunghezza dall’altro. Alcune donne si sottopongono alla labioplastica perché le loro labbra a causa dello sfregamento, si irritano. Tuttavia, molte donne subiscono la labioplastica perché sono imbarazzate per l'aspetto del loro labbro.

Imenoplastica


Questa procedura ricostruisce l'imene (la sottile membrana di pelle che copre parzialmente l'ingresso vaginale in una vergine). I bordi dell'imene lacerato sono ricostruiti in modo che si possa nuovamente strappare e sanguinare.

L’imene si lacera per varie ragioni:

  • primo rapporto sessuale

  • traumi

  • sport particolarmente intensi.


Restringimento vaginale

Un vero e proprio lifting che consente di restringere la vagina che per varie ragioni ha perso tono e sensibilità.

Ringiovanimento dei genitali femminili


Il Ringiovanimento dei genitali, vulva e vagina è  la Vaginoplastica. Questo intervento comporta il ripristino del tono della parete vaginale all'interno e all'apertura vaginale rimuovendo tessuto in eccesso dal rivestimento vaginale.  La Vaginoplastica è una soluzione per le donne che hanno subito una perdita di tono vaginale a causa di un parto.

Aumento delle grandi labbra


Questa procedura mira all’aumento del volume delle labbra esterne con tessuto adiposo prelevato da un'altra parte del corpo della donna (prelievo da un sito donatore e uso nel sito che ne ha bisogno di tessuto adiposo autologo della stessa persona).

Lipoplastica vulvare


Liposuzione del Monte di Venere.  Questa procedura implica l'uso della liposuzione per rimuovere i depositi di grasso dal pube, la zona ricoperta da peli pubici e ricca di tessuto adiposo. Ciò si traduce in un monte pubico meno prominente.  Gi interventi più comuni sono la miniliposuzione, laser lipolisi.

Aumento del punto G


Si potrebbe usare il collagene per migliorare le sue dimensioni e. Gli effetti sono temporanei e durano 3-4 mesi.

Riduzione cappuccio del clitoride


Questa procedura comporta la riduzione della pelle esterna il clitoride.

 

La chirurgia estetica dei genitali maschili


Tra gli interventi di chirurgia estetica dei genitali maschili i più comuni sono:

  • la circoncisione

  • la falloplastica


Il primo ha la finalità di rimuovere il prepuzio per motivi patologici (Fimosi o frenulo breve) o estetici.
Il secondo ha come obiettivo l’aumento delle dimensioni attraverso l’incisione del legamento sospensore.

La Chirurgia estetica dei genitali esterni nei maschi comprende una varietà di interventi elencati di seguito:

  • circoncisione

  • aumentare le dimensioni del pene

  • allungamento del pene

  • protesi peniena

  • impianti testicolari

  • rimozione scrotale

  • lifting del pene


Perché sono più le donne che ricorrono alla chirurgia estetica dei genitali?


L'aumento del numero di donne che si sottopongono alla chirurgia estetica dei genitali potrebbe essere attribuibile alla diffusione sempre maggiore delle informazioni su questo tipo di chirurgia.

Qual è la ragione che spinge molte persone a voler modificare i genitali?


Le ragioni principali sono estetiche, i modelli imposti suggeriscono dei genitali femminili spesso simili a quelli di una ragazza molto giovane.

Quali sono i rischi e le complicazioni della chirurgia estetica dei genitali?


La chirurgia estetica dei genitali porta con sé i rischi associati alla chirurgia, tra cui:

  • anestesia

  • emorragia

  • infezioni

  • cicatrici.


Altri rischi includono:

  • danni al sistema nervoso

  • perdita di sensibilità

  • asimmetria

  • cambiamento di colore permanente

  • bordo irregolare

  • necrosi del tessuto

  • coaguli di sangue

  • rapporti sessuali dolorosi

  • cambiamenti della libido sessuale

  • l'insoddisfazione per i risultati

  • danni ad altre zone genitali

  • un ulteriore intervento chirurgico.


In aggiunta, ci sono pochi studi sugli effetti a lungo termine, particolare per quanto riguarda:

  • la funzione sessuale

  • la gravidanza

  • il parto

  • l'invecchiamento


La maggior parte degli studi esistenti misurano solo la soddisfazione dopo l'intervento chirurgico.

La scelta di un chirurgo per la chirurgia estetica dei genitali


I chirurghi che effettuano la chirurgia estetica dei genitali hanno diverse qualifiche, formazione ed esperienza.

La chirurgia estetica dei genitali è per sempre?


I genitali di un individuo cambiano nel corso della vita.

La chirurgia estetica dei genitali e l’invecchiamento genitale


Un nuovo settore della Medicina e chirurgia Estetica è quello che si occupa di ringiovanire i genitali, con varie tecniche che si stanno diffondendo anche in Italia. prima di ogni intervento correttivo, sono richieste:

  • una visita preliminare

  • un check-up completo

  • visita supplementare del ginecologo o dell’andrologo.


L’invecchiamento genitale nelle donne


L’apparato genitale femminile, tra i 40 ed i 50 anni cambia per la riduzione drastica degli ormoni estrogeni abbinata a un invecchiamento fisiologico.

L’invecchiamento genitale negli uomini


Nell’uomo, dopo i 50, si ha un progressivo calo del testosterone che potrebbe influire sulla libido. L’ aspetto dei genitali maschili ha forti componenti psicologiche.

I trattamenti per l’invecchiamento genitale:



  • trattamenti medici

  • trattamenti laser

  • interventi di chirurgia ai genitali


I trattamenti o gli interventi servono per ridare:



  • turgore

  • elasticità

  • idratazione


La chirurgia dei genitali usa varie tecniche:

  • lifting  (sollevamento)

  • rimozione della pelle in eccesso

  • liposcultura


Per avere delle informazioni precise su interventi di chirurgia ai genitali, si consiglia una visita specialistica per valutare le tecniche chirurgiche più idonee.

Di Mattei Di Matteo Oreste

Autore

Farmacia

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x