Glossario


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

All’interno di questa sezione sono presenti alcuni dei termini più utilizzati nel campo della medicina estetica. Clicca sulla voce per conoscere la definizione o approfondire l’argomento.

A


Acido ialuronico


L’acido ialuronico è un glicosamminoglicano non solforato. Rappresenta uno dei componenti più importanti del tessuto connettivo nei mammiferi. La carenza di acido ialuronico determina un precoce invecchiamento della pelle. Il suo utilizzo in medicina estetica, soprattutto nei filler, è molto diffuso e necessario a contrastare gli inestetismi dell’invecchiamento.

Acne


L’acne è una infiammazione del follicolo pilifero e della ghiandola sebacee che si produce con le tipiche manifestazioni volgarmente definite “brufoli”.

Addome


Con il termine addome ci si riferisce ad una zona del corpo umano situata nella parte anteriore bassa del tronco. Ci si riferisce all’addome anche con i termini pancia e ventre.

Addominoplastica


L’addominoplastica è un intervento di chirurgia estetica finalizzato alla rimozione di tessuto adiposo e pelle in eccesso.

Aderenza


Le aderenze possono essere considerate cicatrici interne che si formano in seguito ad un evento traumatico o ad operazione chirurgica. Il termine si riferisce alla formazione di nuovo tessuto fibroso tra due organi o tessuti naturalmente non connessi tra loro. Le aderenza possono risultare molto fastidiose e rischiose per la salute se non eliminate.

Adipe


L’adipe rappresenta l’insieme dei depositi di grasso all’interno di un organismo. Comunemente viene definito grasso.

Adiposità


L’adiposità si riferisce alla tendenza all’obesità nel complesso o di una specifica zona del corpo. In medicina estetica con questo termine ci si riferisce all’adiposità localizzata.

Allergeni


Gli allergeni sono agenti capaci di provocare allergia. Allergeni possono essere classificati i pollini, gli alimenti o la polvere, ad esempio. In medicina estetica ci si può riferire ad allergie a particolari sostanze o composti.

Analgesia


Analgesia è un termine che si riferisce ad uno stato in cui non si prova alcun dolore. A tal proposito si ricordano la classe di farmaci definiti analgesici ovvero deputati a far scomparire il dolore.

Anamnesi


L’anamnesi rappresenta la storia clinica del paziente. È una delle tre fasi del processo diagnostico.

Anestesia


L’anestesia è un procedimento che mira ad eliminare la sensibilità, la coscienza ed il dolore in un individuo o animale. Tale condizione può definita generale, quando l’individuo viene condotto ad uno stato di incoscienza, o locale, cioè riferita ad una zona limitata del corpo. Il trattamento è fondamentale per “addormentare” una particolare zona del corpo, o il paziente, e permettere di operare chirurgicamente o mediante altre tecniche mediche.

Anestesia generale


L’anestesia generale è un procedimento medico orientato a condurre il paziente in uno stato di incoscienza, con perdita di sensibilità totale e privazione del dolore. È praticate in medicina estetica per interventi particolarmente impegnativi e lunghi.

Anestesia locale


L’anestesia locale è un procedimento medico che mira a rendere insensibile al dolore e rilassata una specifica area del corpo. Il procedimento è effettuato, di solito, mediante iniezione di soluzione anestetizzante nell’area da trattare.

Anestetico


Gli anestetici sono una vasta gamma di farmaci deputati a indurre una condizione di anestesia, generale o locale. Esempi di anestetici generali sono il desflurano, l’enflurano e l’alotano. Per l’anestesia locale vengono impiegate ametocaina, lidocaina prilocaina, cocaina ed altre sostanze della stessa famiglia.

Antalgico


Con il termine antalgico ci si riferisce a farmaci deputati ad eliminare o ridurre il dolore.

Antinfiammatorio


Gli antiinfiammatori sono farmaci o sostanze capaci di bloccare e contrastare uno stato di infiammazione dei tessuti.

Areola


L’areola è la zona intorno al capezzolo e che è identificabile per la diversa pigmentazione rispetto al resto della mammella.

Arteria


Le arterie sono vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore verso le aree periferiche del corpo.

Asepsi


L’asepsi rappresenta una serie di misure chiamate a prevenire le infezioni. In medina è il procedimento che mira alla sterilizzazione dei materiali e degli strumenti utilizzati durante un intervento.

Asimmetria mammaria


Con asimmetria mammaria ci si riferisce ad una particolare condizione nella quale i due seni si presentano di forma, grandezza o posizione differente. Tale condizione può essere naturale o determinata da fattori quali patologie, interventi o altri fattori secondari.

Atrofia


Condizione degenerativa degli organi o dei tessuti con diminuzione di volume, peso, efficienza e funzionalità

B


Bacino


Area del corpo compresa tra il tronco e gli arti inferiori. Viene definita anche zona pelvica.

Il bendaggio  

Blefaroplastica


La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica per eliminare la pelle in eccesso degli occhi o altri inestetismi nella medesima regione.

Botulino


In medicina estetica, con il termine botulino ci si riferisce genericamente alla tossina botulinica prodotta dal batterio Clostridium botulinum. È ampiamente impiegato come filler per la capacità di bloccare l’attività dei muscoli che incidono sulla formazione locale delle rughe.

Buccia d'arancia (pelle)


Con il termine pelle a buccia di arancia ci si riferisce ad una manifestazione estetica della cellulite che produce sulla pelle le tipiche irregolarità che ne determinano il nome.

C


Cannula


La cannula è un particolare tubicino usato in medicina per diversi scopi, sia chirurgici che terapeutici. Può essere impiegato per drenaggi, irrigazioni, ecc.

Capillare


I capillari sono vasi sanguigni periferici che trasportano il sangue dalle arterie principali ai singoli tessuti. Rappresentano i vasi più piccoli e formano la rete della microcircolazione.

Carbossiterapia


La carbossiterapia è una tecnica che prevede l’iniezione di anidride carbonica nei tessuti a scopo terapeutico. Le sue applicazioni sono comuni per la cura della lassità cutanea, la cellulite, disturbi del microcircolo, ecc.

Cartilagine


La cartilagine è un particolare tessuto connettivo formato da collagene e da una matrice amorfa gelatinosa. La cartilagine è diffusa in tutto il corpo: nelle articolazioni, nei padiglioni auricolari, nell’apparato respiratorio, ed in altre aree.

Cellule staminali


Le cellule staminali sono cellule primitive non ancora specializzate e per tale ragione capaci di adattarsi trasformandosi in svariate tipologie di cellule. Sono utilizzate in medicina estetica per diversi trattamenti per le loro funzioni speciali capaci di indurre la rigenerazione dei tessuti.

Cellulite


La cellulite è una condizione di infiammazione del tessuto connettivo causata dall’interruzione del microcircolo sanguigno e linfatico che provocano un accumulo di adipe, acqua e sostanze di scarto. Gli effetti estetici della cellulite sulla cute sono identificabili con le tipiche irregolarità cutanee.

Chirurgia (estetica)


La chirurgia estetica è una branca della chirurgia che si occupa di modificare o migliorare l’aspetto fisico dei pazienti.

Chirurgia (maxillo-facciale)


La chirurgia maxillo-facciale è una specialità della chirurgia che si occupa delle problematiche estetico funzionali o delle patologie della faccia e delle parti ossee connesse.

Chirurgia (plastica)


La chirurgia plastica è una branca della chirurgia deputata a ricostruire o correggere difetti morfologici e funzionali dei tessuti.

Cicatrice


La cicatrice è tessuto fibrosi formatosi a seguito di una lesione traumatica o chirurgica con la funzione di riparare i tessuti danneggiati.

Collagene


Il collagene è una proteina che rappresenta la componente principale dei tessuti connettivi e della matrice extracellulare. È un componente naturale del nostro corpo ma può essere anche somministrato, sotto forma di iniezioni, per migliorare la struttura dei tessuti grazie alle sue proprietà.

Congenito


Con il termine congenito ci si riferisce ad una particolare condizione presente sin dalla nasciata.

Coscia


La coscia è la fascia degli arti inferiori compresa tra il bacino ed il ginocchio.

Couperose


La couperose è una lesione cutanea tipica del volto ascrivibile all’ingrossamento e alla rottura dei vasi sanguigni.

Cuoio capelluto


Il cuoio capelluto è la parte della testa, costituita da pelle e tessuti sottostanti, ricoperta di capelli.

Cute


La cute, o pelle, è il rivestimento esterno del corpo umano, ed in generale di tutti i vertebrati. In medicina estetica la pelle rappresenta il principale obiettivo della sua azione.

D


Dermoabrasione


La dermoabrasione è un trattamento di medicina estetica che consiste nella rimozione meccanica degli strati superficiali della pelle per correggere inestetismi come cicatrici, rughe, tatuaggi e macchie cutanee. La dermoabrasione può essere impiegata nella cura di patologie della pelle nonché per stimolare la rigenerazione cutanea.

Deviazione del setto nasale


La deviazione del setto nasale è una condizione comune ascrivibile allo spostamento verso destra o sinistra della lamina osteo-cartilaginea presente tra le due cavità nasali.

Diastasi


Diastasi è un termine medico che definisce la separazione di due parti del corpo umano in precedenza unite tra loro. Un esempio può essere rappresentato dalla separazione dei muscoli retti addominali che possono essere “riavvicinati” con un intervento di addominoplastica.

Disinfettante


Il disinfettante è una sostanza capace di eliminare microorganismi nocivi. Esempi comuni possono essere rappresentati da acqua ossigenata, cloro, iodio, fenolo, alcool etilico, ecc.

Disinfezione


La disinfezione è l’operazione che ha come scopo la distruzione degli agenti patogeni eseguita con strumenti chimici, mezzi fisici o meccanici.

DNA


 Il DNA, acido desossiribonucleico, è un acido nucleico che contiene informazioni genetiche degli organismi viventi. Le informazioni contenute nel DNA sono indispensabili per la biosintesi di RNA e proteine responsabili del corretto funzionamento e sviluppo degli organismi.

 

 E


Ecchimosi


L’ecchimosi è un accumulo di sangue fuori dai vasi sanguigni che assume una colorazione bluastra e tende ad assorbirsi naturalmente. L’ecchimosi, o ematoma, può essere provocata da traumi di vario genere, compresi interventi chirurgici.

ECG


L’ECG o elettrocardiogramma è un esame deputato a registrare l’attività elettrica del cuore.

Ecografia


L’ecografia è una tipologia di esame che registra la riflessione degli ultrasuoni su una specifica superfice, organo o tessuto.

Edema


L’edema è un aumento del liquido presente tra gli spazi intercellulari e negli interstizi dei tessuti. L’edema può essere generato da una moltitudine di patologie e da alcuni interventi chirurgici.

Elasticità cutanea


L’elasticità cutanea è una delle proprietà della pelle del corpo umano. È quantificabile nella capacità di recuperare la sua forma originaria dopo una pressione o uno stiramento. L’elasticità cutanea è una proprietà che tende a diminuire nel tempo nel processo di invecchiamento cutaneo.

Elastina


L’elastina è una proteina presente nel tessuto connettivo e che determina l’elasticità dei tessuti stessi. La diminuzione di concentrazioni di elastina determinano una conseguente diminuzione dell’elasticità dei tessuti.

Elettrocoagulazione


L’elettrocoagulazione è una forma di epilazione permanente che utilizza corrente alternata ad alta frequenza. L’elettrocoagulazione è conosciuta anche come termolisi.

Ematoma


L’ematoma è un accumulo di sangue fuori dai vasi sanguigni in seguito alla loro rottura traumatica accidentale o in seguito ad intervento chirurgico. È un sinonimo di ecchimosi.

Emostasi


Con il termine emostasi ci si riferisce all’insieme di processi che permette di arrestare il sanguinamento di un vaso sanguigno danneggiato.

Enzima


L’enzima è una proteina di fondamentale importanza nei processi biologici responsabile di importanti reazioni biochimiche. Gli enzimi prendono solitamente il nome dalla sostanza su cui agiscono.

Epiteliale


Aggettivo che descrive l’appartenenza all’epitelio.

F


Facelift


Il facelift, conosciuto anche come lifting viso o ritidectomia è un intervento di chirurgia estetica mirato al ringiovanimento del volto mediante la ricollocazione della pelle e dei muscoli sottostanti.

Ferita


La ferita è una lesione dei tessuti causata da traumi accidentali o artificiali.

Fibroblasto


I fibroblasti, o fibrociti, sono cellule tipiche del tessuto connettivo capaci di produrre ed elaborare la componente fibrillare e la sostanza fondamentale del tessuto connettivo della matrice intercellulare.

Fibrosi


La fibrosi è un processo caratterizzato dall’aumento anomalo di tessuto connettivo fibroso in un organo o in un tessuto dell’organismo.

Filler


I filler sono sostanze chimiche naturali o sintetiche iniettabili nella pelle per riempire rughe ed altri inestetismi del corpo.

Fotoringiovanimento


Il fotoringiovanimento è il processo determinato dalla fototerapia basata sull’esposizione a luce specifica al fine di stimolare i processi biologici di idratazione, nutrimento e riparazione dei tessuti.

Fototerapia


La fototerapia è una tecnica che prevede la cura di patologie o gli effetti dell’invecchiamento mediante esposizione a radiazioni luminose specifiche.

Fototermolisi selettiva


La fototermolisi selettiva è un fenomeno fisico che si manifesta nei tessuti irradiati con fasci di fotoni. È un processo tipico nei trattamenti di medicina estetica a laser e luce pulsata ad alta intensità.

FUE


Il FUE, follicular unit excision, è un trattamento contro la calvizie che prevede l’asportazione di singoli folliculi sani dalla zona della corona ed il trapianto nelle aree soggette a caduta.

FUT


Il FUT, follicular unit transplantation, è una tecnica di autotrapianto che prevede l’asportazione di una striscia di cuoio cappelluto da una zona donatrice ed il successivo innesto nella zona affetta da calvizie.

G


Genieno


Aggettivo che in medicina viene utilizzato per definire muscoli e tessuti della guancia.

Ghiandola


Le ghiandole sono organi secretori che servono a liberare sostanze utili all’organismo o a eliminare sostanze di scarto.

Ginecomastia


La ginecomastia è l’ingrandimento del tessuto ghiandolare mammario in individui di sesso maschile.


Glabella


La glabella è l’area mediana dell’osso frontale tra le due arcate sopracigliari.

Gluteo


I glutei sono un gruppo di tre muscoli che costituiscono le natiche. Con il termine ci si riferisce anche all’area cutanea in corrispondenza degli stessi glutei.

I


Infezione


L’infezione è un processo causato dalla penetrazione e moltiplicazione di agenti patogeni nei tessuti.

Infiltrazione


Le infiltrazioni in medicina estetica sono iniezioni di sostanze, naturali o sintetiche, nei tessuti.

Iperidrosi


L’ iperidrosi è il termine medico che definisce la sudorazione eccessiva.

Iperplasia


L’iperplasia è un aumento delle dimensioni dei tessuti o di un organo causato da una anormale proliferazione delle cellule che lo costituiscono.

Ipertrofia


L’ipertrofia è un aumento delle dimensioni dei tessuti o di un organo causato da una anormale proliferazione delle cellule che lo costituiscono.

Ipoplasia


L’ipoplasia è un fenomeno inverso all’iperplasia. Descrive deficienze nello sviluppo di un organo o di un particolare tessuto.

L


Laser


Il laser è un dispositivo che permette di concentrare fasci intensi di radiazioni elettromagnetiche in un singolo punto.

Legamento


Il legamento è una formazione di tessuto fibroso connettivo denso che ha la funzione di tenere unite due o più strutture anatomiche.

Lesione


La lesione è una modificazione a carico di un tessuto o di un organo con alterazione dell’integrità, della forma e della struttura.

Lifting completo cervico-facciale


Il lifting completo cervico - facciale è un intervento di sollevamento e riposizionamento dei tessuti del volto e del collo al fine di contrastare inestetismi e aging.

Lifting del collo


Il lifting del collo è un intervento che permette di correggere gli inestetismi del collo riposizionando i tessuti e eliminando la pelle in eccesso.

Lifting del seno


Con il termine lifting del seno si possono definire una serie di interventi di medicina estetica chiamati a correggere o modificare l’aspetto, la posizione e gli effetti della lassità cutanea delle mammelle.

Lifting del viso


Il lifting del viso è un termine che racchiude una serie di interventi di medicina estetica chiamati a correggere gli inestetismi del volto.

Lifting delle braccia


Il lifting delle braccia, o brachioplastica, è un intervento deputato a rimodellare le braccia riposizionando i tessuti e rimuovendo il tessuto adiposo e la cute in eccesso.

Lifting delle cosce


Il lifting delle cosce è un intervento chirurgico che ha lo scopo di rimuovere cute e grasso in eccesso per ridare un aspetto naturale alle cosce.

 

Linfodrenaggio


Il linfodrenaggio è una particolare tecnica di massaggio che permette di drenare liquidi linfatici ritenuti dai tessuti. Il massaggio permette di riattivare la circolazione linfatica per far defluire i liquidi organici di ristagno.

Lipectomia


Lipectomia è un termine che si riferisce all’intervento per l’asportazione di tessuto adiposo.

Lipoaspirazione


La lipoaspirazione è un intervento che consente di aspirare mediante dispositivi medici il tessuto adiposo in eccesso dai tessuti.

Lipodistrofia


La lipodistrofia è una condizione caratterizzata dall’anormale o degenerata presenza e distribuzione di tessuto adiposo nel corpo.

Lipofilling


Il lipofilling è un trattamento estetico per il rimodellamento del corpo attraverso iniezioni di grasso autologo prelevato da area donatrice. È una procedura analoga al filler.

Liposuzione


La liposuzione è una tecnica chirurgica orientata alla rimodellazione del corpo mediante l’aspirazione di accumuli di adipe che non possono essere eliminati con altre tecniche.

Lobo dell'orecchio


Il lobo è la parte inferiore del padiglione auricolare costituita prevalentemente da tessuto adiposo.

Luce pulsata ad alta intensità


La luce pulsata ad alta intensità è una apparecchiatura utilizzata nella fotodepilazione e nel fotoringiovanimento.

M


Malformazione


Con il termine malformazione in medicina ci si riferisce ad un’anomalia congenita che si manifesta come un difetto, parziale o totale, della struttura di un organo o di un tessuto.

Mammografia


La mammografia è un test radiologico di riferimento per lo screening della mammella. È un esame fondamentale per rilevare patologie e/o alterazioni dei tessuti che compongono il seno.

Mascella


La mascella è la struttura ossea superiore della bocca dove è situata l’arcata dentaria superiore.

Mastopessi (lifting del seno)


La mastopessi, conosciuta anche come lifting del seno, è un intervento finalizzato alla correzione di asimmetria, cedimento o irregolarità del seno.

Mastoplastica


La mastoplastica è il complesso degli interventi chirurgici che vengono effettuati sul seno, sia per ragioni estetiche che funzionali.

Mastoplastica additiva (aumento del seno)


La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia estetica per l’aumento del volume del seno.

Mastoplastica riduttiva (riduzione del seno)


La mastoplastica riduttiva è un intervento di chirurgia estetica per la riduzione del volume del seno.

Melanina


La melanina è un pigmento, prodotto dai melanociti, presente nell’organismo responsabile della colorazione della pelle.

Mento


Il mento è la parte più esterna della mandibola e situata sotto labbro inferiore.

Microliposuzione


La microliposuzione è un intervento di chirurgia estetica derivato dalla liposuzione classica. Nella microliposuzione al posto dei tradizionali dispositivi vengono impiegati aspiratori di piccole dimensioni con un maggiore potere aspirante.

Minilifting


Il minilifting è una tecnica moderatamente invasiva nell’ambito della chirurgia plastica finalizzata alla correzione dei primi segni dell’invecchiamento. L’intervento prevede piccole incisioni nelle aree localizzate da trattare.

Muscolo


I muscoli sono gli organi preposti alla funzione motoria dell’organismo. In medicina estetica i muscoli assumono un ruolo determinante come struttura portante dello strato cutaneo.

N


Necrosi


Con il termine necrosi ci si riferisce al complesso di alterazioni irreversibili che determinano la morte cellulare di tessuti e organi.

Nervo


I nervi sono principalmente fibre nervose che trasmettono gli impulsi elettrici, le informazioni provenienti e destinate al cervello, dal sistema nervoso centrale alle periferie dell’organismo.

O


Obesità


L’obesità è un condizione dell’organismo che implica un anormale o eccessivo accumulo di tessuto adiposo.

P


Padiglione auricolare


Il padiglione auricolare è il complesso di strutture che caratterizzano l’orecchio esterno.

Palpebra


Le palpebre sono i due lembi cutanei mobili che coprono la parte anteriore del globo oculare. La palpebra svolge un ruolo determinante per la protezione ed il corretto funzionamento dell’occhio.

Peeling


Il peeling è il processo di abrasione e rimozione degli strati superficiali della pelle. Il trattamento può essere effettuato in modo meccanico o chimico al fine di rimuovere le cellule morte degli strati più esterni o favorire la rigenerazione dei tessuti.

Peeling chimico


Il peeling chimico è una tecnica di medicina estetica finalizzata al danneggiamento controllato e selettivo dei diversi strati cutanei, mediante l’utilizzo di sostanze caustiche, al fine di stimolare la rigenerazione dei tessuti.

Pericondrio


Il pericondrio è una membrana di tessuto connettivo fibroso che protegge e nutre le cartilagini nello sviluppo osseo.

Periostio


Il periostio è una guaina connettivale che riveste le ossa.

Pigmentazione


La pigmentazione è la distribuzione dei pigmenti negli essere viventi e ne determina il colore della pelle, dei peli e degli occhi.

Plasma


In medicina, il plasma è una componente del sangue che contiene proteine, lipidi, nutrienti ed altri importanti sostanze indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo.

Pressione arteriosa


La pressione arteriosa è l’intensità della forza esercitata direttamente dal sangue sulle pareti dei vasi.

Profilassi


La profilassi è l’insieme delle regole, delle norme e dei comportamenti necessari per la difesa, di singoli o gruppi, contro determinate malattie o specifiche infezioni.

Proteina


Le proteine sono catene di aminoacidi fondamentali nei processi biologici; svolgono un ruolo centrale nel corretto funzionamento dei muscoli, delle cellule e dei tessuti.

Ptosi palpebrale


La ptosi palpebrale è un disturbo funzionale della palpebra che assume un aspetto calante.

Q


Quadrantectomia


La quadrantectomia è un intervento chirurgico del seno. Considerando il seno suddiviso per quadranti, l’intervento è localizzato ad un singolo quadrante.

R


Reazione di rigetto


La reazione di rigetto, in medicina estetica, è un complesso di reazioni fisiologiche contro sostanze introdotte nell’organismo come filler o per altra funzione. Nel filler la reazione più comune di rigetto è la formazione di tessuto fibroso per isolare la sostanze estranea.

Recidiva


La recidiva in medicina è il fenomeno di riacutizzazione di una malattia o una condizione precedentemente eliminata o guarita.

In medicin

Rilassamento cutaneo


Il rilassamento cutaneo è un fenomeno progressivo tipico delle fasi di invecchiamento degli individui nelle quali diminuiscono sostanze fondamentali per la salute della cute come collagene ed elastina.

Rinoplastica


La rinoplastica racchiude un complesso di interventi mirati alla correzione di inestetismi del naso.

Ritidectomia


La ritidectomia è un intervento chirurgico orientato ad eliminare le rughe del viso e del collo mediante riposizionamento della pelle.

Ruga


Le rughe sono solchi che si formano sulla pelle a causa della contrazione dei muscoli sottostanti o per atrofia del connettivo sottocutaneo causato dal naturale invecchiamento.

S


Seno ptosico


Il seno ptosico è una condizione riassumibile con il “seno cadente”.

Setto nasale


Il setto nasale è la struttura osteo-cartilaginea che forma le cavità nasali.

Silicone (protesi)


Le protesi al silicone sono particolari dispositivi utilizzati aumentare o modificare la forma di una particolare area del viso o del corpo. Le protesi del seno al silicone sono impiegate nella mastoplastica additiva e nella mastoplastica ricostruttiva.

Smagliatura


Le smagliature sono particolari cicatrici, simili a striature della pelle, causate da una rottura delle fibre elastiche del derma.

Soft lifting


Il soft lifting è una tecnica di ringiovanimento cutaneo poco invasiva che sfrutta l’azione di fili riassorbibili per la creazione di una struttura di supporto sottocutanea al fine di risollevare la cute.

T


Terminazione nervosa


La terminazione nervosa è la parte finale delle fibre nervose deputate a ricevere e tramettere impulsi al particolare organo o tessuto ad essa connessa.

Tessuto


I tessuti, in medicina, sono raggruppamenti di cellule di forma e struttura comune.

Topico


Topico in medicina si riferisce ad un uso specifico, locale.

Tossina botulinica


La tossina botulinica è una tossina neurotossica prodotta dal batterio Clodistridium botulinum. È largamente diffusa in medicina estetica per la cura degli inestetismi cutanei grazie alla proprietà della tossina di limitare o paralizzare la contrazione muscolare che genera le rughe.

Trauma


Il trauma è una lesione dell’organismo causata dall’azione, volontaria o involontaria, di agenti esterni.

Trombo


Il trombo è una massa solida di piastrine o globuli rossi che determina l’ostruzione di un vaso con conseguenze importanti per la salute dell’organismo.

Tromboflebite


La tromboflebite è una infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni causata da un trombo.

Tumefazione


La tumefazione è un aumento di volume dei tessuti causato da edema o ematoma.

V


Vaso sanguigno


I vasi sanguigni sono strutture deputate al trasporto del sangue nell’organismo e costituenti il sistema circolatorio.

Vaso linfatico


I vasi linfatici sono una rete di condotti, costituenti il sistema linfatico, deputati al drenaggio di importanti sostanze e liquidi dallo spazio interstiziale dei tessuti al torrente circolatorio.

Vasocostrittore


Il vasocostrittore è una sostanza che ha la capacità di diminuire il diametro di un vaso provocando un conseguente aumento della pressione sanguigna.

Vasodilatatore


Il vasodilatatore è una qualunque sostanza capace di aumentare il diametro di un vaso influendo sulla diminuzione della pressione sanguigna.

Vena


La vena è un vaso sanguigno deputato al trasporto del sangue dalla periferia al cuore.

X


Xifoide


Lo xifoide è l’estremità inferiore dello sterno.

Z


Zigomo


Gli zigomi sono le aree sporgenti sotto le cavità oculari e determinate dall’omonimo osso.

Di Mattei Di Matteo Oreste

Autore

Farmacia

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x