Liposcultura


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Autore: dott. Di Mattei Di Matteo Oreste

La liposcultura è un intervento di chirurgia estetica, che consente di eliminare grasso corporeo in eccesso e ridare al corpo un profilo più piacevole e più armonioso.

 

Liposcultura: uomo e donna


Mentre nell’uomo gli accumuli adiposi si manifestano sull’addome, la donna tende ad accumulare grasso sui fianchi, sui glutei, sulle cosce, di conseguenza la liposcultura è molto più richiesta dalle donne.

 

Che cos’è la liposcultura


La liposcultura è un intervento di chirurgia estetica che consente, di asportare grasso localizzato, con un miglioramento dell’estetica del corpo.

 

Liposcultura o liposuzione?


Rispetto ad altri interventi di chirurgia estetica più tradizionali, come la liposuzione, la liposcultura è un’operazione molto più maneggevole, perché riduce al minimo i potenziali rischi e garantisce un recupero post-operatorio molto rapido.

La liposcultura elimina i tessuti adiposi più superficiali, e quindi è minimamente invasiva.

 

Come si esegue la liposcultura


Tecnicamente, la liposcultura viene eseguita in questo modo:

  • prima dell’intervento: anestesia della parte. Si anestetizza la zona da trattare con l’infiltrazione di un’apposita soluzione, per consentire l’esecuzione del trattamento.

  • durante l’intervento: aspirazione dell’adipe. Con apposite cannule di piccole dimensioni, il medico chirurgo interviene aspirando dalla zona sottocutanea delle quantità di grasso, le quali vengono quindi espulse dall’organismo in modo rapido e sicuro.


Le cannule utilizzate per questo intervento sono molto piccole e sono progettate appositamente per la liposcultura, di conseguenza l’aspirazione di quantità di tessuto adiposo si rivela funzionale e sicura.

  • Dopo l’intervento: guaina contenitiva. Terminata questa fase dell’intervento, il chirurgo provvede ad applicare un’apposita guaina contenitiva, la quale dovrà essere indossata dalla paziente per un periodo di tempo che sarà stabilito dal chirurgo.


La durata di un intervento di liposcultura può essere variabile, dal momento che le zone da sottoporre a trattamento posso essere più o meno numerose, oltre che più o meno estese.

 

Liposcultura: prima del trattamento


La liposcultura si rivela un intervento di chirurgia estetica tutt’altro che problematico; la persona che intende sottoporsi a questo tipo di intervento, quantomeno, deve eseguire una serie di test preliminari assolutamente in linea con quelli più tipici di ogni operazione di chirurgia plastica.

Prima di eseguire una liposcultura, infatti, il chirurgo si preoccuperà di effettuare dei test quali:

  • gli esami del sangue

  • l’elettrocardiogramma

  • altre verifiche sullo stato di salute generale


dopodiché fornirà una serie di “regole” che dovrà attentamente seguire nei periodi che precedono l’intervento.
È opportuno, ad esempio, che:

  • venga seguita una dieta ipocalorica

  • si interrompa l’utilizzo di determinate tipologie di farmaci

  • che si rinunci a fumo ed alcol


Liposcultura: dopo l’intervento


Per quanto riguarda il recupero post-operatorio, la liposcultura si rivela un intervento di chirurgia plastica tutt’altro che problematico.

La ripresa delle normali attività quotidiane non è più lunga di altri interventi chirurgici.

Anzitutto, come precedentemente accennato, sarà necessario indossare la guaina contenitiva.
La guaina deve essere indossata almeno per 2 settimane dopo l’intervento.


Il recupero funzionale è estremamente rapido, e in appena 2 o 3 giorni è possibile riprendere le normali attività quotidiane, muovendo regolarmente anche le parti del fisico sottoposte al trattamento.

I dolori localizzati sono rari.

Il recupero estetico della zona trattata prevede qualche settimana, dal momento che possono presentarsi gonfiori ed ecchimosi.
Nel post-operazione, inoltre, il medico potrebbe consigliare una terapia antibiotica.


La lipoaspirazione tradizionale elimina il grasso in forma solida, quindi è considerato un trattamento invasivo.

 

Liposcultura: Altri trattamenti


Nell’ambito della liposcultura non mancano alcune varianti, le quali si rivelano molto interessanti per il fatto di offrire risultati simili alla chirurgia.

  • Liposcultura ultrasonica


Nella liposcultura ultrasonica il medico impiega delle tecnologie a ultrasuoni per eliminare le cellule di grasso in totale assenza di chirurgia (agirebbe in modo mirato sulle cellule adipose).
È una tecnologia che si propone come poco invasiva e con minori effetti secondari.
Gli ultrasuoni agirebbero selettivamente sul tessuto adiposo senza alcun riscaldamento dei tessuti e riducendo i rischi di danni ai vasi e ai nervi. Il grasso emulsionato viene poi aspirato. Le cellule adipose aspirate potrebbero essere impiegate per il lipofilling (impianto di tessuto adiposo nel viso e corpo in cui manca volume).
La liposcultura ad ultrasuoni è un trattamento estetico con pochi effetti collaterali, ma la storia medica individuale è indispensabile, e si dovranno discutere con il medico le controindicazioni prima di sottoporsi al trattamento.

 

  • Liposcultura laser


La liposcultura laser si fonda sostanzialmente sull’impiego di fasci di luce, i quali vengono indirizzati direttamente sulla zona da sottoporre a trattamento per annientare le cellule di tessuto adiposo.
La Laser-lipolisi è la liposcultura mini-invasiva. La laser-lipolisi, usa laser più potenti, per eliminare il grasso. Il laser agisce rompendo gli adipociti e liquefacendo il grasso. Il liquido adiposo verrà poi aspirato con delle siringhe oppure eliminato in modo fisiologico dall’organismo. C’è da sottolineare che la liposcultura laser non può essere considerata un’alternativa alla liposcultura tradizionale, dal momento che in questa modalità è possibile sottoporre a trattamento esclusivamente delle zone di piccole dimensioni, ed è possibile eliminare soltanto delle quantità di grasso piuttosto limitate.
La laserlipolisi usa temperature elevate con rischi di danni da surriscaldamento dei tessuti.
Il più corretto modo di intendere la liposcultura laser, quindi, è quello di semplice complemento alla liposcultura tradizionale.

 

Liposcultura e stile di vita


Le possibilità di eliminare delle quantità di tessuto adiposo in modo chirurgico e non, sono numerose, ed offrono l’opportunità di assicurarsi dei risultati apprezzabili.

La liposcultura può rappresentare un valido complemento:

  • di una dieta equilibrata per raggiungere il proprio peso forma tramite una corretta alimentazione

  • un sano stile di vita.


La liposcultura quindi aiuta da un punto di vista estetica, ma il benessere, non dovrebbe essere mai messo in secondo piano rispetto all’ estetica. 

 

Di Mattei Di Matteo Oreste

Autore

Farmacia

12

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x