Effetto Lifting e Contouring di un filler a base di Idrossiapatite

Effetto Lifting e Contouring di un filler a base di Idrossiapatite


Dom 29/06/2014 | Dott. Giorgio Astolfi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

A cura del dott. Giorgio Astolfi.

Il filler (dermico) a base di idossiapatite di calcio un filler innovativo che ha realmente cambiato l’ approccio al ringiovanimento e alla ristrutturazione volumetrica del viso. Attualmente rappresenta piu del 50% del mercato dei fillers negli USA. Ciò significa che sono stati trattati milioni di pazienti con eccellenti risultati ed in assoluta sicurezza (incidenza di eventi avversi nettamente inferiore rispetto all’acido ialuronico). Il grande successo  negli USA (anche in Europa il suo utilizzo è in crescita esponenziale) è legato alla composizione del filler che gli conferisce capacità liftanti e rivitalizzanti superiori a tutti gli altri prodotti attualmente in commercio.


Esso è composto per il 70% da carbossimetilcellulosa responsabile dell’effetto volumizzante immediato e per il 30% da microsferule di idrossiapatite di calcio, sostanza presente nei denti e nelle ossa, che esercitano un effetto di stimolazione sui fibroblasti attivandoli alla sintesi di nuovo collagene. Quindi è al tempo stesso filler (to fill = riempire) e biostimolante. A differenza dell’acido ialuronico (HA) non è igroscopico, cioè non richiama acqua e quindi non provoca gonfiore (come si dice quello che inietti è quello che vedi). Questa caratteristica lo rende particolarmente indicato per la ridefinizione del contorno mandibolare oltre che per la restituzione dei volumi della regione zigomatico malare, della regione temporale e del mento, ove necessario. Efficace nella correzione delle rughe o pliche naso geniene e della marionetta, degli inestetismi del naso (rinofiller) e ringiovanimento delle mani. Opportunamente diluito con soluzione fisiologica garantisce risultati spesso spettacolari nel ringiovanimento del collo e del decolletè.


Il trattamento con questo filler non provoca alcun disagio al paziente per le ragioni sotto elencate:


-        il prodotto viene iniettato con l’aggiunta di anestetico


-        le caratteristiche fisiche di RDS consentono di utilizzare aghi o micro cannule lunghe e molto sottili


-        con 2-3 forellini per ogni emilato del viso è possibile completare un full face lifting con ridotta probabilità di causare ecchimosi e/o ematomi


-        nessun gonfiore post trattamento contrariamente all’acido ialuronico


-        sono sufficienti 1-2 sedute


-        il paziente può immediatamente ritornare alle proprie attività lavorative o sociali senza alcun disagio, anzi con un aspetto già più “riposato”


Si evince pertanto che  è un prodotto versatile, sicuro, più duraturo rispetto ai filler ialuronici e come questi ultimi completamente riassorbibile. Inoltre  migliora la qualità della cute grazie alla biostimolazione che esplica la propria azione nelle settimane e nei mesi successivi.


Risponde in modo ottimale alle richieste ed al gusto dei pazienti che, soprattutto nei paesi Europei, non vogliono grandi cambiamenti ma solo riacquistare freschezza in modo naturale.


L’obbiettivo, sempre, deve essere restituire ciò che il tempo ha tolto o alterato rispettando le caratteristiche fisiognomiche del paziente.



dott. Giorgio Astolfi

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Filler Viso

Lun 23/11/2020 | Dott. Giulio Giammarioli

Filler Viso

Lun 16/11/2020 | Dott. Giuseppina Ambrosio

Filler Viso

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x