Accesso
Dottori
HOME >

Addome grinzo


Mar 26/04/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

L’addome grinzo è una condizione dell’addome che si caratterizza per l’eccesso di cute e per la perdita di tono ed elasticità della stessa. Le cause principali dell’addome grinzo sono ascrivibili a calo ponderale importante, gravidanza, invecchiamento cutaneo ed esito da intervento chirurgico. L’addome grinzo può manifestarsi secondo diversi stadi e con gravità variabile. Il trattamento è legato alla complessità della condizione tuttavia, in genere, per rimuovere la cute in eccesso e riposizionare i tessuti, si procede con un intervento chirurgico di addominoplastica.

COS’È

L’addome grinzo, come suggerisce il termine, è una condizione a carico dell’addome in cui la perdita di tonicità ed elasticità determinano un eccesso di cute. Questa tipologia di addome si differenzia dell’addome globoso per l’assenza di tensione cutanea e dall’addome pendulo per la mancanza del tipico grembiule di pelle in eccesso. Si caratterizza come dimorfismo addominale di grado variabile ovvero con manifestazioni differenti e con una progressionedei sintomi.

SINTOMI

L’addome grinzo può manifestarsi in modo latente con la formazione di piccole aree con pelle in eccesso e perdita di tensione cutanea. Le gravidanze ed i caliponderali repentini non consentono alla cute di riacquistare tono ed elasticità immediatamente; il risultato è proprio l’addome grinzo. La manifestazione estetica del disturbo può configurarsi come lieve, moderata o grave. Se lieve, l’addome grinzo può essere eliminato mediane esercizi e dieta alimentare.

CAUSE

Le principali cause dell’addome grinzo sono identificabili conperdita di peso repentina e gravidanze. Queste due condizioni determinano una immediata perdita di tensione dei tessuti cutanei senza la possibilità di ritornare gradualmente al grado di tonicità ed elasticità originario. La condizione può altresì essere conseguenza dell’invecchiamento cutaneo e, dunque, di un processo di difficile soluzione senza il supporto terapeutico di medicina estetica o chirurgico.

Tra le cause si possono annoverare, inoltre, esiti di interventi chirurgici di liposuzione, lipoaspirazione e lipectomia ovvero tutte quelle tecniche che prevedono l’eliminazione degli accumuli adiposi senza la rimozione della cute in eccesso. Anche alcuni trattamenti di medicina estetica come la mesoterapia, la radiofrequenza, la carbossiterapia e la laserterapia possono contribuire al rapido decadimento del tessuto adiposo con la conseguente formazione di addome grinzo.

Riassumendo, le cause dell’addome grinzo sono:


  • Cali ponderali repentini

  • Gravidanze

  • Esiti di interventi chirurgici (liposuzione, lipectomia, lipoaspirazione)

  • Invecchiamento cutaneo


DIAGNOSI

La diagnosi è effettuata mediante esame obiettivo dal medico che sulla base della condizione del soggetto può suggerire il supporto terapeutico o chirurgico maggiormente indicato. Nel caso in cui l’addome grinzo necessiti di intervento chirurgico, il medico prescrive esami di laboratorio specifici per determinare la presenza di limitazioni o la presenza di patologie latenti.

TERAPIE

Il trattamento dell’addome grinzo è legato al grado di tessuto in eccesso presente nell’area. Per le manifestazioni localizzate e di lieve entità è possibile orientarsi verso esercizi fisici per l’addome ed una dieta sana ed equilibrata. I trattamenti di medicina estetica sono chiamati in causa per condizioni di gravità media con l’obiettivo di stimolare l’epidermide ed il derma a produrre nuovo collagene ed elastina fondamentali per il ripristino del naturale tono cutaneo.

In presenza di diffusa cute in eccesso è solitamente consigliato l’intervento chirurgico attraverso addominoplastica. Quest’ultima è una tecnica che prevede la rimozione della cute in eccesso ed il riposizionamento dei tessuti al fine di ristabilire l’armonia dell’addome.

I trattamenti e gli interventi chirurgici per l’addome grinzo sono:

  • Dieta alimentare

  • Esercizi specifici per l’addome

  • Mesoterapia

  • Radiofrequenza

  • Carbossiterapia

  • Biorivitalizzazione

  • Addominoplastica


RISCHI E COMPLICAZIONI

Le principali problematiche legate all’addome grinzo sono di carattere estetico con ripercussioni sotto il profilo psicologico. La presenza di tale inestetismo mina l’autostima degli individui danneggiando i rapporti sociali e lavorativi. Questa condizione non rappresenta un pericolo per la salute del soggetto né ad essa sono legati rischi importanti se non possibili irritazioni ed ulcere tra le pieghe cutanee.

I rischi e gli effetti collaterali sono legati all’intervento di addominoplastica che generalmente provoca edemi ed ecchimosi, indolenzimento dell’area e cicatrici antiestetiche. L’intervento di addominoplastica può portare anche effetti collaterali importanti sebbene in percentuali limitate e trascurabili.

FONTI:

  • William W. Huang, Christine S. Ahn, Clinical Manual of Dermatology,

  • Tullio Cainelli, Alberto Giannetti, Alfredo Rebora, Manuale di dermatologia medica e chirurgica, McGraw Hill 2017.

  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.

  • AlbertoMassirone, Trattato di Medicina Estetica, Piccin Nuova-Libraria, 2010.

  • Andrea Bovero, Dall’inestetismo al trattamento cosmetico, Tecniche Nuove, 2011.


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x