Accesso
Dottori
HOME >

Addome globoso


Mar 26/04/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

L’addome globoso è una condizione dell’addome che assume forma sferica a causa del diffuso meteorismo e/o per eccesso di adipe. L’addome globoso si configura per le pareti compatte e rigide con il rigonfiamento va dallo sterno e fino al basso ventre. Le cause sono ascrivibili ad accumuli adiposi e meteorismo che, generalmente, agiscono in modo sincrono alla creazione della condizione. Il trattamento dell’addome globoso prevede un radicale cambiamento dello stile di vita e l’ausilio di trattamenti di medicina estetica. Nei casi più gravi è necessario intervenire chirurgicamente mediante liposuzione e addominoplastica.

COS’È

L’addome globoso è una definizione medica che si riferisce ad un gonfiore addominale che origina sotto lo sterno e si completa nel bassoventre. La forma tipica di questa condizione è di tipo sferica senza svasamenti ai lati. Non deve essere confusa con altre condizioni dell’addome interessate da versamento di liquidi come nell’addome batraciano. L’addome globoso è condizionato da eccesso di meteorismo e accumuli adiposi diffusi. Il meteorismo tende a manifestarsi con cute tesa lungo tutto l’addome mentre in presenza di grasso il basso ventre è caratterizzato da una minore tensione.

La percussione dell’addome, in questi casi, riporta un suono timpanico differente rispetto alla presenza di liquidi nella cavità addominale. La risoluzione del problema è legata all’eliminazione delle principali cause scatenanti ed al trattamento degli esiti della perdurante tensione cutanea nel distretto. Il perdurare di tale condizione può condurre ad effetti diretti alla respirazione, alla circolazione sanguigna, agli organi e tessuti coinvolti nella digestionenonchèsulla parete addominale con la formazione di diastasi addominale

SINTOMI

I sintomi dell’addome globoso possono essere diversi in funzione della gravità del disturbo. Scarsamente riconoscibilinelle prime fasi, i sintomi tendono ad aggravarsi progressivamente con gonfiore diffuso che limita il soggetto e lo espone a ripercussioni di tipo psicologico. Il soggetto affetto da addome globoso può essere interessato, inoltre, da una serie di sintomi correlati quali:


  • Dolore addominale

  • Nausea

  • Crampi

  • Vomito

  • Malessere generalizzato

  • Sensazione di sazietà

  • Eruttazione

  • Stipsi o diarrea

  • Cefalee


CAUSE

Le principali cause della formazione dell’addome globoso sono riconducibili a meteorismo e obesità, o alla presenza di accumuli adiposi sull’addome. Le condizioni possono essere provocate da cattiva alimentazione, scarsa mobilità, disturbi ormonali, nonché patologie a carico dell’apparato digerente come la gastroenterite, la sindrome del colon irritabile, il morbo di Crohn, il diabete, ecc.

Riassumendo, le cause dell’addome globoso sono:

  • Meteorismo

  • Accumuli adiposi


I disturbi descritti possono manifestarsi (in ordine di incidenza) in seguito a :

  • Cattive abitudini alimentari

  • Tabagismo

  • Sindrome premestruale

  • Disturbi ormonali

  • Alcoolismo

  • Obesità

  • Intolleranze alimentari

  • Patologie infiammatorie croniche intestinali

  • Ostruzione intestinale

  • Insufficienza cardiaca

  • Tumori dell’apparato digerente

  • Infarto intestinale

  • Pellagra

  • Morbo di Cooley

  • Epatopatie


DIAGNOSI

Ladiagnosi di addome globoso è eseguita dal medico di base mediante esame obiettivo e percussione dell’addome. In seguito a risposta ben specifica il medico, in base alla condizione specifica, può predisporre un piano terapeutico o delegare ad altri esami diagnostici la formulazione della diagnosi. Non è escludibile che siano necessari esami per stabilire la natura del meteorismo e degli accumuliadiposi nei casi in cui il medico lo ritenga necessario. Il tutto per escludere, innanzitutto, la presenza altri disturbi e patologie oltre che dannosi, potenzialmente letali.

TERAPIE E TRATTAMENTI

Individuate le cause dell’addome globoso, il medico determina trattamenti e terapie specifiche per il soggetto in esame. Innanzitutto, prescrive cambiamenti sulle abitudini quotidiane con una dieta sana ed equilibrata, l’eliminazione di tabacco e alcool nonché esercizio fisico idoneo. Il passo successivo è individuare terapie capaci di eliminare definitivamente i disturbi alla base del meteorismo.

Nella maggior parte dei casi in cui non sono presenti patologie gravi, il medico predispone trattamenti di medicina estetica per ridurre il grasso addominale. In tal senso la carbossiterapia, la intralipoterapia, ed altri trattamenti con le stesse finalità, possono contribuire all’eliminazione dell’adipe in eccesso nella parete addominale.

L’addominoplastica è un ulteriore strumento largamente utilizzato per il trattamento dell’addome globoso soprattutto in presenza di diastasi addominali causate dalla pressione sui tessuti dell’addome. Quest’ultimo intervento è, inoltre, indispensabile per eliminare l’eventuale presenza di tessuto cutaneo in eccesso.

RISCHI E COMPLICAZIONI

L’addome globoso è una condizione che non deve lasciare indifferenti poiché tra le sue cause sono incluse patologie gravi e potenzialmente letali. L’addome globoso è spesso associato a diabete mellito, malattie cardiovascolari ed epatopatie ed ha rilevanza nell’insorgenza di disturbi come apnee notturne, dislipidemie, asma, ernie e diastasi addominali, sindrome metabolica.

FONTI:

  • JavedAkram, Rectus abdominis diastasis, Journal of Plastic Surgery and Hand Surgery, Vol.48 Issue 3, pp 163-169, 2014.



  • William W. Huang, Christine S. Ahn, Clinical Manual of Dermatology,

  • Tullio Cainelli, Alberto Giannetti, Alfredo Rebora, Manuale di dermatologia medica e chirurgica, McGraw Hill 2017.

  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.

  • AlbertoMassirone, Trattato di Medicina Estetica, Piccin Nuova-Libraria, 2010.

  • Andrea Bovero, Dall’inestetismo al trattamento cosmetico, Tecniche Nuove, 2011.


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x