Filler viso: come scegliere quello giusto?

A cura del Dott. Riccardo Midolo, Medico Estetico Milano.

Autore: Dott. Midolo Riccardo

Del: 14/06/2019

I filler non sono tutti uguali e non esiste un filler migliore di un altro. Esiste un filler migliore per te.

 

Esistono sul mercato diverse soluzioni per chi vuole migliorare l’aspetto del proprio viso, apparire più giovane e migliorare la qualità della propria pelle. Secondo la mia esperienza di Medico e Chirurgo, uno degli strumenti che dà i migliori risultati è il Filler

 

Il filler (dall’inglese 'to fill’) è una sostanza che, come il termine stesso suggerisce, riempie. È usata per corregge i diversi inestetismi del viso e del corpo. Consistono in trattamenti iniettivi minimamente invasivi, che consentono il ringiovanimento della parte trattata, senza traumi o tempi di degenza.

 

risultati sono immediati, ma la qualità e durabilità dell’intervento è variabile, e dipende da:

  • il tipo di filler utilizzato
  • la reazione del derma alla sostanza iniettata. 

 

Ecco allora che è indispensabile sapere se un filler è sicuro, se è indicato per la nostra problematica e che tipo di risultati può offrire.

 

Come determinare la sicurezza di un filler

 

Una delle prime cose di cui accertarsi quando si parla di filler è la loro certificazione. Questa non determinerà solamente la resa del filler, ma anche la sicurezza della sostanza per il nostro organismo.

 

Tra le certificazioni troviamo:

  • l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA)
  • l’approvazione della comunità europea siglata dal marchio CE

 

Il Dott. Riccardo Midolo, direttore degli Ambulatori Medici LabQuarantadue, sottolinea come la sicurezza dei materiali sia sempre in primo piano e per questo si selezionano solo i migliori prodotti disponibili sul mercato.

Come scegliere un filler: acido ialuronico oppure idrossiapatite di calcio?

 

Un altro aspetto da considerare nella scelta del filler più adatto è la seconda della parte da trattare e della durabilità desiderata del risultato.

 

Questi due fattori vengono accuratamente valutati dal medico durante la prima visita, in considerazione degli obiettivi del paziente e dell’idoneità al trattamento.

 

Il Dott. Riccardo Midolo spiega “se vogliamo aumentare il volume delle labbra, per esempio, raccomanderò dei filler all’acido ialuronico, in grado di idratare il labbro in profondità e ridefinire i contorni. Per garantire il miglior risultato possibile, io utilizzo i filler labbra, specifici per il volume o il contorno labbra, noti anche come DUAL FILLER”

 

Questi filler sono malleabili, morbidi e facilmente reversibili e donano un risultato molto naturale quando usati da mani esperte. Hanno però una durata relativamente breve che dipende dalla loro concentrazione e dal numero di volte cui la paziente si è sottoposta al trattamento.

 

Diversamente, per interventi di correzione di rughe profonde, o per ridefinire parti strutturali del volto, come naso, zigomi o l’ovale stesso, io consiglio i filler all’idrossiapatite di calcio, che hanno una durabilità maggiore, oltre ad avere un effetto curativo sulla pelle.

Filler all'idrossiapatite di calcio: perché è innovativo

 

I filler all’idrossiapatite di calcio sono una vera e propria rivoluzione nel mondo della medicina estetica. 

Dura più a lungo

Innanzitutto hanno una durata più elevata, rimanendo comunque dei trattamenti iniettivi e 100% riassorbibili: si parla di circa 2 anni di durata, contro i 6 mesi di un filler all’acido ialuronico. 

 

Un altro vantaggio è quello della resa che è superiore rispetto a quella dei comuni fillers;  di norma si utilizza il 25-30% di prodotto in meno per ottenere la stessa correzione e quindi un sempre minor trauma per l’area trattata.

 

Di contro, a differenza dell’acido ialuronico che può essere sciolto con un enzima, il Dott. Midolo racconta come i filler all'idrossiapatite di calcio, per altri versi più sicuri, richiedano più cure per essere corretti ed è quindi fondamentale rivolgersi a medici qualificati e competenti. 

Stimola la rigenerazione cellulare

 

Un’altra caratteristica significativa dei filler all'idrossiapatite di calcio, aggiunge il Dott. Midolo, è quella della biostimolazione: infatti, in circa 3 mesi la matrice di gel si riassorbe, mentre le microsfere di idrossiapatite di calcio stimolano i fibroblasti a produrre nuovo collagene ed elastina diventando così l’impalcatura su cui la pelle potrà rigenerarsi, con un effetto riempitivo a lungo termine, un viso più luminoso, tonico e radioso

 

Se diluito con acqua fisiologica lo si può utilizzare semplicemente come bio-ristrutturante andando così a ridurre le sedute che prevederebbe un normale protocollo bio-stimolmante.

Risultati naturali

 

I filler all'idrossiapatite di calcio, come i filler all’acido ialuronico, offrono una correzione immediata del volume, ma con risultati anche più naturali. Questo perché, a differenza dell’acido ialuronico che richiama acqua nel tessuto, con il rischio di provocare l’effetto 'gonfio', hanno un effetto tensore, lasciandoci con un viso tonificato e disteso

Come può essere utilizzato

 

filler all'idrossiapatite di calcio sono utilizzati su viso con eccellenti risultati per: 

  • ripristinare o creare dei volumi mancanti come il contorno mandibolare 
  • correggere il naso
  • restituzione dei volumi degli zigomi, della regione malare e delle tempie
  • eliminare le rughe naso-labiali, della marionetta (ai lati della bocca) 
  • riempire il solco naso-lacrimale.

 

Sul corpo se ne sfrutta l’ effetto bioristrutturante, in particolare in quelle zone che perdono tonicità come interno delle braccia, ginocchio e interno coscia; io lo uso anche per colmare gli avvallamenti creati dalla cellulite sulle gambe, con grande soddisfazione delle pazienti. 

Quindi, come scelgo il filler giusto?

 

La verità è che non c’è una risposta per tutti: bisogna considerare la parte da trattare, le caratteristiche del paziente e il risultato che si vuole ottenere.

 

Ciò che è certo è che avere a disposizione i filler migliori e saperli usare correttamente è importante se si vogliono avere dei risultati naturali, senza conseguenze per la propria salute. 

 

Il mio consiglio è quindi di rivolgersi sempre a strutture certificate e di valutare i trattamenti più idonei con un medico esperto. 

Midolo Riccardo

Autore

Dott. Midolo Riccardo

Medico Chirurgo
Milano (MI)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Midolo Riccardo

Articoli correlati

I principi di ringiovanimento del volto

I principi sui quali si basa la medicina estetica, sono attualmente in continua evoluzione per molteplici motivi. Come prima cosa vediamo che i...

medico

Dott. Martinelli Riccardo

Filler labbra: un approfondimento per saperne di più

Labbra belle, carnose e dall’aspetto giovane : questo è l’effetto che molte donne, ma anche uomini, vogliono ottenere sul proprio viso quando si...

medico

Dott. Midolo Riccardo

Bioristrutturazione con idrossiapatite di calcio

Nella mia attività quotidiana, spiega il dott. Samer Al Jalbout, aumenta sempre di più la richiesta di trattamenti di ringiovanimento...

medico

Dott. Al Jalbout Samer

Filler zigomi

Sempre più persone ricorrono alla medicina estetica per riempire i propri zigomi e definirli meglio tramite nuove tecniche come il filler zigomi....

medico

Dott. Fassi Raffaella Lavinia

Filler gel di agarosio

Oggigiorno le richieste di trattamenti di medicina estetica si orienta sempre di più in direzione di metodiche meno invasive, generalmente...

I biofiller

I fillers sono sostanze inettate nella pelle per correggere le imperfezioni del viso, per rallentare i segni dell’invecchiamento e per correggere i...

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo