Biorivitalizzazione, la tecnica che ringiovanisce all’istante

Biorivitalizzazione, la tecnica che ringiovanisce all’istante


Mar 02/12/2014 | Dott. Rocco Carfagna

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Come lascia intuire il termine, la biorivitalizzazione della pelle è un metodo biologico, quindi naturale, che restituisce vitalità ai tessuti senza interventi chirurgici.


Questa tecnica scoperta da scienziati Italiani, è ampiamente applicata per combattere l'invecchiamento e i vari problemi della pelle in medicina estetica.


Durante la procedura, s’iniettato piccole dosi di acido ialuronico puro che è il principale elemento strutturale del tessuto connettivo.


L'acido ialuronico mantiene l'umidità della pelle, basti pensare che una sola molecola riesce ad avere l’effetto di 300 molecole circa d’acqua. Questo ruolo dell’acido ialuronico nella biorivitalizzazione del viso garantisce la giovinezza di pelle.


La quantità di acido ialuronico presente nel derma dei giovani è piuttosto alta, per questo la pelle appare luminosa e giovanile per molti anni. Tuttavia, con il tempo la quantità di "elisir di giovinezza" inizia a diminuire inarrestabilmente e, quindi, si riduce il tono della pelle, la tenuta, l’elasticità e la luminosità. Comincia il processo di disidratazione con conseguente formazione delle rughe, questo è il momento di pensare alla biorivitalizzazione del viso.


Oltre all'invecchiamento biologico naturale, la pelle è anche influenzata dal foto invecchiamento, cioè, l'appassimento causato dai raggi UV e gli altri agenti atmosferici.


 


La biorivitalizzazione del viso


La biorivitalizzazione viso si esegue quando:



  • La pelle è ancora sufficientemente elastica, come profilassi contro l’invecchiamento;

  • La pelle è “cascante”;

  • La  pelle è particolarmente disidratata;

  • La pelle è stressata a causa dei radicali liberi che agiscono dall’interno;

  • La nutrizione è inadeguata a causa di malattie che rende la pelle di colorito giallastro anche dopo la guarigione;

  • Le piccole rughe sono appena apparse;

  • Le rughe d’espressione sono ormai profonde;

  • L’ovale del viso ha delle variazioni gravitazionali;

  • Il viso appare stanco e provato

  • Il colorito diventa grigiastro in caso di pelle "del fumatore".


Inoltre la biorivitalizzazione del viso è prevista prima, o in combinazione, con altre procedure estetiche per migliorare i risultati di interventi di chirurgia plastica: dopo procedure aggressive a carico della pelle (post-acne, smagliature, cicatrici), o per completare altri trattamenti di mesoterapia.


 


La biorivitalizzazione degli occhi


Molte persone spesso si lamentano e si chiedono come agire quando appaiono le rughe nella zona degli occhi: creme e preparati vari o biorivitalizzazione degli occhi? Nel complesso, cosa fare contro l'invecchiamento della palpebra e la pelle del viso che ha perso la sua freschezza e morbidezza? Che cosa fare, quando lo sguardo diventa più "pesante" a causa di rughe orizzontali e verticali della fronte, che rende una persona molto più vecchia della sua reale età? Questi problemi sono e saranno sempre particolarmente rilevante per più della metà dell'umanità.


È bene capire che la scienza e medici non restano fermi nella stessa posizione, ma sviluppano attivamente sempre nuove tecnologie andando al passo con i tempi e i desideri dei pazienti, studiando per offrire loro i migliori metodi di trattamento in materia.
L’oftalmologo americano Alan Scott notò nel 1970 che la tossina botulinica rilassava alcuni muscoli con successo, e questa preparazione è stata utilizzata ampiamente ed efficiente nella pratica medica per oltre 40 anni. Nel tempo, poi, sono state combinate parti di oftalmologia e cosmetologia estetica, il cui risultato è stato la biorivitalizzazione.


Risultati eccellenti riguardano gli occhi: la pelle inizierà a brillare da dentro, sarà riposata e radiosa. L'effetto della biorivitalizzazione degli occhi durerà per circa 4-5 mesi.


In quali parti del corpo è eseguita la biorivitalizzazione?


Di solito, la procedura è eseguita nelle zone di:



  • Viso;

  • Collo;

  • Décolleté;

  • Mani;

  • Avambracci.


Queste sono le zone del corpo più esposte che richiedono più attenzione, poiché sono prevalentemente danneggiate dai raggi UV e influenzate da foto invecchiamento. Tuttavia, in generale, la biorivitalizzazione può essere eseguita in qualsiasi zona del corpo.


 


Quante sedute sono necessarie?


La preparazione e il corso del procedimento sono scelti dal medico estetico che valuterà età e stato attuale della pelle. Poiché, già durante l'esecuzione della prima biorivitalizzazione, l’effetto è immediatamente visibile, si calcolerà quante applicazioni sono ancora necessarie.


La raccomandazione standard è di 2-3 procedure al mese in totale. Dopo aver completato il corso delle applicazioni, si consiglia di continuare con il mantenimento a distanza sempre stabile (ogni 2/3 mesi).


Quanto dura la procedura?


La procedura dura da 30 a 60 minuti, non si avvertono sensazioni dolorose. Tuttavia, in caso di ipersensibilità, la zona della pelle da trattare è anestetizzata con crema anestetica locale.


 


La biorivitalizzazione ha controindicazioni?


Le controindicazioni per la biorivitalizzazione, in effetti, sono ininfluenti e pochissime:



  • Gravidanza e allattamento;

  • Malattie autoimmuni;

  • Infezioni cutanee locali nella zona prevista;

  • Malattie infettive acute.


A differenza di altri trattamenti simili, dove la concentrazione di acido ialuronico iniettata va oltre 10 mg/ml con un’alta percentuale di provocare danni alle fibre del derma, la concentrazione utilizzata per la biorivitalizzazione è minima e valutata in funzione del problema.


Inoltre quando il farmaco è iniettato sotto la pelle, si omogenea naturalmente con l’acido ialuronico prodotto dell'organismo. Nel corso del tempo, il farmaco si dissolve senza conseguenze per l'organismo.


Non c’è un periodo preciso per iniziare le sedute di biorivitalizzazione, chiaramente dopo i 40 anni diventa opportuno se si vuole, ma, si può iniziare anche verso i 25 anni, in questo modo la pelle sarà completamente protetta e immune a tutte le aggressioni esterne, invecchierà molto più lentamente mantenendo un aspetto giovanile a lungo.


Soprattutto chi fuma, chi lavora all’esterno e le patite dell’abbronzatura, potrebbero iniziare precocemente.



Biorivitalizzazione: costi


I costi di biorivitalizzazione subiscono variazioni, anche se lo standard si attesta sui 150 € a seduta.


Molto dipenda dal medico o dall’istituto estetico, dal tipo di prodotto usato (marca prodotto) e da una serie di fattori, quali lo stato della pelle e l’area da trattare.






A cura del dott. Rocco Carfagna ⇓ CONTATTA ⇓


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO

Carfagna Rocco

Autore

Chirurgia plastica, Medicina estetica

Roma (RM)


Articoli correlati

Biorivitalizzazione

Mer 16/09/2020 | Dott. Francesco Ricciuti

Biorivitalizzazione

Mar 25/08/2020 | Dott. Fabio Corazzi

Biorivitalizzazione

Ven 31/07/2020 | Dott. Ludovico Palla

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x