Ultrasuoni microfocalizzati: ideali per l'uomo

Ringiovanire il volto dell’uomo in modo progressivo e naturale

in Ultrasuoni microfocalizzati

La medicina estetica ha compiuto passi in avanti notevoli nel trattamento delle rughe e nel contrasto all’invecchiamento. Mantenere una pelle elastica e fresca e combattere i segni del tempo è possibile grazie ad alcuni trattamenti poco invasivi, che consentono il ritorno immediato alla vita e sociale e professionale senza lasciare evidenze visibili.

Face-lift naturale con gli ultrasuoni microfocalizzati

Gli ultrasuoni microfocalizzati con guida ecografica, il primo lifting non chirurgico, rigenerano la pelle in profondità rendendola più tonica, compatta e levigata.

L’uso degli ultrasuoni microfocalizzati con guida ecografica permette di creare un substrato nella cute del paziente che può essere integrato con altri efficaci trattamenti.

Volendo usare una metafora, il processo di ringiovanimento del derma con questa tecnologia avanzata è come arare un campo per prepararlo alla semina.  La semina vera e propria poi consiste nell’utilizzo di acido ialuronico, idrossiapatite di calcio, tossina botulinica ed anche la biorivitalizzazione, trattamenti che ci assicurano la certezza di avere creato un “background” che continua a lavorare nel tempo senza stravolgere bruscamente i tratti della persona, ma agendo con gradualità e progressione, migliorando ogni giorno.  

Vantaggi degli ultrasuoni microfocalizzati: l’immediato ritorno alla vita sociale e professionale

Un ulteriore ed importante vantaggio degli ultrasuoni microfocalizzati è dato dal fatto che questo trattamento non condiziona in alcun modo il ritorno alla vita sociale e professionale dei pazienti: “è un metodo che non lascia trapelare nulla di evidente all’esterno, un trattamento che nell’arco di 3, 6 mesi manifesterà i migliori risultati” spiega il Dott. Attilio Buccomino.

Gli ultrasuoni microfocalizzati: ideali anche per l'uomo

Per queste caratteristiche gli ultrasuoni microfocalizzati con guida ecografica risultano molto graditi ai pazienti, in particolare alla popolazione maschile che sempre di più inizia a richiedere trattamenti di medicina estetica. Gli ultimi dati infatti indicano che si rivolge a questo tipo di trattamento non invasivo 1 paziente uomo ogni 8 donne.

L’uomo infatti è molto orientato alla performance professionale e non si concede facilmente interruzioni. Con gli ultrasuoni microfocalizzati, il miglioramento arriva gradualmente pur facendo percepire i primi miglioramenti già dopo i primi giorni, e garantendo i migliori risultati dopo 2 o 3 mesi.  

“Possiamo affermare che è piuttosto recente l’acquisizione di un nuovo approccio dell’uomo nei confronti della medicina estetica: è partita infatti l’emancipazione dell’uomo in questo settore, che ultimamente ha preso coraggio e vuole sentirsi al passo con ciò che il mercato del lavoro richiede, che intende avere un aspetto fresco, giovanile e smart”, precisa il Dott. Buccomino.

I trattamenti richiesti dagli uomini

L’uomo normalmente chiede pochi trattamenti ma efficaci e fatti bene. Se la richiesta è quella di correggere la pesantezza dello sguardo, le indicazioni migliori sono per la tossina botulinica che distende contorno occhi e fronte.

Possiamo passare a ridisegnare i volumi che si svuotano con il passare del tempo e per questo abbiamo l’idroassiapatite di calcio e l’acido ialuronico  che ci permettono di “restaurare” le linee e ridare giovinezza.

L’uomo giovane a volte ci richiede di disegnare contorno labbra e volume allo zigomo senza femminilizzare i tratti.

La tecnologia degli ultrasuoni microfocalizzati con guida ecografica ci permette di ristrutturare i volumi minacciati dal trascorrere del tempo, di essere subito presentabili socialmente senza incorrere in curiose e indagatorie domande da parte del mondo esterno.

La stessa riflessione è applicabile anche alla mani sulle quali il trascorrere del tempo tende ad evidenziare i rami venosi e le ossa ed a svuotarne le linee. Sulle mani l’idrossiapatite di calcio, unico trattamento approvato dall’organo certificatore americano FDA, in una sola seduta o a distanza di qualche mese tende a rendere la mano nuovamente densa tonica e ringiovanita.

Buccomino Attilio Paolo

a cura di

Dott. Buccomino Attilio Paolo

Medico Chirurgo
Milano (MI)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Buccomino Attilio Paolo

Articoli correlati

Lifting liquido e Ultrasuoni microfocalizzati

Il nostro stile di vita diventa sempre più “fast” e, in medicina estetica, ha accelerato ed ampliato la richiesta di migliorare e correggere rughe,...

medico

Dott. de Fazio Stefania

Ultrasuoni microfocalizzati: l’innovativo lifting non chirurgico per il ringiovanimento cutaneo

Tra i trattamenti di recente introduzione in campo medico estetico, gli ultrasuoni microfocalizzati rappresentano una delle innovazioni più...

medico

Dott. Fasola Elena

Gli ultrasuoni microfocalizzati nel trattamento della lassità cutanea

A lungo tempo si è ritenuto, nel mondo medico e scientifico, che per ottenere un efficace e duraturo ringiovanimento di alcune zone del viso e del...

medico

Dott. Manola Mirko

Gli ultrasuoni microfocalizzati come nuovo trattamento contro l’invecchiamento cutaneo

Negli ultimi anni si è assistito ad un enorme sviluppo dei trattamenti e delle tecniche in grado di assicurare alle pazienti un effetto lifting il...

medico

Dott. Cannatà Michele

Il Lifting non Chirurgico con gli Ultrasuoni Microfocalizzati

Nel campo della medicina estetica sono stati numerosi i passi avanti che si sono compiuti per garantire ai pazienti risultati sempre più naturali ,...

medico

Dott. Pavanello Pierpaolo

Ultrasuoni e radiofrequenza: adiposità localizzate e pelle cadente

Ultrasuoni e radiofrequenza , una combinazione che potrebbe essere proposta per rimuovere il grasso localizzato e “tirare” la pelle cadente, in...

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo