La Chirurgia estetica del ringiovanimento vaginale

La Chirurgia estetica del ringiovanimento vaginale


Ven 09/05/2014 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La Chirurgia estetica vaginale si concentra sul ringiovanimento vaginale ed include diversi interventi chirurgici volti a risolvere problemi estetici, ma che può correggere anche problemi funzionali.

Cos'è il ringiovanimento vaginale?
Il ringiovanimento vaginale include diversi interventi, ecco allora i trattamenti di chirurgia estetica vaginale disponibili:
• Labioplastica
• riduzione del cappuccio clitorideo
• Plastica delle grandi labbra
• lifting e liposcultura del monte di Venere
• Vaginoplastica
Anatomia dei genitali femminili esterni
La zona genitale femminile include:
• La zona sopra all’osso pubico è il Monte di Venere.
• Le labbra esterne sono le grandi labbra.
• Le labbra interne sono le piccole labbra.
• Nella parte superiore in posizione centrale si trova il cappuccio clitorideo , a volte chiamato prepuzio , che copre il clitoride in parte o interamente.
• Sotto il clitoride c'è l' apertura uretrale , e sotto l' apertura vaginale .

Che cos'è un Labioplastica nella chirurgia estetica vaginale?
La labioplastica riduce la lunghezza delle piccole labbra. È la procedura di chirurgia estetica per il ringiovanimento vaginale più eseguito.
I motivi per una labioplastica:
Le donne optano per un intervento di chirurgia estetica vaginale per una serie di motivi:
• dolore (quando si va in bicicletta o durante il rapporto sessuale),
• prurito
• irritazione
• estetica
• disagio e imbarazzo
Che cosa fa un labioplastica?
L'obiettivo della procedura è:
• ridurre le piccole labbra
• ridurre l'asimmetria
• ridurre la lunghezza di entrambe le labbra
Anestesia
Labioplastica è una procedura di chirurgia estetica vaginale che può essere eseguita in anestesia locale con sedazione orale o in anestesia generale.
Si usano varie tecniche di chirurgia estetica vaginale caso per caso.
Quali sono i rischi di una labioplastica?
I rischi associati alla labioplastica sono:
• sanguinamento
• ematoma
• infezione
• resezione eccessiva
• secchezza cronica
• cicatrici in prossimità dell'apertura vaginale
• dolore con i rapporti
• problemi di guarigione
Recupero
Dopo l’intervento di chirurgia estetica vaginale, la maggior parte dei pazienti prende 1 settimana di pausa dal lavoro.
Si devono seguire le indicazioni date dal medico.
Quali sono i risultati di una labioplastica?
Nella chirurgia estetica vaginale, la labioplastica in genere si traduce in labbra rimodellate che non pendono più sotto il livello delle grandi labbra.
Cos'è una riduzione del cappuccio clitorideo nella chirurgia estetica vaginale?
Le pieghe in eccesso possono essere ridotte con una riduzione del cappuccio clitorideo. La procedura è più comunemente eseguita insieme a una labioplastica.
Cosa fa una riduzione del cappuccio clitorideo?
Le pieghe extra possono creare un rigonfiamento che è esagerato quando le piccole labbra sono ridotte, e una riduzione del cappuccio clitorideo può migliorare l'equilibrio nell'aspetto dei genitali femminili.
Anestesia per una riduzione del cappuccio clitorideo
Una riduzione del cappuccio del clitoride viene solitamente eseguita al momento di una labioplastica in anestesia locale con sedazione orale o in anestesia generale.
Procedura di riduzione del cappuccio del clitoride
Il tessuto in eccesso è contrassegnato in base all'anatomia dell'individuo. Esiste un'ampia variazione nella forma e nell'estensione delle pieghe. In alcuni pazienti l'escissione viene eseguita come un'estensione "Y" al di fuori della labioplastica. La chiusura viene solitamente eseguita con suture assorbibili.
Quali sono i rischi di una riduzione del cappuccio clitorideo?
Esiste il rischio di:
• sanguinamento
• ematoma
• infezione
• sottotensione o eccessiva resezione.
Recupero da una riduzione del cappuccio clitorideo
Il recupero è determinato principalmente dalla labiaplastica.

Cos'è una riduzione delle grandi labbra nella chirurgia estetica vaginale?
Una riduzione delle grandi labbra è per ridurre chirurgicamente le dimensioni delle grandi labbra esterne.
I motivi per cui i pazienti si sottopongono ad un intervento di chirurgia estetica vaginale per una riduzione delle grandi labbra sono diverse:
• le labbra grandi o troppo grandi possono creare disagio
• possono creare imbarazzo
Anestesia per una riduzione delle grandi labbra
Questa procedura di chirurgia estetica vaginale può essere eseguita in anestesia locale con sedazione orale o anestesia generale, a seconda della quantità di tessuto da rimuovere. La quantità da rimuovere dipende dalla quantità di tessuto in eccesso. In alcuni casi, quando c'è atrofia del tessuto adiposo, una piccola quantità di grasso può essere trasferita da un'altra area del corpo dopo la liposuzione. La chiusura viene solitamente eseguita con suture assorbibili.
Quali sono i rischi della chirurgia estetica vaginale per la riduzione delle grandi labbra ?
I rischi includono:
• sanguinamento
• ematoma
• infezione
• cicatrizzazione
• vestizione
• overresection.
Recupero da una riduzione delle grandi labbra
La maggior parte dei pazienti prende 1 settimana di pausa dal lavoro. I pazienti possono riprendere a portare tamponi o avere rapporti sessuali dopo 4-6 settimane dall’intervento di chirurgia estetica vaginale.
Il gonfiore dopo una riduzione delle grandi labbra può durare 6 mesi o più, a seconda dello spessore del tessuto, anche se gran parte del gonfiore scompare entro 6 settimane dall’intervento di chirurgia estetica vaginale.
Quali sono i risultati di una riduzione delle grandi labbra?
Questa procedura in genere si traduce nella riduzione delle grandi labbra.

Cosa sono il lifting e liposcultura del monte di Venere nella chirurgia estetica vaginale?
Il lifting e liposcultura del monte di Venere consentono la rimozione del grasso e della pelle in eccesso del monte di Venere, per ridurre il rigonfiamento eccessivo del monte di Venere.
I motivi per cui i pazienti vogliono un rimozione del monte di Venere sono:
• rigonfiamento della pelle
• grasso in eccesso
• pelle in eccesso
• imbarazzate per indossare un costume da bagno o pantaloni attillati.
Lo scopo di un rimozione del monte di Venere è di:
• ridurre la quantità di tessuto adiposo
• ridurre la quantità di pelle
a seconda della causa del rigonfiamento.
Anestesia
A seconda della quantità di tessuto da rimuovere, per alcune procedure può essere utilizzata l'anestesia locale con sedazione orale, ma in altri l'anestesia generale può essere preferibile.
Procedura di chirurgia estetica vaginale per la Rimozione del monte di Venere
A volte la quantità di pelle rimossa può essere estesa, mentre in altri è sufficiente la liposuzione.
Quali sono i rischi
I rischi più comuni sono:
• sanguinamento
• ematoma
• infezione
• cicatrici.
Recupero
Il recupero richiede circa una settimana, con restrizioni di attività fisica da due a sei settimane, a seconda dell'estensione della procedura di chirurgia estetica vaginale.
Quali sono i risultati di una rimozione del monte di Venere?
Questa procedura chirurgia estetica vaginale si traduce nel non avere problemi con l’abbigliamento e meno imbarazzo.

Cos'è una vaginoplastica nella chirurgia estetica vaginale?
La Vaginoplastica è una procedura progettata per stringere la vagina.
Un'alternativa è il restringimento vaginale non invasivo con radiofrequenza o laser.
I pazienti con lassità significativa devono ricorrere alla vaginoplastica.

Dopo il parto, la mancanza di tono può contribuire alla disfunzione sessuale.
Anestesia per una vaginoplastica
Mentre una vaginoplastica può essere eseguita in anestesia locale, molti scelgono di farlo in anestesia generale.
Preparazione per una vaginoplastica
Ai pazienti viene chiesto di fare una preparazione intestinale prima dell'intervento.
Quali sono i rischi di una vaginoplastica?
I rischi derivanti dalla vaginoplastica includono:
• infezioni
• sanguinamento
• dolore
• complicanze rare.
Recupero da una vaginoplastica
I pazienti possono avere bisogno di una o due settimane.
Quali sono i risultati di una vaginoplastica?
Questa procedura di solito si traduce in un canale vaginale più stretto, che può aiutare a migliorare la soddisfazione sessuale.

La chirurgia estetica vaginale, come con qualsiasi procedura di chirurgia plastica, deve tenere conto che la prima cosa da fare è la ricerca del chirurgo.
È molto importante capire tutti gli aspetti della chirurgia estetica vaginale per il ringiovanimento vaginale.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x