Ultrasuoni microfocalizzati: la novità

Ultrasuoni microfocalizzati: la novità


Ven 06/02/2015 | Dott. Beatrice Giorgini

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Finalmente è arrivato anche in Italia il trattamento numero uno al mondo, per il ringiovanimento non chirurgico di viso, collo e décolleté.
Tante volte vi sarete chiesti quale fosse il segreto di attrici e modelle che superano i 50 anni, sfoggiando un incarnato divino, senza rughe o segni di cedimento.

Ebbene, il segreto di molte dive sono gli ultrasuoni microfocalizzati. Si, infatti da qualche anno in medicina estetica, esiste un nuovo strumento che permette a noi medici, sostiene la dott.ssa Giorgini, di soddisfare le richieste dei pazienti di un viso più giovane, ma senza dover ricorrere alla chirurgia: sto parlando proprio degli ultrasuoni microfocalizzati.

Gli ultrasuoni microfocalizzati


Il trattamento di viso, collo e décolleté con ultrasuoni microfocalizzati, ha così tanto successo perché è un trattamento non chirurgico e non invasivo, che permette di riprendere immediatamente le proprie attività, ma che allo stesso tempo, assicura risultati davvero sorprendenti.

Attraverso gli ultrasuoni microfocalizzati è possibile ottenere una ricompattazione dei tessuti e un miglioramento di rughe e rilassamento, veramente senza eguali.
La tecnologia ad ultrasuoni aiuta a contrastare gli effetti del tempo rassodando i tessuti molli in profondità, tanto da essere stata approvata dalla FDA per il "lifting non invasivo".

Aree di trattamento e attività degli ultrasuoni microfocalizzati


Questo trattamento è particolarmente indicato per ridefinire il contorno del volto e della mandibola, migliorare la lassità del collo e del sottomento, liftare palpebre e sopracciglia, e donare alla pelle un aspetto più compatto e rimpolpato.
Con un solo trattamento si ottiene un effetto rigenerativo e liftante, davvero sorprendente e capace di mantenersi per più di un anno.

Il trattamento provoca un disagio minimo che non rende necessario l'uso di anestesia durante l'intervento. Una volta completata la seduta, il paziente può riprendere immediatamente tutte le normali attività, senza tempi di recupero.

Risultati degli ultrasuoni microfocalizzati


Dopo un solo trattamento la pelle migliora giorno dopo giorno, e dopo circa 2 mesi, appare tonica, rassodata, luminosa e notevolmente più giovane. Il risultato massimo del trattamento si raggiunge dopo circa 6 mesi e da allora resta stabile per circa 12-18 mesi.
L'effetto è incredibile ma allo stesso tempo molto naturale.

Spesso questo trattamento viene combinato alle iniezioni di acido ialuronico e di tossina botulinica e a trattamenti capaci di levigare la cute migliorandone texture e colorito, come i trattamenti laser, la luce pulsata e la radiofrequenza frazionata o a aghi, per ottenere un risultato ancora più sorprendente.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Ultrasuoni microfocalizzati

Mar 13/10/2020 | Dott. Gino Luca Pagni

Ultrasuoni microfocalizzati

Lun 12/10/2020 | Dott. Alessia Baroni

Ultrasuoni microfocalizzati

Lun 12/10/2020 | Dott. Daniela Marciani

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x