Accesso
Dottori
HOME >

Dermolipectomia


Lun 09/05/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

Il termine dermolipectomia indica una serie di procedure di chirurgia estetica che mirano all’asportazione selettiva di tessuto adiposo e pelle cadente da parti dell’organismo in cui sono ritenuti in eccesso. Questa tecnica è utilizzata laddove sono presenti depositi di grasso e pelle flaccida in zone del corpo resistenti alla tonificazione autonoma, anche con l’esercizio fisico. L’intervento di dermolipectomia eseguito sull’addome può essere identificato con l’addominoplastica mentre a livello delle cosce prende il nome di dermolipectomia mediale. La dermolipectomia è una procedura invasiva ed è eseguibile solo su pazienti selezionati e in buona salute.

COS’È

La dermolipectomia è una procedura di chirurgia estetica che si impernia sulla rimozione selettiva di grasso dal pannicolo adiposo sottocutaneo e di pelle flaccida in esubero. Questa tecnica viene utilizzata soprattutto in quei pazienti che soggiacciono a repentine modificazioni del proprio peso corporeo, in seguito a regimi alimentari restrittivi eseguiti in poco tempo, in maniera non bilanciata. Il risultato di queste diete è il cosiddetto effetto yo-yo, che si manifesta con aree di cute slargate, flaccide e cadenti, debordanti sull’addome o nella porzione mediale delle cosce.

Gli interventi di dermolipectomia vengono eseguiti soprattutto sull’addome, per ridurre l’inestetismo dell’addome a grembiule, e sulle cosce. Queste condizioni

INDICAZIONI

Indipendentemente che la dermolipectomia venga eseguita a livello dell’addome oppure a livello della porzione interna delle cosce, le indicazioni per sottoporsi a questo tipo di procedura sono rivolte a pazienti che godono di un buono stato di salute e che accusano un acuito senso di disagio e di imbarazzo estetico dovuto alla ritenzione di grasso e di pelle flaccida in alcune aree del proprio corpo.

In particolar modo, possono sottoporsi alla dermolipectomia quei pazienti che:


  • Presentano un eccesso di pelle flaccida e cadente, che si dispone a grembiule sull’addome;

  • Presentano depositi importanti di tessuto adiposo nella porzione mediale delle cosce;

  • Presentano ritenzioni di grasso e pelle flaccida in seguito a gravidanza.


PREOPERATORIO

Eccetto che per l’esame obiettivo, il momento pre-operatorio della dermolipectomia addominale e della dermolipectomia delle cosce è eseguito nella stessa maniera. Nella fase preliminare, il chirurgo plastico individua le condizioni da trattare ed effettua la raccolta anamnestica.

Ottenuti i dati fondamentali circa lo stato generale del paziente ed escluse eventuali controindicazioni all’intervento come infezioni in atto, malattie croniche, neoplasie, ecc., il medico procede all’esame obiettivo del paziente, studiando ed analizzando la conformazione delle aree del corpo segnalate dal paziente, sulle quali bisogna intervenire.

Dopo aver ispezionato e palpato le aree di ritenzione di grasso, il chirurgo valuta l’idoneità all’intervento chirurgico e prescrive al paziente l’effettuazione di alcuni esami ematochimici nonché si raccomanda di non fare ricorso a fumo, alcol e farmaci aggreganti nelle due settimane precedenti la data dell’operazione.

ESECUZIONE DELL’INTERVENTO

L’intervento di dermolipectomia dell’addome coincide, nella sostanza, con l’addominoplastica e viene eseguito in sala chirurgica con tempo di osservazione di almeno una notte.

L’intervento si compone delle seguenti fasi:

  • Disinfezione dell’addome con opportuna soluzione sterilizzante;

  • Somministrazione di sostanza anestetizzante a valenza generale, in sedazione profonda;

  • Incisione chirurgica a livello della linea sovra pubica;

  • Escissione dell’eccesso cutaneo ombelico-pubico;

  • Eventuale tonificazione della parete addominale con plastica dei muscoli retti, in caso di diastasi;

  • Distensione del lembo cutaneo residuo verso il basso;

  • Suturazione del lembo cutaneo residuo al margine sovrapubico;

  • Pulizia e medicazione.


L’intervento di dermolipectomia mediale delle cosce è generalmente eseguito in regime di day surgery e consta delle seguenti fasi;

  • Disinfezione accurata delle cosce con soluzione sterilizzante;

  • Somministrazione di anestetico profondo;

  • Incisione chirurgica a livello della porzione mediale delle cosce;

  • Escissione dell’eccesso cutaneo e del tessuto adiposo in esubero;

  • Sistemazione dei lembi cutanei residui e sutura;

  • Pulizia e medicazione.


POST OPERATORIO

Nella fase post-operatoria, in entrambi i tipi di intervento di dermolipectomia devono essere seguite con scrupolo le raccomandazioni del medico chirurgo, avendo cura di medicare spesso le ferite e cercare di non sollecitare le zone trattate con traumi fisici o con l’acqua. Si può fare ricorso a farmaci FANS per il controllo del dolore ed è necessario sottoporsi a più visite di monitoraggio post-operatorio dove, di volta in volta, ci si assicura del buon esito dell’operazione e si stimano con più efficacia i tempi di recupero necessari.

RISCHI E COMPLICAZIONI

Le maggiori complicazioni che possono sorgere in seguito a un intervento di dermolipectomia sono:

  • Edema;

  • Sanguinamenti;

  • Infezione;

  • Cicatrizzazione ipertrofica;

  • Reazione allergica alla sostanza anestetizzante.


FONTI:

  • Matteo Basso et al, A cura di. Medicina e chirurgia estetica del corpo. London: Elsevier Health Sciences Italy; 2011.



  • Valerio Cervelli, Benedetto Longo. Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Pisa: Pacini; 2021.


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x