Perchè le persone si rivolgono al medico estetico?

Autore: Dott. Rossi Todde Alberto

Del: 29/10/2018

Io ritengo che sia molto importante, quando un paziente si rivolge alla mia attenzione, eseguire un'analisi molto accurata e precisa delle caratteristiche salienti del suo viso.

L'analisi va eseguita non soltanto in posizione statica, ma anche dinamica per poter valutare la mimica, l'espressività e l'armonia globale del volto.

Spesso eseguo anche uno studio fotografico sul viso del paziente e, grazie agli strumenti che ci offre la tecnologia moderna, una ricostruzione 3D. Il modello tridimensionale creato al computer permette di osservare il viso ed il collo da varie angolazioni, dal basso e dall'alto facendolo ruotare sugli assi principali. L'osservazione da prospettive diverse permette di cogliere dettagli ed anomalie che possono sfuggire ad un'osservazione diretta, e di individuare i caratteri salienti che potrebbero essere modificati per dare una maggiore armonia ed equilibrare i segmenti del viso.

Le persone si rivolgono al medico estetico per vari motivi. A volte desiderano rendere più bello il proprio volto; in altri casi invece riferiscono una perdita di tono nei tessuti del viso dovuta all'invecchiamento. Per esempio un viso troppo “scavato” da diete o attività fisica intensa viene percepito come stanco e sciupato ed il desiderio è quello di ripristinare una pienezza e una rotondità del volto; l'eccessiva esposizione ai raggi solari o il ricorso alle lampade abbronzanti, molto diffuso in passato, possono portare ad un invecchiamento precoce della pelle e del tessuto sottocutaneo, con la formazione di microrughe estese a quasi tutto il viso ed il collo e ad una vera e propria caduta verso il basso delle strutture anatomiche. In questo caso non è sufficiente ripristinare i volumi del sottocutaneo ma bisogna rivitalizzare la pelle, renderla più tonica e migliorarne l'idratazione.

L'industria farmaceutica moderna ci offre i presidi per poter eseguire dei veri e propri lifting non chirurgici e di modificare i segmenti del volto senza ricorrere al bisturi.

Abbiamo infatti a disposizione prodotti a base di acido Jaluronico a basso peso molecolare e vitamine da iniettare a livello del derma superficiale per migliorare il trofismo e l'idratazione della pelle, con progressiva scomparsa delle microrughe, miglioramento della texture cutanea e omogenizzazione del colore. Prodotti con acido Jaluronico più denso per riempire e sollevare i solchi e le rughe più profonde come le nasolabiali e le glabellari; acidi jaluronici di particolare fluidità e viscosità da infiltrare a livello delle occhiaie, con possibilita di ridurre contestualmente la presenza di borse sotto gli occhi e ridonare salute e freschezza allo sguardo.

Tra i filler completamente riassorbibili di nuova generazione possiamo citare anche l'idrossiapatite di calcio per la sua versatilità, lunga durata e profilo di sicurezza. Questo trattamento può essere impiegato nel ripristinare i volumi del viso, perché, se iniettato in profondità ha la capacità non solo di riempire zone svuotate ma di dare anche un risollevamento dei tessuti; in questo modo possiamo risollevare un sopracciglio troppo basso, ricreare un'area zigomatica ormai appiattita, ridare definizione al contorno mandibolare; tutti questi accorgimenti donano un viso fresco e riposato, un aspetto di buona salute.

Possiamo inoltre rimodellare un naso senza chirurgia: sollevare una punta troppo bassa che conferisce al viso un aspetto triste ed invecchiato; raddrizzare una piccola gobba del dorso del naso; porre rimedio ad interventi chirurgici troppo aggressivi che hanno tolto un eccesso di tessuti, senza ricorrere ad interventi ricostruttivi molto complessi e dall'esito a volte incerto. La sua versatilità permette di usarlo anche diluito per migliorare ed attenuare le fastidiose rugosità della pelle a livello delle braccia e dell'interno cosce nonché rimpolpare delle mani troppo avvizzite.

Tutto questo deve essere fatto seguendo il principio del buon gusto e della moderazione e fuggire da quelle immagini televisive di personaggi grotteschi trasformati in vere e proprie caricature che allontanano le persone comuni dalla medicina e dalla chirurgia estetica. Questi artefatti lasciano intuire che quello sia il risultato dei trattamenti, che se una signora si sottopone a un trattamento diventi come questa o quell'altra star televisiva. La realtà è che la buona medicina estetica non lascia il segno, non trasforma le persone ma piuttosto ripristina dei volumi o attenua delle rughe in modo conservativo. Un buon risultato deve consentire di sovrapporre la foto attuale a quella di qualche tempo fa; non una trasformazione ma un ringiovanimento.

A volte capita di avere delle richieste “strane” perchè ci sono  persone che hanno veramente il desiderio di trasformazione, sono affetti a volte da un vero disagio psicologico e da conflitti interiori che pensano di risolvere cambiando il proprio aspetto fisico. In questi casi bisogna curare il disagio psicologico, il male dell'anima prima di ricorrere a trattamenti estetici che sicuramente non portano soddisfazione e serenità, ma la spinta verso  risultati ancora più estremi. Ricorderò sempre il caso di una ragazza che cercava di convincermi a trasformarla in un “animale selvatico”, un “animale della foresta”. L'ho ascoltata più volte in colloqui lunghissimi dove ho capito che desiderava avere un aspetto “felino” con gli occhi di tigre gli zigomi esagerati, il naso quasi assente e la fronte importante. Alla fine sono riuscito a convincerla ad affidarsi ad un bravo psicologo senza aver fatto nessuna trasformazione estetica. L'ho rivista dopo due anni e devo dire che la psicoterapia l'ha cambiata; abbiamo fatto piccoli ritocchi come una moderata correzione delle labbra e infiltrazioni di tossina botulinica per eliminare le rughe del contorno occhi e della fronte.

Ritengo importante una medicina estetica di qualità basata sull'impiego di materiali certificati e di altissimo livello seguendo le linee guida del buon senso. Cambiare in meglio senza trasformare le caratteristiche della persona è un arte e quando il risultato è raggiunto è un traguardo di grande soddisfazione per tutti.





A cura del dott. Rossi Todde Alberto ⇓ CONTATTA ⇓

Rossi Todde Alberto

Autore

Dott. Rossi Todde Alberto

Medico Chirurgo
Milano (MI)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Rossi Todde Alberto

Articoli correlati

Nuova medicina estetica: verso una bellezza più autentica

Con il crescente sviluppo di nuove tecnologie e di nuovi prodotti iniettivi, le richieste di trattamenti soft di medicina estetica stanno...

medico

Dott. Rovatti Pier Paolo

La Bellezza nel terzo Millennio. Finita la guerra all' ultima ruga

Le rughe e tutti gli inestetismi a livello estetico rappresentano da sempre i nemici giurati da combattere per mantenere un aspetto giovane e...

medico

Dott. Buccomino Attilio Paolo

L' acqua amica di salute e bellezza

L'acqua è l’elemento principale del corpo umano, è ‘’ fonte di vita’’. La sua percentuale nell'organismo cambia secondo l’età e il sesso. È di...

medico

Dott. Solomon Lia

Il grande show della medicina estetica

Nel corso dell'IMCAS Annual World Congress 2015 di Parigi, appuntamento di rilevanza internazionale per la medicina e la chirurgia estetica, sono...

medico

Dott. Maggi Giulio Maria

Pensieri e riflessioni di un chirurgo plastico

Spesso chi sceglie di ricorrere all'aiuto della medicina o della chirurgia estetica viene giudicato superficiale, insicuro. Non si riesce ancora a...

medico

Dott. Colombo Giuseppe

Bellezza Responsabile oggi

Che cos'è la bellezza oggi? Cos’è il benessere psico-fisico? Come si relazionano bellezza e benessere? Osservando un viso o un corpo, la texture...

medico

Dott. Lonigro Jlenia

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo