Lo sguardo: blefaroplastica superiore e inferiore

Autore: Dott. Spagnolo Antonio Daniele

Del: 01/08/2015

Il chirurgo estetico conosce bene il confine tra medicina e chirurgia estetica, riuscendo ad individuare in quali casi, per ringiovanire lo sguardo, è necessario ricorrere ad un intervento di blefaroplastica superiore o inferiore e quando, al contrario, possono risultare efficaci anche i cosiddetti trattamenti di medicina estetica. La blefaroplastica superiore e la blefaroplastica inferiore richiedono la figura del chirurgo plastico e sono dei veri e propri interventi di chirurgia estetica. I trattamenti di medicina estetica, invece, permettono di intervenire su quelle che sono le palpebre cadenti e i segni del tempo che agiscono sullo sguardo in modo non invasivo. Se da una parte, infatti, ci sono situazioni nelle quali occorre scegliere l'intervento più adeguato, capace di rispondere alle richieste del paziente che non possono essere esaudite dall'azione di un trattamento estetico, dall’ altra vi sono casi in cui strumenti più maneggevoli possono restituire risultati soddisfacenti.

Se, ad esempio, ci troviamo davanti ad un paziente che presenta un eccesso di cute nella zona degli occhi è molto facile che la medicina estetica, da sola, non basti a risolvere il problema ma che, al contrario, un trattamento di medicina estetica potrebbe addirittura evidenziare le palpebre cadenti e quindi causare un peggioramento della condizione. In questo caso, seppure più invasivo e con un tempo di recupero leggermente maggiore, l’intervento di blefaroplastica superiore è la soluzione ottimale al raggiungimento del risultato desiderato.

Il chirurgo estetico si pone, così, come una figura fondamentale che deve essere capace di ascoltare le richieste del paziente valutando la situazione di partenza e il risultato da raggiungere. Un intervento di ringiovanimento viso, che ricorra agli strumenti della medicina estetica o della chirurgia, può dirsi di successo solo se è capace di restituire un aspetto più giovane al paziente, mantenendo la sua naturale bellezza e i suoi lineamenti originali ed evitando esagerazioni e cambiamenti drastici.

Conosciamo meglio le due metodologie di intervento:

 

- Trattamenti di medicina estetica

Come in parte abbiamo accennato, la medicina estetica raccoglie al suo interno strumenti che permettono di eseguire dei trattamenti che sono definiti non invasivi. Sottoporsi ad un trattamento di medicina estetica, infatti, non richiede dei tempi di recupero lunghi in quanto non è necessaria un’anestesia totale o l’impiego di una sala operatoria. Generalmente eseguiti in regime ambulatoriale, i trattamenti di medicina estetica non hanno controindicazioni e non causano problemi post-intervento. Al contrario, in poco tempo il paziente può tornare a svolgere le sue attività quotidiane senza particolari accorgimenti.

 

- La blefaroplastica superiore e la blefaroplastica inferiore

La blefaroplastica superiore o inferiore, al contrario, è un intervento di chirurgia estetica e, nonostante l’invasività maggiore rispetto ai trattamenti di medicina estetica, alcune volte è l’unico modo per ringiovanire lo sguardo senza alterarlo. Quando, ad esempio, l’eccesso di cute è troppo abbondante o le palpebre cadenti sono molto evidenti è necessario ricorrere alla blefaroplastica  superiore o alla blefaroplastica inferiore. In questi due casi è possibile intervenire in modo chirurgico sull’inestetismo, eliminando il problema in modo definitivo. La blefaroplastica superiore o inferiore può essere eseguita solo dalla figura del chirurgo plastico in una struttura ospedaliera adeguata. L’intervento richiede un’anestesia totale e tempi di recupero più lunghi rispetto ai trattamenti di medicina estetica.


Chiedi una consulenza gratuita al dott. Spagnolo Antonio Daniele  ⇓ CONTATTA ⇓

Spagnolo Antonio Daniele

Autore

Dott. Spagnolo Antonio Daniele

Medico Chirurgo
Milano (MI)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Spagnolo Antonio Daniele

Articoli correlati

Oftalmologia estetica

L’oftalmologia è una delle tante branche della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie dell'apparato visivo. Tra...

La chirurgia delle palpebre: la blefaroplastica

La Chirurgia delle palpebre o blefaroplastica , è una procedura chirurgica per migliorare l'aspetto delle palpebre. La blefaroplastica può essere...

Blefaroplastica: come cambia gli occhi asiatici

La blefaroplastica degli occhi asiatici, è tra le procedure di chirurgia correttiva più eseguite. La blefaroplastica che consente l’arrotondamento...

Intervento di blefaroplastica

La chirurgia estetica delle palpebre , vale a dire l' intervento di blefaroplastica , è un intervento chirurgico che consente di correggere i...

medico

Dott. Dini Mario

Uno sguardo più fresco con la blefaroplastica non ablativa

Un inestetismo abbastanza diffuso è quello della ptosi palpebrale dettata da un rilassamento della palpebra, causato da un invecchiamento della...

medico

Dott. D'Amore Ester

Ritrovare la bellezza dello sguardo con la blefaroplastica

Da sempre l'intervento di blefaroplastica è uno dei più richiesti in chirurgia estetica data l'importanza che gli occhi e lo sguardo rivestono...

medico

Dott. Rovatti Pier Paolo

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo