Blefaroplastica post operatorio: cosa accade dopo l’intervento

Blefaroplastica post operatorio: cosa accade dopo l’intervento


Gio 11/06/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La blefaroplastica post-operatorio è ciò che accade dopo un intervento di chirurgia delle palpebre.

Questa tecnica di chirurgia che potrebbe migliorare l’aspetto del volto, ringiovanendo lo sguardo, soprattutto se si hanno borse sotto gli occhi e palpebre cadenti.

 

La blefaroplastica è al 3° posto tra gli interventi di chirurgia estetica nel 2013 in Italia.
Fonte: associazione italiana di chirurgia plastic estetica dati forniti da “indagine di AICPE sull’andamento di chirurgia e medicina estetica in Itali 2013” 



Cosa accade dopo l’intervento chirurgico?


Subito dopo l’intervento Verranno date le istruzioni specifiche che possono includere:


  • la cura degli occhi

  • farmaci da applicare o da prendere per bocca per aiutare la guarigione e ridurre il rischio di infezione

  • verrà subito fissato l’appuntamento per il primo controllo con il chirurgo plastico che ha eseguito la blefaroplastica.
    Inizialmente si presenterannogonfiore, ecchimosi, irritazione o secchezza degli occhi.


Il dolore può essere sedato con i farmaci, gli impacchi freddi, e l’applicazione di creme specifiche.

È necessario usare la protezione solare e gli occhiali da sole con lenti scure fino a quando il processo di guarigione non sarà avvenuto.




Il giorno dell’intervento


Una volta tornati a casa, si dovrebbe riposare il più possibile. La posizione eretta della testa favorisce la riduzione del gonfiore.

Evitare di fare sforzi, chinarsi, abbassare la testa, tossire, per evitare eventuali sanguinamenti.

Per ridurre il gonfiore, si devono applicare degli impacchi freddi o ghiaccioIl dolore dopo l'intervento chirurgico è generalmente lieve e si controlla con farmaci analgesici. Si può riprendere immediatamente la dieta normale. Se si avverte un senso di nausea meglio consumare alimenti liquidi o semiliquidi come zuppe o succhi di frutta. L’aspetto delle palpebre non sarà dei migliori. È normale che le palpebre siano arrossate, gonfie e livide.

L’igiene personale è importante, si può fare un bagno ( con attenzione e  se aiutati )ma i capelli non devono essere lavati. Possono essere applicati lubrificanti, pomate e impacchi freddi, e in alcuni casi gli occhi sono protetti con un tampone oculare in garza. Il tampone potrà essere rimosso dopo 1 ora dall'intervento. Il sonno è importante per la guarigioneSe si ha difficoltà a dormire sarebbe bene prendere dei provvedimenti per prevenire l’insonnia o un cattivo riposo.

Se si hanno animali in casa sarebbe meglio evitare il contatto per qualche giorno dopo l’intervento.

 


La mattina dopo


Per la maggior parte dei pazienti il 2°e il 3° giorno sono i peggiori, il miglioramento è rapido e veloce.

il Gonfiore di solito è al suo apice, la mattina dopo l'intervento,  mentre i lividi possono aumentare leggermente per diversi giorni.

L’esercizio fisico deve essere moderato.
Si potrà riprendere a fare camminate dopo 3 giorni.

I Colliri possono essere consigliati se si verificano problemi di secchezza dell’occhio o prurito.

 



Nei giorni successivi


Evitare l'attività fisica intensa per almeno 10 giorni e il nuoto per 3 settimane. L’uso del computer e tv ok, non sono attività dannose. Le suture vengono rimosse 4 o 6 giorni dopo l'intervento chirurgico .

L’uso delle lenti a contatto può essere ripreso in 1 settimana.

La cicatrice continuerà la guarigione fino a diventare invisibile dopo circa 6 mesi.

Si deve aspettare da 4 a 6 mesi a volte anche 1 anno per vedere i risultati definitiviSe il prurito diventa troppo fastidioso, si possono usare gli impacchi freddi. Quando il gonfiore si attenua, i muscoli riprendono la loro forza, solo allora le funzioni umettanti degli occhi ritornano alla normalità Fino a quel momento, l'uso di lacrime artificiali può aiutare a ridurre i sintomi.

 

· Il processo di guarigione è individuale . I fattori esterni come fumo, attività fisica prematura o troppo intensa, eccesso di sale nell'alimentazione possono provocare ritardi di guarigione.

· La depressione post operatoria è abbastanza diffusa. Colpisce spesso durante il primo mese in cui l'entusiasmo è scemato e si è consapevoli che per la guarigione completa si impiegheranno alcuni mesi.

· Le aspettative devono essere realistiche . Si devono accettare i tempi di guarigione e non aspettarsi risultati lampo.

 

Si potranno manifestare una sensibilizzazione alle condizioni ambientali esterne come: vento, polvere, aria secca, aria fredda, nelle prime settimane e mesi dopo l'intervento chirurgico.

 


I cosmetici nella blefaroplastica post-operatorio


Il Camouflage non è raccomandato nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico.

L’ombretto per gli occhi. Prima di utilizzare qualsiasi tipo di ombretto deve essere il chirurgo a dare il consenso.

Correttore: i correttori sono utili soprattutto quando i lividi sono estremamente asimmetrici.

 


I risultati


Ricordare sempre che l'obiettivo della blefaroplastica (primaria o revisionale) è quello di migliorare l’aspetto delle palpebre e ringiovanire lo sguardo.

Quindi si potrà ottenere uno sguardo meno stanco e più giovane. Chi è positivo guarisce prima ed è soddisfatto del risultato

Le Aspettative non realistiche nella Blefaroplastica post operatorio sono difficili da "trattare", perché non c'è rimedio efficace.


Leggi anche: Come eliminare le borse sotto agli occhi

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Blefaroplastica

Lun 23/11/2020 | Dott. Giulio Giammarioli

Blefaroplastica

Lun 16/11/2020 | Dott. Giuseppina Ambrosio

Blefaroplastica

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x