Capillari e varici: quando intervenire


In questa pagina sono presenti medici esperti nei trattamenti che riguardano i capillari. 

Talvolta la fragilità capillare rende i Capillari visibili sulle gambe, comportando spesso la formazione di antiestetici varici di colore blu.
In questi casi la medicina estetica interviene con trattamenti  laser, chirurgia laser o scleroterapia.
I capillari sono vasi sanguigni che si occupano del trasporto, in modo bidirezionale, e del passaggio delle sostanze metaboliche e nutrienti attraverso le pareti. I capillari hanno un diametro così ridotto che permettono il passaggio dei globuli rossi "in fila indiana".
Facilitano lo scambio delle sostanze con il liquido interstiziale.

Esistono 3 differenti tipologie di capillari:
- continui, hanno sede nel sistema nervoso, pelle, muscoli e polmoni.
- discontinui, nelle ghiandole endocrine, pancreas, intestino e glomerulo renale.
- sinusoidali, nel fegato, nella milza, nel midollo osseo.

I capillari sanguigni si occupano degli scambi metabolici e del liquido interstiziale. I capillari, sono composti da pareti molto sottili che permettono il passaggio, in entrata e in uscita, di gas, nutrienti e metaboliti.

La quantità di sangue che passa in un capillare è soggetta ad un controllo legato allo stiramento del capillare e stimoli locali.

Quando parliamo di capillari, passa subito per la mente la questione delle teleangectasie, ovvero la dilatazione dei capillari che divengono visibili oltre l’epidermide, ovvero le vene varicose.

Gli inestetismi e problemi legati ai capillari, in medicina estetica, vengono trattati mediante sclerosanti, utilizzati per vene varicose, varici e capillari rotti.

La terapia sclerosante per i capillari viene eseguita mediante l’infiltrazione di una soluzione chimica in vena (generalmente soluzione salina), che irrita il rivestimento del vaso sanguigno provocando gonfiore e coagulazione del sangue.

 

Il soggetto ideale per la terapia sclerosante per i capillari

L’idoneità alla terapia per i capillari è soggettiva e dipende dalla salute generale della persona, che verrà valutata dal medico durante la visita.

 

Controindicazioni scleroterapia per capillari

La scleroterapia è sconsigliata nei casi in cui:

-        Gravidanza

-        Assunzione di pillola anticoncezionale

-        Coaguli sanguigni.

La scleroterapia per i capillari richiede poso tempo, dai 15 minuti alla mezz’ora, dipende dalla dimensione e dalla pozione dei capillari.

 

Prima della scleroterapia per i capillari

Si informi il medico se si sta assumendo:

-        Farmaci di qualunque tipo, anche parafarmaci

-        Erbe

-        Integratori.

 

Possibili effetti collaterali sclerosanti per capillari

Gli effetti collaterali lievi sono:

-        Prurito

-        Arrossamento

-        Ematomi temporanei

-        Tromboflebite superficiale (raro)

-        Macchie cutanee (raro)

-        Neo vascolarizzazione, svaniscono da sole entro un anno

-        Necrosi dei tessuti (raro)

-        Infiammazione

-        Gonfiore

-        Reazione allergica: se si è a conoscenza di qualunque allergia, è opportuno informare il medico.

Dopo il trattamento per i capillari è opportuno evitare di:

-        Pedalare

-        Camminare troppo

-        Fare bagni caldi nelle prime 48 ore, impacchi caldi o saune

-        Evitare il sole per i primi 2 giorni.

Verranno fatte indossare le calze a compressione graduata dopo sclerosanti per i capillari.

 

Di seguito i medici esperti nei trattamenti dei capillari.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x