Trattamento delle occhiaie

Trattamento delle occhiaie


Gio 14/05/2020 | Dott. Massimo Renzi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La prima cosa che colpisce in una persona è proprio lo sguardo. Uno sguardo fermo ci fa fidare di più rispetto a uno sguardo sfuggente. È guardandoci negli occhi che capiamo se possiamo avere o meno un’intesa con la persona che abbiamo davanti. Insomma, gli occhi sono importanti.

Ci sono occhi che colpiscono per il taglio o per il colore particolare, altri perché sono talmente espressivi da entrarci dentro. In ogni caso, è bello che lo sguardo sia fresco e luminoso. Occhi stanchi ci fanno apparire malinconici e danno al viso un aspetto invecchiato.

Le occhiaie sono considerate degli inestetismi dello sguardo. Esse sono i classici cerchi scuri intorno agli occhi, simili a delle ombre violacee o grigio-bluastre che avvolgono lo sguardo e lo appesantiscono.

Non sempre però questo inestetismo viene visto in modo negativo. Alcune celebrità del mondo del cinema e dello spettacolo ad esempio, non disdegnano le proprie occhiaie, anzi. La grande attrice Anna Magnani affermava che le occhiaie, insieme alle rughe di espressione, la aiutavano a dare più intensità alle sue interpretazioni.

In effetti ci sono alcuni volti nei quali le occhiaie sembra intensifichino la personalità, ma nella maggior parte dei casi esse sono degli inestetismi che danno al volto un aspetto stanco e invecchiato.

Le cause e le caratteristiche delle occhiaie


Proviamo a rispondere alle domande più frequenti, ovvero perché compaiono le occhiaie, e perché alcune persone sono più predisposte di altre?

Le cause alla base della formazione delle occhiaie sono diverse. Ci può essere una predisposizione genetica, perché ereditando alcune caratteristiche della pelle, queste possono favorire o meno la comparsa delle occhiaie.

Tra le cause congenite troviamo ad esempio un’iperpigmentazione della pelle ed una cute molto sottile, che nel tempo può peggiorare il problema perché si possono formare dei solchi a causa del riassorbimento del tessuto adiposo dovuto all’invecchiamento cutaneo.

Altre cause sono da ricercare più nell’ambiente e nello stile di vita. A tutti noi sarà capitato di svegliarsi con le occhiaie dopo una o più notti di scarso riposo, magari perché stiamo attraversando un periodo stressante oppure per il jet-lag. In questo caso però, le occhiaie scompaiono con il riposo.

L’inestetismo tende a rimanere e fissarsi se alcuni di questi fattori ambientali tendono a rimanere nel tempo. Ritmi frenetici, stress quotidiano, ambiente inquinato, riposo inadeguato, alimentazione scorretta, o ancora abitudine al fumo, sono tutti fattori che favoriscono la comparsa e la permanenza di questo inestetismo.

Per quanto riguarda l’alimentazione, per contrastare le occhiaie sono importanti idratazione, fibre, vitamine ed antiossidanti, quindi acqua, frutta e verdura. Le ritenzione idrica, ossia il ristagno dei liquidi nei tessuti, favorisce la comparsa delle occhiaie. Acqua e fibre aiutano a depurare l’organismo e ad attenuare le occhiaie. Limitare, al contrario, il consumo di sale, perché favorisce la disidratazione e il ristagno dei liquidi.

Le occhiaie danno al volto un aspetto stanco e invecchiato. L’utilizzo giornaliero di creme contorno occhi specifiche, con una formulazione a base di acido ialuronico e/o vitamine, può aiutare ad attenuare l’inestetismo. Attualmente sono però disponibili trattamenti di medicina estetica che riescono ad agire sull’inestetismo attraverso tecniche non invasive e capaci di dare un risultato estremamente naturale.

Il trattamento delle occhiaie in medicina estetica


Le tecniche attualmente utilizzate in medicina estetica per il trattamento delle occhiaie sono quelle micro iniettive, filler a base generalmente di acido ialuronico o idrossiapatite di calcio.

Nel caso l’occhio risulti incavato, tipico esempio presente nell’invecchiamento di quest’area, può essere trattato riempendo in maniera molto delicata la zona. Questo è una tecnica molto fine e precisa che deve essere eseguita da persone esperte perché non è scevra da rischi.
E’ un trattamento di pochi minuti praticamente indolore ed i risultati sono veramente ottimi. L’occhio riprende la sua luminosità perdendo la stanchezza caratteristica di questo difetto.

Per quanto riguarda il colore particolarmente scuro dell’occhiaia invece i trattamenti possono essere molteplici. Innanzitutto il colorito può essere dovuto a pigmentazioni o ad una particolare vascolarizzazione di questa zona. In questo caso disponiamo di peeling specifici o trattamenti laser che migliorano l’aspetto vascolare e in altri casi depigmentano la zona.
Infine, nel caso che il colorito scuro sia dovuto ad una pelle della palpebra molto sottile che fa trasparire il colorito del muscolo sottostante, è meglio astenersi da qualsiasi trattamento.

Per capire effettivamente il da farsi si consiglia di riferirsi a professionisti seri che possano consigliare il trattamento più corretto.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO

Renzi Massimo

Autore

Chirurgia plastica,Medicina estetica

Valenza (AL)


Articoli correlati

Occhi

Mer 16/09/2020 | Dott. Francesco Ricciuti

Occhi

Mar 25/08/2020 | Dott. Fabio Corazzi

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x