Le Protesi agli zigomi, cosa sapere

Le Protesi agli zigomi, cosa sapere


Mer 01/07/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Che cosa è una Protesi agli zigomi?


Le guance definite e piene sono un segno di giovinezza e bellezza, ma nel corso del tempo il volto perde una certa percentuale di grasso, provocando lo svuotamento delle guance, il volto assume un’espressione invecchiata e stanca.


Anche se alcuni individui nascono con gli zigomi alti e definiti, si potrebbe ottenere lo stesso risultato con degli interventi di chirurgia facciale o trattamenti non chirurgici,  che si concentrano sul ripristino di:



  • Rotondità

  • volume

  • definizione


Per ripristinare il volume e ricreare contorni giovanili del volto, il chirurgo potrebbe suggerire:



  • impianti facciali

  • filler  

  • innesto di grasso


 


Quando si ricorre alle protesi degli zigomi?


Le Protesi agli zigomi sono impianti che aumentano il contorno di guance che mancano di definizione.


Potrebbero ricorrere alle protesi quelle persone che:



  • hanno una scarsa struttura ossea

  • un viso sottile

  • hanno perso il contorno della guancia a causa degli effetti dell’invecchiamento

  • valorizzazione estetica delle guance


 


Quali sono gli impianti che si usano come Protesi degli zigomi?


Gli impianti ossei per gli zigomi sono usati da molto tempo.


Sono realizzati in vari materiali sintetici che possono avere una struttura rigida o flessibile.


Gli Impianti ossei per gli zigomi sono disponibili in varie forme e dimensioni, e la maggior parte possono essere sagomati e adatti ad ogni volto in modo diverso.  


I materiali più usati sono:



  • silicone, questi impianti non si integrano con il tessuto e possono essere rimossi facilmente in un secondo momento

  • idrossiapatite, in questo caso gli impianti saranno osteointegrati con il tessuto osseo naturale e diventano parte della struttura facciale.


 


Protesi zigomi: l’aumento degli zigomi


Quando le protesi degli zigomi sono collocate contemporaneamente con un altro intervento di chirurgia plastica facciale gli impianti possono essere inseriti attraverso le stesse incisioni, ad esempio di:



  • lifting

  • lifting della fronte

  • rinoplastica

  • blefaroplastica superiore


Quando non è in combinazione con altri trattamenti di chirurgia plastica, le protesi degli zigomi  sono collocate facendo piccole incisioni nella bocca o palpebre inferiori.


Gli impianti sono collocati in piccole sacche “create” dal chirurgo nel tessuto della guancia.


I Punti di sutura usati vengono rimossi in 10 giorni, o si dissolvono se in bocca.


 


Protesi zigomi complicazioni e rischi


Le protesi degli zigomi possono presentare delle complicazioni.


Le complicazioni più frequenti potrebbero essere:



  • reazione avversa all'anestesia (Esiste una correlazione tra complicazioni dell’anestesia e l'uso di tabacco, antidepressivi e altre sostanze).

  • l'infezione, che di solito è curabile con gli antibiotici

  • asimmetria. Una collocazione sbagliata degli impianti può provocare una asimmetria perché si spostano (talvolta è necessario un secondo intervento per riallineare l'impianto).


 


Protesi zigomi:  costi


Il costo delle protesi degli zigomi può essere notevolmente ridotto se la procedura viene eseguita in combinazione con un altro intervento di chirurgia plastica facciale.


 


Le protesi agli zigomi consentirebbero di riacquistare un’espressione giovanile e fresca del viso. 




 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Malaroplastica

Lun 23/11/2020 | Dott. Giulio Giammarioli

Malaroplastica

Lun 16/11/2020 | Dott. Giuseppina Ambrosio

Malaroplastica

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x