Accesso
Dottori
Intervento di gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare

Intervento di gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare


Ven 13/05/2022 | Dott. Arturo Amoroso

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

L'intervento di gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare è una tecnica chirurgica innovativa che sta riscuotendo grande successo nel campo della chirurgia estetica negli ultimi anni. Dal momento che è un intervento molto versatile e affidabile sta sempre più prendendo piede.
Il nostro team ha perfezionato ulteriormente questa procedura combinando più tecniche in una volta sola e questo consente di ottenere un risultato migliore e personalizzato per ogni paziente.
Si tratta di un intervento che sta letteralmente rivoluzionato la chirurgia estetica dei glutei consentendo di ottimizzare il risultato.
Diamo un cenno sulle diverse metodiche di rimodellamento glutei senza chirurgia e chirurgiche. Spieghiamo poi cos’è la gluteoplastica in generale, in cosa consiste quella meno invasiva e la soluzione rivoluzionaria che combina più tecniche in una.

Tecniche per rimodellare i glutei


Esistono diverse tecniche per aumentare e rimodellare il lato B: lipofilling, iniezioni con acido ialuronico e protesi in gel di silicone.
Per quanto riguarda il lipofilling e il rimodellamento glutei con acido ialuronico possiamo dire che sono due tipologie di gluteoplastica senza protesi. Il lipofilling permette di rimodellare la regione glutea tramite l’utilizzo di grasso autologo con risultati naturali e piccolissime cicatrici dovute alla liposuzione.
La metodica con acido ialuronico è una procedura ambulatoriale eseguita in anestesia locale durante la quale il paziente può valutare la forma e il volume da ottenere e decidere insieme al medico quanto incrementare, non necessita di alcun decorso postoperatorio ed è ripetibile dopo circa 18 mesi.
L’intervento con l'aggiunta di protesi glutee di ultima generazione conferisce un aumento significativo di volume, le cicatrici non sono visibili perché nascoste nelle pieghe cutanee e richiede un decorso postoperatorio essendo un vero e proprio intervento chirurgico.
A questo proposito diciamo che la gluteoplastica tradizionale ha dei tempi di recupero più lunghi e alcune criticità legate alle possibili complicanze postoperatorie, mentre questa nuova tecnica sottomuscolare innovativa offre risultati sorprendenti con meno rischi e tempi di recupero rapidissimi.
Vediamo.

Cos’è la gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare?


Come abbiamo visto esistono diverse tecniche per rimodellare i glutei, alcune più invasive, altre meno.
Quello che molti vorrebbero è riuscire ad avere un lato B tonico e rimodellato con un intervento poco invasivo. Ecco che la gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare è la soluzione ideale.
Diciamo subito che il rimodellamento dei glutei con l’aggiunta di protesi è un intervento che viene effettuato da molti anni, ma la gluteoplastica sottomuscolare mini invasiva ha delle caratteristiche rivoluzionarie veramente eccezionali.

Si tratta di una tecnica già descritta negli anni ‘80 e recentemente ripresa e perfezionata dal Dr. Petit Francois, noto chirurgo plastico ed estetico francese all’avanguardia e maestro della gluteoplastica mini invasiva tramite la tecnica sottomuscolare.
Questo tipo di metodica consiste in un intervento della durata di meno di un’ora effettuato in day hospital con una lieve sedazione oppure in anestesia generale e un ricovero di una notte.
Vengono praticate due piccolissime incisioni di circa 3 centimetri parallele ai due solchi interglutei.
Successivamente la protesi in silicone viene alloggiata in una tasca sotto il muscolo chiamato grande gluteo senza tagliare il muscolo stesso ma per via smussa. Tutto questo viene effettuato con strumenti specifici che non vanno quindi a tagliare il muscolo, cosa che nella metodica tradizionale veniva invece effettuata.

In questo modo il grande gluteo non viene tagliato come in precedenza ma viene sollevato per collocare la protesi.
Ecco che quindi si ha molto meno sanguinamento intraoperatorio e meno dolore nel post-intervento. La protesi inoltre viene alloggiata in un piano molto profondo e viene quindi interamente ricoperta dal muscolo grande gluteo.
In questo modo risulta essere molto più stabile e garantisce un aspetto naturale.

Nel post-intervento il dolore è minimo o a volte persino assente e il recupero è rapido, infatti già dopo pochi giorni, cinque o sei, si potranno riprendere le normali attività senza nessuna limitazione dal punto di vista funzionale.
Proprio per le caratteristiche di rapidità e rispetto dei muscoli che non vengono quindi tagliati o danneggiati, questa metodica viene scelta da molti pazienti e anche ricercata da molti chirurghi plastici che ne vogliono apprendere la tecnica.

La nuova tecnica di gluteoplastica ‘ibrida’


Il nostro team ha apportato un miglioramento significativo a questo intervento già molto innovativo, andando a personalizzare questa procedura per ogni tipo di gluteo.
L’intervento quindi non consiste solamente nell’aggiunta di una protesi specifica ma vengono associate quattro manovre che sono la liposuzione, la ridefinizione del fianco del punto vita, il lipofilling e, quando occorre, la resezione cutanea del polo inferiore del gluteo.
Infatti, per avere un risultato armonico, personalizzato e sempre più naturale non è sufficiente la sola aggiunta della protesi.
Per esempio il lipofilling, praticato in alcune aree dove si vengono a creare dei minus, permette di riempire e rimodellare la zona ottimizzando quindi il risultato finale.
Queste procedure, combinate insieme nel giusto modo, consentono di ottenere perciò un risultato che va ben oltre la semplice protesi.
Possiamo definirla ‘gluteoplastica ibrida’ in cui all'aggiunta di protesi si associa sempre liposuzione e/o lipofilling e, nelle pazienti che presentano un eccesso cutaneo del polo inferiore, anche lifting, vale a dire l'asportazione della cute in eccesso del polo inferiore del gluteo per modellarne ulteriormente la sinuosità e migliorare la silhouette del lato B.
Parliamo quindi di un nuovo approccio che permette di ottenere un rimodellamento della zona glutea a 360 gradi.

Vantaggi della gluteoplastica mini invasiva ‘ibrida’


Questa metodica ha una base scientifica che è riconosciuta a livello globale, infatti è stato prodotto un elaborato scientifico derivante da un’analisi retrospettiva condotta su pazienti sottoposte a tale procedura.
Da questa analisi ne sono derivati molteplici vantaggi, primo fra tutti l’assoluta sicurezza e affidabilità della tecnica.
Come abbiamo visto si tratta di un intervento rapido che può durare dai 40 minuti ad un’ora circa. Ovviamente è molto meno invasivo di quello tradizionale.

L’incisione effettuata è di pochissimi centimetri e molto vicina alla zona anale quindi non visibile.
Le protesi applicate sono molto più stabili perché viene evitato il rischio che si muovano o ruotino, cosa che in questo tipo di interventi accade. Già dal giorno seguente all’intervento ci si può sedere e camminare tranquillamente.
I giorni di convalescenza sono pochi e molto minori rispetto agli interventi tradizionali. La ripresa di attività fisica è dopo 15 giorni e non dopo due mesi o più come per quella tradizionale. Si tratta di un metodo sicuro e ben collaudato.

A prescindere dal volume delle protesi, questa metodica sottomuscolare si è rivelata sicura e affidabile. Per di più il posizionamento sotto al muscolo è ideale per camuffare l'impianto. Ne risulta una forma glutea più armoniosa e naturale.

Tramite questa nuova tecnica si prevengono alcune delle complicanze frequentemente riscontrate con i tradizionali interventi nella regione glutea.
Infatti si riduce molto il rischio di contratture, si evita che la protesi si giri e si evita il fenomeno di Wrinkling (increspato), cioè la percezione al tatto e alla vista della protesi sulla superficie glutea.
Oltre a ciò, come abbiamo accennato precedentemente, andando a combinare diverse tecniche si ottiene un risultato ad hoc per ogni paziente, personalizzato e questa è la vera rivoluzione!
Grazie alla combinazione di queste metodiche si ottengono risultati soddisfacenti, specifici per ogni paziente, con tempi di recupero rapidi e in modo sicuro.

Gluteoplastica prezzi


Quanto costa rimodellare i glutei con questa metodica rivoluzionaria?
Il costo di un intervento di questo tipo può variare in base al tipo di protesi utilizzata, al volume desiderato e anche a seconda del fatto che venga abbinata ad una seduta di liposcultura o di lifting.
Normalmente il prezzo per questo intervento innovativo e meno invasivo va dai 5000 euro ai 8000 euro.
Affidandosi ad uno specialista esperto e qualificato il paziente potrà ricevere tutte le informazioni necessarie e i costi relativi all’intervento.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x