Chirurgia plastica e bellezza

Chirurgia plastica e bellezza


Sab 07/03/2015 | Dott. Antonella Gallodoro

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Molte volte, nel mio lavoro, mi viene rivolta una domanda. Cosa posso fare per rendere il mio viso bello? Che cos’è la bellezza? Una domanda semplice ma dalla risposta difficile. Come chirurgo plastico tendo a dare una definizione di bellezza, in particolare del viso, facendo riferimento ad uno studio delle proporzioni tra ossa facciali, muscoli e pelle che conferiscono equilibrio ed armonia ad un volto. Pertanto un viso può essere considerato bello se formato da strutture ossee piccole, naso e mandibola poco pronunciati così come un viso può essere bello se delimitato da una mascella larga, un naso aquilino e una fronte alta. Un viso bello nasce dalla proporzione e dai rapporti spaziali delle singole parti che lo compongono. L’obiettivo della chirurgia plastica è quello di preservare e/o ripristinare strutture e volumi nel tempo. Pertanto la chirurgia plastica può intervenire mediante rimodellamento o ringiovanimento.


La chirurgia plastica di rimodellamento si avvale di tecniche chirurgiche  correttive delle strutture ossee (osteotomie, innesti ossei, trattamenti ortodontici pre e post operatori) o di tecniche di camouflage (protesi per colmare deficit volumetrici delle regioni zigomatiche e mentoniere, lipofilling). In questo caso viene modificata la fisionomia del volto ed è rivolta a quelle persone che vogliono apparire diverse!


L’ obiettivo della chirurgia plastica di ringiovanimento è la correzione della cute e dei tessuti molli in eccesso e ptosici. Le pazienti in questo caso si rivolgono al chirurgo plastico per eseguire interventi di blefaroplastica e lifting per ridare freschezza ad un viso stanco, solcato da rughe e dai contorni lassi.


Quando la paziente non vuole ricorrere ad un intervento chirurgico le consiglio dei trattamenti di medicina estetica non invasivi o minimamente invasivi il cui scopo è quello di dare ad un volto stanco e segnato un aspetto più fresco, dai lineamenti più distesi e i volumi rimpolpati, una cute più idratata. A tal proposito le mie armi saranno fillers a base di acido ialuronico e idrossiapatite di calcio, tossina botulinica, fili in PDO riassorbibili ad azione biostimolante e/o liftante, ossigenazione iperbarica, needling, peeling, trattamenti laser.


Sono trattamenti nella maggior parte dei casi di semplice esecuzione con bassissime possibilità di complicanze che tuttavia vanno riconosciute e trattate adeguatamente. Per questo insisto sempre con le mie pazienti che si tratta di dispositivi medici che vanno eseguiti da personale competente, in ambienti idonei come gli studi medici e di diffidare di offerte online a basso costo a scapito della qualità. Troppo spesso i trattamenti di medicina estetica vengono demonizzati, ritenuti “voluttuari”, di semplice esecuzione e di poco spessore scientifico. E questo errore di valutazione ha generato una crescita vertiginosa del numero di Medici Estetici poco formati ed inesperti.




Chiedi una consulenza gratuita alla dott.ssa Gallodoro Antonella  ⇓ CONTATTA ⇓


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO

Gallodoro Antonella

Autore

Chirurgia plastica,Medicina estetica

Acireale (CT)


Articoli correlati

Viso

Gio 03/12/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Viso

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Viso

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x