Accesso
Dottori
HOME >

Anagen


Mar 26/04/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

L’anagen rappresenta l’iniziale fase di crescita e sviluppo del pelo, compresa nel ciclo vitale del pelo. In media ogni pelo cresce di circa 1-1,5 centimetri al mese proprio nel contesto della fase anagen, che dura in media dai 2 ai 4 anni nell’uomo e dai 3 ai 5,5 anni nella donna. Durante la fase anagen, le cellule che vanno a costituire la radice cheratinica del pelo e i vari annessi piliferi, come le ghiandole sebacee e i muscoli erettori del pelo, hanno modo di proliferare e crescere, inglobando nutrienti energetici dall’esterno. La durata della fase anagen tende a decrescere con l’età ed è possibile rinforzarla con dei trattamenti ad hoc e, nel caso, intervenire in caso di patologie.

COS’È

Delle varie fasi del ciclo vitale del pelo, l’anagen rappresenta la prima fase durante la quale le cellule della matrice del pelo vanno incontro a un elevato tasso mitotico (ossia di replicazione), formando e sviluppando gli annessi piliferi e il follicolo. Le strutture relative all’annesso pilifero sono rappresentate da papilla, bulbo, muscolo erettore del pelo, ghiandola sebacea e follicolo.

L’anagen, con le sue sottofasi, è un periodo di crescita del pelo che dura, nei casi limite, dai 2 ai 7 anni. Mediamente la crescita dura dai 3 ai 5,5/6 anni nella donna mentre nell’uomo si attesta in una forbice che va da 2 a 4 anni. In questo periodo la crescita del pelo è di circa un centimetro al mese con una maggiore rapidità in alcune aree dello scalpo e meno in altre, come ad esempio le tempie.

Nella matrice del bulbo, inoltre, in questa fase si forma la melanina prodotta dai melanociti. La melanina è responsabile del colore dei capelli e si presenta sottoforma di eumelanina, nei capelli neri, di feomelanina, nelle variazioni del biondo e del castano, e di tricosiderina, nei capelli rossi.

FASI DELL’ANAGEN

Le sottofasi dell’anagen sono:


  • Protanagen

    • Anagen I

    • Anagen II

    • Anagen III

    • Anagen IV



  • Mesanagen

  • Metanagen


Nella prima sottofase, definita protanagen, si assiste al complesso processo della formazione del bulbo e di tutte le strutture del follicolo. Il mesanagen è una fase in cui il pelo cresce con estrema rapidità e slancio in attesa della sottofase di stabilizzazione, la metanagen, in cui la crescita tende a mantenersi costante per la durata dell’intera fase anagen. I follicoli colpiti da calvizie registrano una crescita estremamente ridotta che, di fatto, ne limita la lunghezza a pochi centimetri in virtù di una durata dell’anagen che va da 3 ai 5 mesi.

TRATTAMENTI PER RINFORZARE L’ANAGEN

In commercio sono disponibili dei prodotti cosmetici presenti in varie formulazioni, che permettono di rinforzare il pelo nella sua fase anagen, ossia nella sua fase di crescita, ottenendo dunque un pelo robusto e non fragile.

In genere questi trattamenti sono disponibili soprattutto sotto forma di shampoo per capelli contenente principi attivi come:

  • Acido acetilsalicilico e zinco piritione, che combattono i processi desquamativi e impediscono l’attecchimento di germi;

  • Avenina e altre proteine del grano, che si integrano nella radice del capello;

  • Olii essenziali, che idratano, lubrificano e proteggono la cute o il cuoio capelluto;

  • Detergenti, che liberano dalla forfora e rispettano il pH della cute.


PATOLOGIE LEGATE ALLA FASE ANAGEN E DIAGNOSI

I processi patologici che bersagliano più frequentemente i peli durante la fase anagen del loro ciclo vitale sono:

  • Anagen effluvium


L’anagen effluvium  consiste nella perdita selettiva di capelli durante la fase anagen, imputabile a processi di flogosi acuta che interessano il follicolo pilifero, ossia la struttura anatomica all’interno della quale il pelo si sta sviluppando; questa patologia è rilevabile all’esame obiettivo notando la calvizie e, per conferma, dopo tricogramma di un prelievo di 50-100 capelli.

  • Loose Anagen Hair Syndrome


La L.A.H.S.  è una condizione causata da un difettivo ancoraggio del follicolo pilifero alla sua matrice e che esita nella caduta precoce dei capelli durante la fase anagen; questa patologia interessa soprattutto bambine di età compresa tra i 3 e i 5 anni e tende a risolversi spontaneamente con la pubertà.

  • Alopecia


Nell’alopecia il follicolo pilifero alla base del pelo viene interessato da fenomeni di natura infiammatoria e distrutto, minando l’intero processo fisiologico di crescita del pelo, a partire dalla fase anagen; quando l’alopecia diventa fibrotica, la perdita del capello diventa permanente.

TERAPIE PER LE PATOLOGIE DELL’ANAGEN

Le patologie che interessano il corretto sviluppo del follicolo pilifero durante l’anagen, come l’anagen effluvium, in genere non sono repentinamente trattate in quanto la condizione tende a regredire quando si rimuove il fattore scatenante ovvero la flogosi del follicolo pilifero.

Quando la causa non è primariamente a carico del follicolo pilifero, è buona norma osservare un’alimentazione sana, evitare il consumo di alcolici, indagare sulla propria funzionalità tiroidea e sul metabolismo del ferro.

 

FONTI:

  • Tosti A, Piraccini B. Tricologia ambulatoriale. Milano: Springer; 2014.

  • Fracassi P, Marottoli M. Dizionario di dermocosmesi. Milano: Tecniche Nuove; 2006.


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x