Ultrasuoni microfocalizzati, lassità cutanea addio

13 Marzo 2019 | Bartolucci Marco

Nel corso degli ultimi anni si è cercato di trovare trattamenti sempre più efficaci per la lassità cutanea. La risposta è arrivata con gli ultrasuoni microfocalizzati.


Gli ultrasuoni microfocalizzati riescono a raggiungere una profondità tale per cui si riesce ad ottenere un vero e proprio lifting non chirurgico. L’effetto è progressivo e graduale perché il calore generato dagli ultrasuoni permette una stimolazione della produzione di collagene da parte dei fibroblasti.


È molto importante avere a disposizione dispositivi che consentano tramite una sonda ecografica di visualizzare esattamente dove gli ultrasuoni verranno convogliati.


Il target ideale per questo tipo di trattamento è un paziente che va dai 40 ai 55-60 anni con una lassità lieve o moderata. Il trattamento si compone di un'unica seduta dalla durata è variabile.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x