I fibroblasti

Autore: Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Del: 01/07/2015

Cosa sono i fibroblasti?
I fibroblasti sono le cellule che costituiscono la struttura che compone la matrice extracellulare e il collagene nei tessuti animali. Queste cellule sono il tipo più comune di tessuto connettivo negli animali, e sono importanti per la guarigione delle ferite. Un fibroblasto è una cellula che produce e mantiene il tessuto connettivo, che è la struttura portante degli organi di tutti gli animali. I fibroblasti secernono proteine ​​fibrose e sostanze fondamentali, che insieme costituiscono la matrice extracellulare che è alla base del tessuto connettivo. Così, i fibroblasti danno al tessuto connettivo forza, forma, e la capacità di aderire ad altri tipi di tessuto.

Dove si formano i fibroblasti
I fibroblasti sono derivati ​​dal mesenchima primitivo, come tutte le cellule del tessuto connettivo.

Fibroblasti e Tessuto connettivo

Il tessuto connettivo è uno dei quattro tipi principali di tessuto con:

  • Epiteliale
  • Muscolare
  • tessuto nervoso

Il tessuto connettivo è un tessuto fibroso costituito prevalentemente di collagene, la proteina più abbondante nei mammiferi. Ci sono molti tipi di tessuto connettivo. In aggiunta, ci sono tessuti embrionali connettivi, nonché tessuti connettivi specializzati, che comprendono:

  • Osso
  • Cartilagine
  • Sangue

La sostanza fondamentale secreta da un fibroblasto ha molto a che fare con il tipo di tessuto connettivo che produce. Osso, cartilagine, grasso (tessuto adiposo), e il sangue sono tutte forme specializzate di tessuto connettivo. Ciò che li rende diversi è la composizione. 
I fibroblasti nei muscoli, polmoni, cuore, tendini, e anche intorno alle basi dei denti producono collagene specifico a seconda della sua localizzazione e quindi funzione.

Fibroblasti e fibrociti
I fibroblasti sono di forme e dimensioni diverse, come pure in una forma attivata e disattivata.
I fibroblasti si riferiscono alla forma attivata, mentre i fibrociti sono considerati meno attivi. Sono in genere indicati entrambi come fibroblasti. I fibroblasti che producono attivamente tessuto connettivo sono più grandi di quelli inattivi, a riposo. Tuttavia, poche cellule sono così adattabili a diverse situazioni.

Fibroblasti e collagene
La matrice è composta quasi interamente di collagene, che è la proteina più abbondante nei mammiferi. I fibroblasti producono vari tipi di collagene. I fibroblasti producono anche glicoproteine ​​e polisaccaridi, che sono simili a un gel che circondano le fibre di collagene del tessuto connettivo, formando una "matrice extracellulare", che contribuisce alla integrità strutturale dei:

  • legamenti e tendini
  • determina le proprietà fisiche del tessuto connettivo
  • funzione di riparazione tissutale.

I fibroblasti sono le cellule più comuni del tessuto connettivo nei mammiferi.
A seconda di dove sono posizionati e che tipo di tessuto connettivo stanno costruendo, i fibroblasti possono secernere diversi tipi di proteine ​​fibrose:

  • Il collagene è la proteina più abbondante nel corpo umano. Il collagene è il maggior costituente dei tendini e legamenti, e  fornisce il supporto per la pelle. Quando si ha una ferita, il collagene forma la cicatrice. A causa delle numerose attività richieste del tessuto connettivo, i fibroblasti sono in grado di fornire il tipo ideale di collagene a seconda della funzione da svolgere.
  • L'elastina è una proteina elastica e resistente. L’ elastina consente ai tessuti di riprendere la loro forma precedente dopo che sono stati allungati. Nella pelle danneggiata dal sole, le fibre di elastina diventano deboli e quindi si ha il rilassamento cutaneo.
  • fibre reticolari sono un tipo di collagene che consente il pencolamento dei fluidi in determinati organi predisposti. Il fegato, milza, linfonodi e sono caricati con fibre reticolari.

• fibronectina è secreto dai fibroblasti in una forma solubile in acqua, ma viene rapidamente assemblato in un reticolo insolubile che svolge diverse funzioni.
I fibroblasti non secernono collagene finito, elastina, fibronectina, o fibre reticolari. Piuttosto, essi producono molecole più piccole che vengono modificate a formare la matrice extracellulare dopo che sono rilasciate.

Fibroblasti in provetta
Quando si preleva un campione di fibroblasti e lo si mette in una provetta per la sua coltura, ci si è resi conto che il fibroblasto mantiene invariate le sue capacità di produrre le sostanze del tessuto connettivo, nonostante non sia più nell’organismo.

Questa caratteristica di mantenere la memoria delle proprie funzioni ha fatto sì che i fibroblasti fossero usati in biomedicina e in medicina estetica. 


 

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Autore

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Medico Chirurgo

Articoli correlati

I fibroblasti: biorivitalizzazione della pelle

Il fibroblasto è una cellula presente nel grasso e nel tessuto sottocutaneo, è responsabile della produzione di collagene ed di elastina, che sono...

I fibroblasti: funzione e medicina estetica

I fibroblasti, la loro funzione in medicina estetica Un fibroblasto è un tipo di cellula responsabile della produzione della matrice extracellulare...

I fibroblasti: il cuore del derma

I fibroblasti sono cellule che si trovano nel derma umano , lo strato intermedio della pelle, che si trova tra l’epidermide (la parte più...

I fibroblasti, tutti li abbiamo ma pochi li conoscono

Per chiarire il concetto di fibroblasti diamo alcune definizioni scientifiche, perché in campo medico sono visti da diverse prospettive e...

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo