Il Ringiovanimento delle mani con i filler

Il Ringiovanimento delle mani con i filler


Mar 01/03/2016 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Come per il viso, i trattamenti di ringiovanimento delle mani sono sempre più richiesti.
L’invecchiamento delle mani è caratterizzato da:  



  • perdita di elasticità cutanea

  • atrofia del tessuto sottocutaneo. (le vene, i tendini e le strutture ossee diventano più evidenti e visibili)


Tra le procedure disponibili per contrastare l’ invecchiamento delle mani si potrebbe ricorrere al ripristino dei volumi persi.
Il ripristino dei volumi può essere realizzato con diversi filler dermici che possono differenziarsi tra loro per:



  • durata

  • risultato


Quali sono i filler per il ringiovanimento delle mani?
I riempitivi dermici utilizzati nel ringiovanimento delle mani includono:



  • grasso autologo

  • collagene

  • acido ialuronico

  • idrossiapatite di calcio

  • acido polilattico


Il ringiovanimento delle mani e l’invecchiamento cutaneo
A parte il viso e il collo, la mano è la zona più visibile del corpo. Tuttavia, nonostante ci siano stati grandi progressi per i trattamenti per il viso, il ringiovanimento delle mani è stato trascurato. In molti individui  si possono notare delle differenze tra l’ aspetto delle mani e la pelle del viso.
Le differenze sono visibili soprattutto quando viso e collo hanno subito dei trattamenti di ringiovanimento. Proprio per ridurre queste differenza oggi si dispone di tecniche volte al ringiovanimento delle mani.
Con l'età, l'aspetto della pelle delle mani cambia, dovuto sia a fattori:



  • intrinseci

  • estrinseci


L’invecchiamento estrinseco colpisce gli strati epidermici e dermici, quelli più superficiali:



  • dopo l’esposizione al sole

  • con l’uso di prodotti chimici

  • con il fumo

  • in caso di cheratosi attinica

  • con le lentiggini solari

  • per l’ipopigmentazione

  • nei casi di porpora solare


l'invecchiamento intrinseco altera i tessuti più profondi, diminuendo:



  • l'elasticità della pelle

  • il volume dei tessuti

  • la vascolarizzazione


I segni di invecchiamento intrinseco comprendono:



  • Rughe

  • Traslucido

  • la pelle cadente

  • pelle sottile

  • vene, articolazioni e tendini prominenti.


Perché si ricorre al Ringiovanimento delle mani?
Un certo numero di trattamenti sono disponibili per ripristinare l'aspetto giovanile delle mani. La maggior parte dei trattamenti di ringiovanimento delle mani si concentra sull’ invecchiamento estrinseco unificando pigmentazione e skin resurfacing.
I trattamenti che si usano maggiormente sono:



  • gli acidi topici

  • micro dermoabrasione

  • peeling chimico (leggeri e medi)

  • il laser

  • trattamenti luce pulsata


perché hanno dimostrato di essere i più indicati. Tuttavia, alcuni di questi trattamenti temporanei possono essere associati con alterazioni della pigmentazione permanente e cicatrici ipertrofiche.


Perdita di volume e ringiovanimento delle mani
il ripristino dei volumi nella mano cambia la struttura morfologica della mano stessa. Per ripristinare contorni e pienezza, si possono contrastare i segni dell’invecchiamento intrinseco con tecniche specifiche, che possono essere usate da sole o in combinazione con altri metodi di ringiovanimento delle mani menzionati in precedenza.
i filler dermici sono usati per ripristinare l'aspetto giovanile delle mani.


I Filler dermici per il ringiovanimento delle mani?
Ripristinare il volume delle mani, consente di:



  • migliorare l'elasticità della pelle

  • ridurre la comparsa di rughe

  • dare un aspetto giovanile alla mano invecchiata


sono stati sviluppati diversi filler dermici, ma  quelli a più lunga durata sono più adatti per la sostituzione del volume nella mano


Il ringiovanimento delle mani e grasso autologo
La sostituzione del volume con grasso autologo è stato utilizzato con successo nelle mani.


Il metodo prevede due fasi:



  • la prima fase è quella del prelievo del grasso da una zona donatrice, in genere dalle cosce o l’addome, ma si deve essere consapevoli ed informati che si tratta di una procedura con una certa invasività e che quindi potrebbe comportare dei rischi come infezione, lividi e cicatrici. Il grasso prelevato viene trattato e reso adatto al suo impianto.

  • La seconda fase è quella di selezionare la zona dove sarà reimpiantato il grasso. I trattamenti multipli sono generalmente i più richiesti e la durata è imprevedibile.  Il principale effetto collaterale della procedura è l'edema, oltre a diverse sedute per ottenere i risultati desiderati.


Il ringiovanimento delle mani con il collagene
Il collagene è stato ampiamente usato come riempitivo dermico in chirurgia estetica.
Il collagene bovino non ha avuto successo nella correzione dell’aspetto della mano (mancanza di longevità e formazione di irregolarità sulla superficie della pelle). Migliori risultati si sono ottenuti con l’uso di collagene porcino, anche se i risultati sulla durata non sono stai ancora paragonabili a quelli sul viso.


Il ringiovanimento delle mani con l’Acido ialuronico
Con il processo fisiologico d’invecchiamento si ha perdita di acido ialuronico, che ha un ruolo importante:



  • matrice extracellulare per l'idratazione

  • integrità biomeccanica

  • protezione stress ossidativo.


Le iniezioni di acido ialuronico favoriscono la formazione di fibroblasti e con loro si favorisce l’elasticità della pelle.
La durata della effetto per il ripristino del volume mano, non è ancora standardizzato.


Il ringiovanimento delle mani e l’idrossiapatite di calcio
L’idrossiapatite di calcio può essere usata come filler dermico inerte e biocompatibile, presenta un’ alta viscosità, è un filler ad alta elasticità che si usa da solo o in associazione ad un anestetico locale.
L'opacità e il colore dell’idrossiapatite fonde bene con la pelle e nasconde le vene e tendini.
gli eventi avversi descritti più comuni sono: 



  • ecchimosi

  • edema

  • perdita di tono


Il ringiovanimento delle mani e l’acido Polilattico
L’acido Polilattico è un prodotto sintetico, usato per 30 anni nell’impiantistica chirurgicica, viene considerato un induttore, quindi stimola la produzione di collagene. Il trattamento richiede iniezioni multiple, può dunque essere costoso a differenza di altri filler a lunga durata. Gli effetti secondari del trattamento includono:



  • ecchimosi

  • edema

  • papule sottocutanee visibili

  • rischio di granuloma persistente.


Tecniche di iniezione per il ringiovanimento della mano
La Conoscenza approfondita dell'anatomia della mano consentirà di migliorare sia le tecniche che la tecnologia impiegate nell’uso corretto dei filler. Ci si deve sempre rivolgere a professionisti preparati che sappiano come prevenire i problemi ed eventualmente risolvere in modo positivo le emergenze.


Si deve sapere a cosa si va incontro e che questi sono trattamenti temporanei e che richiedono dei trattamenti continui per mantenere i risultati desiderati.
Inoltre l’invecchiamento è un processo fisiologico quindi se ne possono attenuare i segni, ma non fermare.


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Ringiovanimento Mani

Mer 28/10/2020 | Dott. Pier Luca Bencini

Ringiovanimento Mani

Mer 28/10/2020 | Dott. Pierluigi Gigliofiorito

Ringiovanimento Mani

Mar 13/10/2020 | Dott. Gino Luca Pagni

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x