Ringiovanire le mani con i nuovi filler

Ringiovanire le mani con i nuovi filler


Ven 20/05/2016 | Dott. Giuseppe Sito

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

“Se vuoi conoscere l’età di una donna, allora guardale le mani”.


Recitava così un vecchio detto, vecchio ma sempre più attuale visto che è oassata da tempo l’epoca in cui le mani si portavano nascoste da sottili guanti ricamati e vengono invece esposte per necessità, sempre più spesso. Fermiamoci un attimo a riflettere su quanto sono utili le mani, un organo che per noi, abituati ad adoperarle e a trasmettere attraverso di esse anche emozioni, neanche più controlliamo o spesso guardiamo nel loro muoversi incessantemente in modo quasi automatico.


Le mani, tenere e levigate, nell’età giovanile, cominciano poi, pian piano a mostrare i segni dell’età : fissurazioni, pigmentazioni, rughe o, peggio del peggio, scarne, prive di quel soffice cuscinetto formato da derma e sottocute, che ci accompagna per larga parte della vita. Ed ecco che all’improvviso le nostre belle mani, di cui siamo sempre stati orgogliosi, si rinsecchiscono, mostrano sempre più evidenti, i segni dell’età. La colpa? Certamente il photoaging, certamente l’uso di detersivi o saponi privi di tensioattivi, l’aggressività dei detergenti chimici e non ultimi, la mancanza di un adeguato numero di ghiandole sebacee e la scarsità di fattori di idratazione naturali.


Sino ad oggi, le opzioni di ringiovanimento delle mani erano legate all’uso di creme più o meno idratanti che con la loro azione tendevano soprattutto a dare un’immagine di benessere senza però cancellare i vistosi effetti dell’invecchiamento e solo raramente si adoperavano filler volumizzanti di acido ialuronico, dalla relativa durata e con edemi che di frequente riducevano gli effetti piacevoli…


Ed ecco venirci in aiuto la chimica, quella buona, quella che da sempre si dedica con competenza al ringiovanimento di aree marcate del nostro corpo. Stiamo parlando dei filler, prodotti ampiamente utilizzati e sperimentati sul volto, ma che da qualche anno vengono impiegati anche per ringiovanire altre parti del corpo, tra cui le mani.


Recentemente la FDA americana ha autorizzato l’utilizzo di alcuni filler che possono agire sulla scheletricità della mano invecchiata rimpolpandone il dorso e nascondendo così i vasi e le ossa evidenti perchè in rilievo.


Questi filler sono costituiti di materiali ben conosciuti in molte branche della medicina e del tutto biocompatibili. Sono usati da molti anni e approvati dalla FDA per altri usi.


Il filler mani ha poi una ulteriore attività se adoperato in sinergia con il PRP, ovvero con il plasma arricchito di piastrine.


E allora che dirci? Stringiamoci la mano…




Chiedi una consulenza gratuita al dott. Sito Giuseppe ⇓ CONTATTA ⇓

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO

Sito Giuseppe

Autore

Chirurgia plastica,Medicina estetica

Torino (TO)


Articoli correlati

Ringiovanimento Mani

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Ringiovanimento Mani

Mar 01/12/2020 | Dott. Tania Basile

Ringiovanimento Mani

Lun 23/11/2020 | Dott. Giulio Giammarioli

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x