Collagene idrolizzato controindicazioni

Collagene idrolizzato controindicazioni


Sab 02/01/2016 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Il Collagene idrolizzato ha delle controindicazioni, ma prima si dovrà capire che cos’è il collagene e quanto sia importante per la pelle e non solo.

Che cos'è il collagene?

Il collagene costituisce il 30% delle proteine totali del corpo umano ed è la proteina più presente nell’uomo e negli animali ed è la struttura portante di:



  • tendini

  • tessuto cartilagineo

  • ossa

  • tessuto connettivo

  • denti


La sua struttura è responsabile di:



  • forza

  • flessibilità


della cartilagine
Il collagene aiuta:



  • la guarigione e la riparazione di danni alle ossa e cartilagine

  • il mantenimento della forza

  • l'elasticità

  • la mobilitàdelle articolazioni e del tessuto connettivo.


Se si assumono degli integratori alimentari per ripristinare il collagene ( a base di collagene idrolizzato) perso ci sono alcuni effetti collaterali.




Cos'è il collagene idrolizzato?


Il collagene idrolizzato si ottiene dal tessuto cutaneo, osseo o cartilagineo, (viene utilizzato il collagene di tipo I) ridotto in piccoli frammenti, dopo essere stato sottoposto ad un processo di idrolisi che così ne facilita



  • l’assorbimento (sia nel caso di assunzione orale sia in quello di applicazione topica)

  • assimilazione

  • digeribilità 


L’idrolizzato di collagene stimolerebbe la sintesi di collagene.




Qual è la differenza tra collagene, collagene idrolizzato e gelatina?

Il collagene è la proteina più presente nell’uomo e negli animali, Il collagene costituisce l’elemento strutturale:



  • dei tendini

  • del tessuto cartilagineo

  • delle ossa

  • del tessuto connettivo


La gelatina è ottenuta dal collagene. Ha proprietà gelificanti ed è usata:



  • nell’industria alimentare (come emulsionante, per aumentare il sapore ed il colore, come agente gelificante, ecc)

  • nell’industria farmaceutica (per capsule, come sostituto del sangue, come agente di copertura delle vitamine, ecc)

  • nell’industria fotografica (come base per la carta da film e fotografia).


Il collagene idrolizzato si ottiene dal collagene. Simile al collagene stimolerebbe la sintesi di collagene nella cartilagine delle articolazioni.
Non gelifica ed è solubile in acqua.




Il collagene idrolizzato ha delle controindicazioni?
Gli usi 

In genere il collagene idrolizzato si usa per:



  • accelerare il recupero dopo lesioni (soprattutto danni causati da attività sportiva)

  • artrite reumatoide

  • fragilità ossea (osteoporosi)

  • la perdita di peso

  • il trattamento di osteoartrite

  • la preparazione di alimenti, cosmetici e medicinali

  • migliorare la qualità dei capelli

  • rafforzare ossa, articolazioni, e le unghie




Il collagene idrolizzato ha delle controindicazioni?

Non ci dovrebbero essere delle controindicazioni rilevanti.
Tra quelle note si hanno:



  • encefalite spongiforme (mucca pazza). Nel caso in cui si tratti di prodotti a base di collagene idrolizzato di origine animale, è stata messa in dubbio la loro sicurezza,  perché ingerendoli aumenterebbe il rischio di contrarre il morbo della mucca pazza.  I produttori garantiscono sull’efficacia dei processi di purificazione ed alcalinizzazione, e dichiarano che non esistono possibilità che i batteri dell'encefalite spongiforme (mucca pazza) possano sopravvivere. La paura di contrarre la malattia, ha spinto ad acquistare il collagene derivato da cartilagine di squalo, mentre i vegetariani ed i vegani, preferiscono quello di origine vegetale, entrambi privi di controindicazioni.

  • gravidanza o allattamento, consultare un medico prima dell'uso

  • malattie epatiche o renali

  • dieta a basso contenuto di proteine




Collagene idrolizzato controindicazioni: gli effetti collaterali

Alti livelli di calcio o ipercalcemia. Un effetto collaterale dell’assunzione di collagene idrolizzato potrebbe essere proprio l’aumento dei livelli di calcio.  
I possibili effetti collaterali di integratori di collagene che provengono da fonti marine, come la cartilagine di squalo e crostacei, contengono elevate quantità di calcio, che possono aumentare in modo significativo i livelli di calcio con l’assunzione dell’integratore.
Troppo calcio provoca:



  • stipsi

  • dolore alle ossa

  • stanchezza

  • nausea

  • vomito

  • anomalie del ritmo cardiaco




Quali integratori alimenti o farmaci possono modificare l'effetto del collagene idrolizzato?



  • integratori di calcio. L'assunzione di integratori di calcio insieme con integratori alimentari di collagene dovrebbe essere fatto con cautela.

  • calcitonina L'unica interazione farmacologica del collagene idrolizzato evidenziata, e degna di nota, risulterebbe quella con la calcitonina. In particolare, l'associazione con il collagene idrolizzato sarebbe responsabile alterare gli effetti terapeutici di questo ormone nel trattamento dell’osteoporosi.



-  Allergie.
Le reazioni di ipersensibilità e quindi le allergie, possono manifestarsi come effetti collaterali del’assunzione di integratori a base di collagene. Le reazioni di ipersensibilità si manifestano come una risposta del sistema immunitario contro gli allergeni, come il cibo, farmaci e integratori. Gli integratori a base di collagene che provengono da crostacei e altre fonti marine possono provocare reazioni allergiche. Altri integratori a base di collagene che provengono da uova e loro derivati ​​possono anche causare intolleranze alimentari, soprattutto nei bambini. L’uso di collagene idrolizzato sulla pelle potrebbe causare dermatiti o infiammazioni della pelle. Si inizia con una lieve eruzione cutanea, ma l’evoluzione è individuale. La Dermatite dipendere da varie cause, ma spesso è una reazione allergica.



-  Retrogusto
Alcuni integratori di collagene per via orale possono lasciare la "bocca amara". Gli integratori di collagene ottenuti da fonti marine di solito hanno un sapore e odore sgradevoli che non piacciono.  La soluzione sarebbe quella di assumere l’integratore insieme con un succo di frutta che ne possa mascherare il sapore sgradevole. I succhi di frutta acidi, come:



  • Arancia

  • Mela

  • Uva

  • Pomodoro


ridurrebbero l’efficacia degli integratori a base di collagene, quindi dovrebbero essere evitati.



Collagene idrolizzato controindicazioni: consigli prima dell’uso

L'uso di collagene idrolizzato, se assunto su consiglio e sotto controllo medico potrebbe avere un effetto positivo.
Si dovrebbero usare prodotti complessi e arricchiti oltre che al collagene idrolizzato di sostanze utili ad agire efficacemente sull'organismo a secondo dell’uso che se ne deve fare (vitamine, minerali, aminoacidi ecc). 

Leggi anche: L' acido ialuronico per il viso


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Collagene

Lun 16/11/2020 | Dott. Giuseppina Ambrosio

Collagene

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x