La ricostruzione mammaria

La ricostruzione mammaria


Lun 01/06/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La ricostruzione mammaria  è un intervento di chirurgia plastica ricostruttiva del seno. Si richiedono in genere 2-3 ore di intervento cui segue un tempo di guarigione più breve rispetto ad altri tipi di ricostruzione.


Ricostruzione mammaria: le tecniche
Le tecniche usate in chirurgia ricostruttiva del seno possono essere diverse, tra queste:



  • chirurgia con protesi

  • chirurgia senza protesi


Chirurgia con protesi
Quali protesi si usano?
In genere le più usate sono protesi mammarie con contenuto di gel di silicone, come quelle per la chirurgia estetica.


Che tipo di intervento è richiesto?
L'intervento chirurgico è quello della Espansione mammaria. Cioè la Ricostruzione mammaria avviene grazie all’uso di una protesi temporanea estensibile che viene successivamente sostituita con una  definitiva.
Per questa tecnica si usa un impianto temporaneo espansore che poi viene rimosso e sostituito con un impianto di silicone permanente.


Prima si impianta l’espansore tissutale temporaneo sotto il muscolo pettorale per allungarlo.
Un espansore tissutale temporaneo ha una camera interna cava, ma non ha una camera esterna in gel di silicone come un impianto espandibile permanente. Il medico inietta  fisiologica,  attraverso una valvola appena sotto la pelle dell’ascella.  L’aumento della dimensione determina l’estensione del tessuto muscolare pettorale.


Una volta che l'impianto temporanea ha raggiunto il suo scopo rimane ancora per qualche mese per permettere al muscolo di allungarsi completamente.


Completato questo processo ci si sottoporrà ad un secondo intervento che rimuoverà l’impianto temporaneo e inserirà un impianto di silicone permanente ( sotto il muscolo pettorale).


La protesi al silicone darà la forma finale al seno.


Ricostruzione mammaria: le protesi   
Le protesi mammarie sono fatte di un rivestimento esterno in silicone con gel di silicone o acqua salata (soluzione fisiologica) all'interno. Sono disponibili in una gamma di forme diverse. La superficie esterna può essere liscia o strutturata. In alcuni casi in cui non serve espandere il tessuto si può intervenire subito con una protesi definitiva.


Chirurgia senza protesi
Ricostruzione mammaria con lembi muscolo-cutanei
Questa tecnica prevede l'uso di tessuti cutanei e muscolari della paziente.
L’innesto di questi tessuti consente  la ricostruzione della mammella.
Questo intervento è:



  • molto complesso

  • restano cicatrici

  • il ricovero e la guarigione sono lunghi

  • il risultato è più naturale.


Ricostruzione mammaria: migliorare l’intervento
Avvenuta la completa guarigione, si potrebbe ricorrere ad intervento di ricostruzione dei capezzoli.


Ricostruzione mammaria: chi può farla
Gli impianti possono essere adatti per le donne che:



  • Si sottopongono a chirurgia per ricostruire entrambi i seni contemporaneamente

  • non si sentono in forma per interventi più lunghi

  • vogliono avere una ricostruzione immediata, ma che dovrà avere la radioterapia dopo la mastectomia


Ricostruzione mammaria chi NON può farla
Gli impianti di solito non sono adatti per le donne che hanno:



  • preoccupazioni per gli impianti

  • ha avuto la radioterapia al torace


Ricostruzione mammaria: dopo l’intervento
Dopo un intervento di impianto si può:



  • avere qualche livido e disagio

  • contrattura capsulare indurimento del tessuto intorno alla protesi Se accade l'impianto può avere bisogno di essere rimosso

  • Si può dare un buon aspetto, in particolare per le donne con seni piccoli o donne che hanno entrambi i seni ricostruiti.


Ricostruzione mammaria i limiti dell’intervento



  • Potrebbero essere necessarie diverse visite in ospedale per l'espansione del tessuto, nel corso di pochi mesi.

  • L'operazione lascerà una cicatrici

  • infezioni o problemi con la guarigione delle ferite

  • Perdita di naturalezza dell’aspetto del seno

  • Perdita di sensibilità

  • Se avete ancora un seno naturale, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico in futuro per mantenere la simmetria tra i due seni

  • Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per sostituire gli impianti se si rompono o in caso di contrattura capsulare


Ricostruzione mammaria: i rischi
Dopo ogni intervento esiste il rischio di:



  • sanguinamento

  • dolore

  • infezione della ferita

  • lividi


La maggior parte delle donne non hanno troppi problemi, ma tra i rischi che si possono avere dopo l’intervento ci sono:



  • Infezione. Seppur raro potrebbe esistere il rischio che ci sia un’infezione, ma se questo accade, l'impianto di solito deve essere rimosso e curata l’infezione. L'impianto potrà essere sostituito con uno nuovo quando l’infezione guarirà. Se un impianto deve essere rimosso a causa di infezione, il risultato finale potrebbe essere compromesso.

  • indurimento del tessuto intorno alla protesi (contrattura capsulare) Se accade, il seno perde di sensibilità, è doloroso al tatto o cambia forma. Talvolta è necessaria un intervento per rimuovere l'impianto e sostituirlo con uno nuovo.


Il fumo, l'infezione e la radioterapia aumentano il rischio di contrattura capsulare.



  • Danni (rottura) per gli impianti. E 'molto difficile che accada. Tuttavia, se dovesse succedere devono essere sostituiti.


Ricostruzione mammaria: sicurezza delle protesi mammarie al silicone
Se si hanno preoccupazioni sulle  protesi mammarie, è importante discuterne con il chirurgo prima dell'intervento. Il chirurgo sarà in grado di dirvi che tipo di impianti sarà meglio usare. Le protesi al silicone possono causare problemi di salute? Molti studi riferiscono che non ci sarebbero problemi legati alle protesi al silicone.


Ricostruzione mammaria:  Impianti e mammografie
Gli impianti possono rendere la  mammografia più difficile da leggere.
Se però si è subito un intervento di mastectomia, non sarà necessario sottoporsi alle mammografie del seno ricostruito.
Basterà informare il tecnico che esegue la mammografia, che si ha un impianto in modo che si possa usare lo screening più appropriato.


Per una ricostruzione mammaria Il chirurgo sarà in grado di fornire tutte le informazioni e il supporto per prendere la migliore decisione su ciò che sarà meglio fare su base individuale e personalizzata.


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Ricostruzione del seno

Mer 23/09/2020 | Dott. Vincenzo Ricci

Ricostruzione del seno

Mer 23/09/2020 | Dott. Giuseppe Fera

Ricostruzione del seno

Mer 16/09/2020 | Dott. Francesco Ricciuti

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x