Rinoplastica uomo

Rinoplastica uomo


Lun 16/03/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La chirurgia del naso nei maschi o rinoplastica uomo è una delle procedure di chirurgia estetica più comuni tra gli uomini per  ottenere il desiderato naso perfetto.


Il naso maschile
Il naso nell'uomo è di solito caratterizzato da ossa grandi e cartilagine spessa, questi due elementi gli conferiscono sia la struttura che la dimensione.


Il naso proporzionato al viso
Quando si decide di sottoporsi all’intervento di rinoplastica, è essenziale tenere conto dell'aspetto del viso per evitare di ridurre troppo le dimensioni del naso. In questo  modo si rispettano le proporzioni del nuovo naso con quelle del viso.


La pelle dell’uomo
L'uomo ha la pelle tendenzialmente sebacea. Per il risultato finale questo fattore è importante, perché la riduzione ottenuta potrebbe esserne influenzata; la pelle grassa si adatta meno.


La rinoplastica uomo non solo chirurgia estetica
La rinoplastica uomo non è solo un intervento di chirurgia estetica, difatti vi ricorrono anche uomini che devono correggere il setto nasale deviato in seguito a lesioni, per risolvere problemi funzionali e di respirazione.


Le tecniche di rinoplastica uomo
Normalmente la tecnica chirurgica più usata per il rimodellamento del naso è quella della rinoplastica aperta (un piccolo taglio nella columella), poiché si ha una migliore visualizzazione delle strutture che devono essere corrette. Solo nei casi in cui la “gobba” nasale risulti essere molto preminente si usa la tecnica di riduzione di rinoplastica chiusa.


Quali sono i tipi di rinoplastica, non solo rinoplastica uomo:



  • Rinoplastica sul gibbo è la rinoplastica che si esegue per ridurre la “gobba”. Può essere fatta sia sulla cartilagine che l’osso. Si incide all’interno delle narici e con lo scollamento del dorso si può intervenire con l’asportazione della cartilagine e dell’osso.

  • Rinoplastica sulla punta, questo tipo di rinoplastica si esegue quando la punta del naso è molto larga quindi prevede l’asportazione delle cartilagini alari. La dimensione della punta del naso potrebbe anche essere dovuta ad un eccesso di grasso, in questo caso si asporta la quantità di grasso in eccesso.

  • Rinoplastica delle narici, questo tipo di chirurgia viene eseguita per risolvere il problema dell’ipertrofia. Si asporta la cartilagine alla base della cartilagine alare.

  • Rinoplastica sulla columella. In questo caso sono previste più di una procedura chirurgica, decise a secondo del caso. Si potrebbe intervenire sul segmento membranoso o la cavità nasale.

  • Rinoplastica con Innesti. Si potrebbe anche considerare di avere la possibilità di realizzare degli innesti per riempire diverse aree del naso.

  • Rinoplastica per correggere Deviazioni del setto nasale.


Quando è consigliato un intervento di rinoplastica uomo 



  • Nei pazienti che sono fisicamente e psicologicamente sani e che però non accettano il loro naso

  • Problemi funzionali e respiratori a causa del setto nasale deviato. 


Quando non è necessario un intervento di rinoplastica uomo 
I pazienti che sono alla ricerca ossessiva di piccole imperfezioni nasali, o che sono influenzati da forti aspetti psicologici legati alla forma e all’aspetto del loro naso. In questo caso sarebbe meglio evitare l’intervento. 


Le fasi della rinoplastica uomo
La rinoplastica viene eseguita in anestesia generale e richiede una notte di ospedalizzazione.


I punti sono rimossi da 1 a 3 giorni dopo l'intervento.


Si consiglia di avere a disposizione da 1 o 2 settimane prima di riprendere il lavoro o le attività di routine.


Dopo l’intervento di rinoplastica uomo si potrebbe prevedere anche una esfoliazione naturale della pelle del naso a causa dei traumi che l’osso e la cartilagine hanno subito.
La pelle risente della procedura usata perché sia per rimodellare la cartilagine che per modificare la forma del naso, si usano corpi contundenti o taglienti.


Il lavoro potrà essere ripreso dopo 15 giorni.


Si potrà tornare in palestra dopo 3 settimane.


In generale tornare alla completa normalità sarà possibile dopo pochi mesi.


Cosa fare e cosa non fare dopo la rinoplastica uomo 
Per i primi 15-20 giorni dopo l’intervento di rinoplastica uomo:



  • Niente fumo e alcol

  • Evitare il sole

  • Niente attività fisica

  • Nessuno sforzo

  • Mangiare alimenti e cibi tiepidi e non caldi

  • Evitare urti e traumi

  • Doccia e bagno con acqua tiepida, se si hanno ancora i tamponi non si deve bagnare la testa 

  • Non soffiarsi il naso, stranutire e grattarsi il naso

  • Non radersi


Rischi della rinoplastica uomo 



  • Anestesia

  • Infezioni

  • Ematomi

  • perdita temporanea dell'olfatto

  • sangue dal naso

  • difficoltà di respirazione

  • Si potrebbe aver bisogno di più di una operazione a causa del tessuto cicatriziale


I risultati della rinoplastica uomo 
Un buon risultato è quando non si nota la differenza tra il prima e dopo.


La rinoplastica uomo è un Intervento chirurgico per rimodellare il naso, è una procedura molto comune di chirurgia plastica ed estetica che può aumentare o diminuire le dimensioni del naso. Talvolta contemporaneamente si possono correggere difficoltà respiratorie.




Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Rinoplastica

Mer 16/09/2020 | Dott. Francesco Ricciuti

Rinoplastica

Mar 25/08/2020 | Dott. Fabio Corazzi

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x