La rimozione dei tatuaggi si può fare

La rimozione dei tatuaggi si può fare


Sab 27/06/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La rimozione dei tatuaggi potrebbe richiedere un intervento di chirurgia estetica; che NON è consigliata, solo perché ci si è stancati di un tatuaggio.


La chirurgia estetica può essere necessaria quando il tatuaggio causa disagio o gravi problemi psicologici alla persona, compromettendo la qualità della vita e della salute.


I tatuaggi sono popolari e di moda
Prima di farne uno è bene essere consapevoli di ciò che si sta facendo (perché il tatuaggio si realizza per essere indelebile e rimanere nel tempo) si devono usare inchiostri sicuri, si deve essere a conoscenza dei rischi per la salute e quali sono le opzioni di rimozione tatuaggi se si cambia idea.


I tatuaggi possono essere di vario tipo
In genere si tende a classificarli sia in base alle tecniche usate, quindi si avranno tatuaggi professionali (eseguiti da professionisti che usano materiali idonei e operano in ambienti adeguati) o amatoriali (eseguiti da persone che utilizzano kit fai da te, materiali non idonei, in ambienti a rischio). In alcuni casi il tatuaggio assume un valore culturale legato alla tradizione di specifici gruppi etnici; in questo caso il tatuaggio assume un significato rituale, sociale e cosmetico e le tecniche di esecuzione rispettano canoni ben precisi.


Che cosa è un tatuaggio
Un tatuaggio è un insieme di particelle incorporate nella pelle, sia accidentalmente, come con la sporcizia e l’asfalto dopo un incidente stradale, o volontariamente, quando viene usato l'inchiostro e realizzato il disegnno. L’organismo reagisce creando uno strato fibroso intorno alle particelle, impedendone così l’assorbimento transcutaneo.


Trattamenti



  • Creme Camouflage possono essere utilizzate per coprire alcuni tatuaggi. Questa è una soluzione temporanea.

  • Intervento chirurgico, lascia una cicatrice e potrebbe essere necessario un trapianto di pelle, se il tatuaggio è esteso

  • Peeling chimico. Si usa un prodotto chimico medio, la pelle potrebbe essere esposta a infezioni e iper o ipo pigmentazione

  • Dermoabrasione. Si abrade la pelle fino alla rimozione della zona dove è stato eseguito il tatuaggio.

  • Laser. Il metodo che viene più eseguito, ma che richiede molte sedute prima di raggiungere i risultati desiderati.


Come funziona il trattamento laser per rimozione tatuaggio
Il tatuaggio viene trattato con un laser molto potente a dissolvenza, la cui energia una volta assorbita “frantuma” le particelle di inchiostro. Le particelle così libere entrano in circolo e vengono smaltite ed eliminate dall’organismo in modo naturale.


La rimozione dei tatuaggi con il laser: i risultati
I Tatuaggi all’inchiostro di china di solito rispondono bene al trattamento laser.
I tatuaggi professionali hanno risposte diverse a seconda dei colori utilizzati.
Di solito, gli inchiostri nero e rosso si dissolvono più facilmente, mentre il verde, il blu, il viola e l’arancio sono i più resistenti al trattamento laser.


Tuttavia, può essere difficile prevedere se i tatuaggi scompariranno completamente o se si presenterà qualsiasi tipo di resistenza al trattamento. Questo perché esistono moltissimi tipi di inchiostro e colori. Alcuni inchiostri colorati non rispondono al trattamento laser.


I rischi del trattamento
Esiste un rischio minimo ed è quello che si formino delle cicatrici. Per ridurre i rischi ci si deve attenere strettamente alle istruzioni impartite dal medico da seguire dopo il trattamento.


Vi è anche il rischio di alterazioni della pigmentazione della pelle come la formazione temporanea di macchie. Il rischio aumenta se la pelle è naturalmente scura o abbronzata.


È necessario indossare occhiali speciali durante il trattamento per proteggere gli occhi.


Il trattamento durante la gravidanza e l'allattamento al seno
Il Trattamento laser per la rimozione tatuaggi non è consigliabile nelle fasi iniziali della gravidanza, perché il rilascio nell’organismo delle particelle di inchiostro è dannoso per il feto. Meglio rimandare il trattamento laser a dopo il parto.


Non sono noti i rischi del trattamento laser per la rimozione dei tatuaggi durante l'allattamento.


Solo medici esperti nell’uso del laser per la rimozione dei tatuaggi dovrebbero eseguire il trattamento.


Quanti trattamenti sono necessari
Il numero dei trattamenti Dipende da:



  • Colore

  • Estensione

  • Profondità dell'inchiostro nella pelle

  • Età del tatuaggio


In media i trattamenti vanno da 4 a 6 per un tatuaggio amatoriale e 12 per un tatuaggio professionale.


I Trattamenti sono distanziati almeno 8 settimane l'uno dall'altro, per consentire all’organismo di assorbire ed eliminare in modo fisiologico il pigmento.


Il trattamento e il dolore
La percezione del dolore è individuale, Alcuni pazienti sentono lo stesso disagio di quando ci si sottopone al tatuaggio stesso, per altri è tollerato molto bene. Talvolta è possibile utilizzare una crema anestetica per ridurre il disagio, ma la maggior parte dei pazienti non ne ha bisogno. La crema su prescrizione, deve essere applicata 2 ore prima del trattamento.


Dopo il trattamento
Dopo il trattamento la zona presenterà:



  • Gonfiore

  • Arrossamento

  • Ematomi per 2 giorni (più raro)

  • Sanguinamento leggero durante il trattamento, poi si forma una crosta che rimane per 1 settimana.


Si dovranno applicare medicazioni e si dovrà evitare il contatto diretto con gli indumenti, ma sarà il medico a dare tutte le indicazioni da seguire per la cura della parte nel post-trattamento.


Come prepararsi al trattamento 
NON si dovrebbe:



  • Essere abbronzati

  • Utilizzare lettini abbronzanti

  • Creme auto-abbronzanti

  • Abbronzature artificiali con prodotti spray


È necessario proteggere la zona del tatuaggio dal sole prima e durante il trattamento usando una crema solare o mantenendo l'area coperta.


Se la pelle è secca si consiglia di usare una crema idratante.


Se il tatuaggio è situato in una zona del corpo con molti peli, è possibile che venga richiesto di radere l'area.


Alcuni rimedi a base di erbe e farmaci rendono la pelle più sensibile al laser. Quindi è bene informare il medico se si stanno assumendo farmaci, integratori o altri prodotti.


Per la rimozione di un tatuaggio sicura è bene sempre rivolgersi a centri specializzati e medici esperti. 








Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x