La criolipolisi: una risposta efficace al grasso in eccesso

La criolipolisi: una risposta efficace al grasso in eccesso


Mar 01/07/2014 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Che cosa è la criolipolisi?


Fino a qualche tempo fa, il grasso veniva attaccato con strumentazioni a caldo, che distruggevano le cellule adipose nell’immediato. Il problema principale era  rappresentato dal sovraccarico epatico. Con il progredire della tecnologia, si è arrivati a sfruttare il freddo, che è capace di disintegrare il grasso e mantenere i risultati nel lungo periodo, senza alcun effetto dannoso per l’organismo. Tale tecnica è denominata appunto criolipolisi.


Come funziona in trattamento?


Abbiamo detto che la criolipolisi funziona a freddo. Quali sono i passaggi del trattamento?



  • Il medico inizia la seduta di criolipolisi applicando sulla zona interessata un gel protettore della pelle, che ha anche la funzione di anestetizzare la parte

  • Si effettua poi l’aspirazione, tramite un macchinario apposito composto da due placche: le porzioni di adipe in eccesso vengono letteralmente aspirate dal vacuum, che le raffredda progressivamente, portandole ad una temperatura di -7°. L'aspirazione non comporta alcun dolore e non richiede anestesia

  • Il grasso viene raffreddato selettivamente, in modo che le cellule adipose non subiscano bruschi traumi e non si riformino dopo poco tempo.

  • Tramite la cristallizzazione, le cellule adipose, ormai raffreddate completamente, muoiono e non hanno la possibilità di riformarsi dopo poco tempo

  • Successivamente, avviene una vera e propria apoptosi (morte programmata delle cellule). In poche parole, il grasso viene distrutto e viene impedita la sua ricostituzione

  • Le cellule disgregate verranno poi smaltite da parte dell’organismo attraverso i normali processi fisiologici, quali il ricircolo sanguigno e l’azione filtrante del fegato e dei reni. (A tale proposito, sarebbe bene incrementare l’assunzione di acqua nei giorni successivi al trattamento, in modo da facilitare l’espulsione delle sostanze di rifiuto?


 La criolipolisi funziona?


La risposta è . A differenza di molti altri trattamenti estetici, qui si agisce alla radice del problema, ovvero eliminando le cellule adipose, le vere responsabili della formazione degli accumuli di grasso. Con un programma di 10 sedute, è possibile perdere fino ad una taglia, senza danneggiare in alcun modo i tessuti. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che il grasso non si può riformare, mantenendo quindi i risultati nel lungo periodo, con una notevole soddisfazione personale e unrisparmio non indifferente di denaro. La criolipolisi funziona in maniera ottimale sia sugli uomini che sulle donne, intervenendo sugli accumuli adiposi resistenti a qualsiasi altro trattamento. Le zone dell’interno braccia, dell’addome, dei lombi, delle gambe e dei glutei saranno perfettamente rimodellati e snelliti. Anche l’epidermide avrà beneficio, diventando compatta, liscia e priva di avvallamenti.


Per chi è indicata la criolipolisi?



  • La criolipolisi è particolarmente indicata per tutti i soggetti che, anche se non presentano una situazione di obesità, hanno la necessità di eliminare antiestetici pannicoli adiposi localizzati, resistenti a dieta, esercizio fisico e altre sedute estetiche

  • La criolipolisi risulta ideale per chi è in sovrappeso di 8-12 kilogrammi rispetto alla forma fisica ideale, specie per combattere gli antiestetici e fastidiosi rotolini di grasso concentrati su addome, cosce, glutei, fianchi e parte superiore delle braccia

  • Questo trattamento innovativo è perfetto anche per coloro che sono molto suscettibili al dolore fisico, in quanto è totalmente indolore, e per chi preferisce affidarsi ad un procedimento naturale e fisiologico, piuttosto che a lunghe cure farmacologiche e alla chirurgia estetica

  • La criolipolisi funziona in maniera ottimale contro la cellulite, l’inestetismo maggiormente diffuso tra la popolazione femminile. Grazie all’azione del freddo, è possibile eliminare definitivamente il fastidioso effetto della pelle a buccia d’arancia. Anche in questo caso, le cellule responsabili degli accumuli adiposi vengono disintegrate, migliorando il tono e l’elasticità dell'epidermide.


La criolipolisi non è dannosa per l’organismo. Dopo soli 3-4 giorni dalla conclusione delle sedute, gli enzimi caspasici iniziano il processo di riparazione dei tessuti cellulari. Dopo circa 15 giorni, le cellule distrutte dalla cristallizzazione vengono eliminate definitivamente dai macrofagi. A distanza di 3 mesi, l’intera zona torna alla normalità funzionale. Grazie a questa lenta e progressiva procedura, l’adipe viene eliminata nel tempo, evitando così pericolosi accumuli epatici. Inoltre, la muscolatura adiacente alle aree trattate non viene coinvolta, perché insensibile alla criogenia. La criolipolisi è quindi una trattamento assolutamente naturale: l’attivazione del metabolismo cellulare viene infatti indotta fisiologicamente, attraverso i canali organici stimolati dal freddo.


Criolipolisi: quali le controindicazioni?


Non esistono particolari condizioni che facciano escludere il trattamento. Tuttavia, è bene chiedere un consulto medico in caso di gravidanza e allattamento e se si hanno patologie a carico dei reni e del fegato. La criolipolisi può inoltre essere controindicata per coloro che mostrano una iper-sensibilità cutanea. Al termine della seduta, la pelle potrebbe arrossarsi e irritarsi leggermente. Tali effetti collaterali tendono comunque a scomparire nel giro di qualche minuti. Per avere risultati apprezzabili, è bene programmare il numero adeguato di sedute con lo specialista. I singoli trattamenti verranno effettuati a distanza di 15.20 giorni. Non è necessaria alcuna anestesia e il fastidio è minimo. Con una decina di sedute, è possibile perdere fino ad una taglia. Anche se la criolipolisi non è invasiva e non richiede l’anestesia, va eseguita esclusivamente in centri medici, o comunque sotto la supervisione di un medico specialista. Prima di programmare le sedute, il medico provvederà a prescrivere i necessari esami ed accertamenti, in modo da procedere in totale sicurezza.


 


 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x