Tutte le funzioni del laser per l’estetica facciale e non solo

Tutte le funzioni del laser per l’estetica facciale e non solo


Ven 04/07/2014 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Il termine laser è un acronimo, esso in definitiva significa sistema di amplificazione di luce mediante l’emissione stimolata di una radiazione.


Per rendere ancora più elementare il senso, un laser è una singola lunghezza d'onda/colore di luce, che è emanata da fonte di luce ad alta energia, la quale può essere manipolata con precisione per essere puntata su una zona molto piccola.


Ci sono due tipi fondamentali di laser estetico utilizzati per scopi cosmetici: ablativi e non ablativi.


Il laser ablativo vaporizzare gli strati superiori della pelle danneggiata, mentre il laser non ablativo lavora più in profondità nella pelle senza rimuovere o comunque danneggiare gli strati superiori. Per questo motivo, non c'è un reale pericolo per il paziente che utilizza la tecnologia di laser estetico non ablativo.


I laser sono monocromatici, il che significa che emettono luce di una sola lunghezza d'onda (o colore). Si adoperano in applicazioni cosmetiche attraverso un processo chiamato "fototermolisi selettiva". Suddividendo questa parola si può capirne il significato: si modula la frequenza della luce (foto) per produrre calore (termo) nel settore specifico dell’area corrispondente che si desidera distruggere (lisi). A tale scopo, la lunghezza d'onda del fascio di luce deve essere in sincronia con il colore del bersaglio che deve essere affrontato, sia si tratti antiestetiche macchie marroni, di capillari rotti o qualche altra condizione della pelle indesiderata.

Usi del laser cosmetico



  • Epilazione laser;

  • Laser per capillari;

  • Laser per macchie della pelle;

  • Ringiovanimento viso;

  • Rimozione tatuaggi;


L’epilazione laser è uno dei trattamenti più popolari per la depilazione, il dispositivo emette luce pulsata sulla pelle per cercare il pigmento scuro del pelo e danneggia il follicolo pilifero. I peli inizieranno a cadere entro 10 - 14 giorni dal trattamento, poiché la crescita e la distribuzione pilifera, sul corpo, non è uniforme, l’epilazione laser deve essere eseguita in trattamenti multipli per ottenere il risultato voluto.


I pro



  • Riduzione dei peli dal 40 all’80%;

  • L’epilazione laser può trattare grandi aree in una sola seduta di 1 ora;

  • La ricrescita è minima e le sedute sempre più diradate fino alla scomparsa totale dei peli.


I contro



  • Possono comparire cicatrici, vesciche e ustioni;

  • Non è economico;

  • Non tutti possono usufruirne, le persone con pelle scura non ottengono risultati, mentre va benissimo sulle pelli chiare;

  • Sono necessari almeno 6 trattamenti, distanziati fra loro di 30 giorni circa;


Il laser per i capillari


I capillari sono i più piccoli vasi sanguigni del corpo che collegano le arterie alle vene. Quando questi si restringono o allargano rapidamente, per varie cause, le sottili pareti si rompono e il sangue fuoriesce, provocando la comparsa di linee sottili di color rosso o viola. Solitamente la parte più colpita è il volto poiché maggiormente esposto alle aggressioni atmosferiche. L’utilizzo del laser per i capillari fa in modo che l’energia luminosa sia concentrata sul capillare rotto che assorbe la luce iniziando subito la ricostruzione stimolato dal raggio ricevuto. Il numero di trattamenti necessari per eliminare completamente i capillari rotti varia in base al numero e l'aspetto degli stessi. Una grande rete di capillari può richiedere diversi trattamenti, mentre i capillari più piccoli possono scomparire dopo un trattamento che dura 30 minuti circa.


Gli effetti collaterali legati al trattamento laser capillare includono dolore al momento del trattamento, che è spesso descritto come lo schiocco di un elastico, rossore o gonfiore dopo il trattamento, così come croste.


Il laser per le cicatrici


La rimozione delle cicatrici con il laser è un metodo avanzato, poiché non è la solita tecnologia laser per cicatrici, ma, un trattamento che utilizza il laser frazionato lasciando dietro di sé una pelle più liscia, pulita e libera da antiestetiche macchie che di solito restano con la chirurgia plastica. In poche e veloci sedute, le cicatrici sono molto meno visibili e la pelle torna naturale.


Il laser frazionato ha colmato il divario tra le tecniche di laser ablativi e non ablativi, usati per trattare le zone danneggiata dal sole, dall'invecchiamento della pelle, ecc.


Mentre il trattamento laser ablativo lavora principalmente sull'epidermide (cellule superficiali della pelle), i trattamenti non ablativi lavorano esclusivamente sul collagene dermico (strato intermedio della pelle), solo il trattamento laser frazionale funziona sia a livello dello strato epidermico e dermico della pelle.


Il trattamento laser frazionale sembra essere ben tollerato dalla maggior parte dei pazienti. Nella maggior parte dei casi, i pazienti possono tornare a lavorare direttamente dopo trattamenti o il giorno seguente, secondo la condizione della pelle e del trattamento fatto.


Alcuni degli effetti collaterali e complicanze che possono verificarsi dopo trattamenti aggressivi includono:



  • Desquamazione eccessiva e alcune croste;

  • Gonfiore fino a una settimana dopo il trattamento;

  • Pigmentazione post infiammatoria che si verifica più comunemente nei pazienti con pelle più scura.



Uso del laser per le macchie della pelle e ringiovanimento viso

È un trattamento risolutivo e agisce come per le precedenti terapie, l’unica differenza degna di nota è che, usando il laser per le macchie della pelle inizialmente si forma una crosta sull’area trattata, che cadendo porta via la macchia, ma lascia la pelle leggermente più chiara rispetto alla zona circostante. Mentre dove non è presente alcuna macchia, l’effetto distensivo conferisce il ringiovanimento  del viso, spesso con una sola seduta.


Rimozione dei tatuaggi con il laser


Oggi, i laser sono il metodo più comune di rimozione del tatuaggio. Prendono di mira l'inchiostro con impulsi di luce molto concentrata che rompono l'inchiostro in minuscoli frammenti, che a loro volta sono poi spazzati  via dal sistema immunitario. Tuttavia, ciò non si ottiene con un solo trattamento, a seconda del numero di tatuaggi e dell’estensione degli stessi il numero di sedute aumenta. Gli esperti in terapia di rimozione laser per i tatuaggi dicono che la tecnologia è avanzata al che le cicatrici risultanti sono minime, a volte inesistente, ma questo può variare a secondo della situazione.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x