Accesso
Dottori
Tummy Tuck e liposuzione: le differenze

Tummy Tuck e liposuzione: le differenze


Mar 18/05/2021 | Dott. Emiliano Amore

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Rimodellamento del profilo corporeo: è questo quello che si vuole ottenere quando ci si rivolge al chirurgo plastico per un intervento di liposuzione o Tummy Tuck. Spesso però non si hanno molto le idee chiare su quale sia l’intervento ideale per migliorare il proprio inestetismo ed ottenere i risultati desiderati.

La liposuzione è un intervento del quale si parla da anni nel campo della chirurgia plastica. Come si può intuire anche dal termine stesso, la liposuzione è un trattamento attraverso il quale si “aspira” e si elimina il grasso in eccesso. L’intervento viene eseguito nelle aree laddove il tessuto adiposo si è accumulato, che sono tendenzialmente fianchi e cosce per la donna in età fertile, e l’addome per l’uomo così come per la donna in menopausa.

Ultimamente si sente parlare di Tummy Tuck come intervento di rimodellamento dell’addome. In effetti è proprio quello, perché il Tummy Tuck è un’addominoplastica e rientra quindi tra gli interventi di chirurgia plastica dell’addome. Si esegue per eliminare il tessuto in eccesso a livello addominale e rimodellare così l’addome. Attenzione: in questo caso si parla di “tessuto in eccesso” e non solo di grasso in eccesso. Anzi, il Tummy Tuck non è un intervento utile e risolutivo per rimuovere il grasso addominale in una persona in sovrappeso. Serve piuttosto a eliminare le lassità tissutali, quelle che si verificano ad esempio dopo un forte dimagrimento o dopo una gravidanza. 

Entrambi sono interventi di tipo localizzato, i quali vengono eseguiti per ottenere un rimodellamento del corpo, andando ad agire nelle aree dove questo è necessario. Mentre però con la liposuzione si va ad aspirare ed eliminare il grasso in eccesso, e quindi può essere utile anche per quelle persone che hanno un moderato sovrappeso, l’addominoplastica o Tummy Tuck è un intervento più di rimodellamento del tessuto, non tanto di eliminazione del tessuto adiposo in eccesso.

Più semplicemente, il Tummy Tuck è l’intervento che si esegue quando una persona è normopeso, ma ha un po’ di “pancetta”, oppure una lassità cutanea nella zona addominale come accade spesso dopo una gravidanza o un forte dimagrimento. L’inestetismo si crea proprio a causa di una espansione del tessuto cutaneo prima seguita da una riduzione rapida, che lascia del tessuto cutaneo in eccesso che scivola verso il basso perché non ha il tempo di ricompattarsi correttamente.

La liposuzione è utile quindi quando si è normopeso o in leggero sovrappeso, ma il grasso è concentrato prevalentemente su glutei, fianchi o addome, per cui il profilo corporeo non è armonico. Attraverso questo intervento si riesce sia ad eliminare il grasso in eccesso e sia a ricompattare il tessuto, migliorando il profilo del corpo.

Come si distribuisce il tessuto adiposo: grasso sottocutaneo e viscerale, profilo corporeo androide e ginoide


Il tessuto adiposo all’interno dell’organismo è localizzato in due compartimenti diversi:

  1. Grasso sottocutaneo: è il tessuto adiposo localizzato nell’ipoderma, lo strato più profondo dell’epidermide. È quello che è definito anche pannicolo adiposo sottocutaneo, ed è su questo tipo di grasso che si lavora attraverso gli interventi di chirurgia estetica come la liposuzione e addominoplastica.

  2. Grasso viscerale: è il grasso che si trova intorno agli organi. L’eccesso di tessuto adiposo in questo compartimento è pericoloso per la salute, perché entrano n gioco anche fattori metabolici ed ormonali. Sul grasso viscerale non può agire né la chirurgia e né la medicina estetica, ma solo una dieta equilibrata ed uno stile di vita sano.


Parliamo quindi di grasso sottocutaneo, che è quello verso il quale sono rivolti gli interventi di chirurgia e medicina estetica. Esso tende a distribuirsi ed accumularsi in diverse aree del corpo, spesso caratteristiche nell’uomo e nella donna, per cui si definiscono due tipi di composizione corporea:

  1. Fisico di tipo “androide”: il tessuto adiposo si accumula di più sull’addome. Caratteristiche del fisico androide sono quindi la presenza di “pancetta” e delle “maniglie dell’amore”. Questa conformazione è tipica del sesso maschile, e si può ritrovare anche nelle donne in menopausa.

  2. Fisico di tipo “ginoide”: il grasso si concentra di più su fianchi e cosce. Tipico delle donne in età fertile, quando spesso agli accumuli adiposi si accompagnano cellulite e ritenzione idrica.


Le novità del body countoring


Oggi nell’ambito della chirurgia del body countoring la liposuzione classica è stata totalmente sostituita dalla liposcultura assistita da ultrasuoni selettivi che dovrebbe rappresentare il gold standard a livello internazionale nel rimodellamento corporeo. Si tratta di un innovativo sistema che attraverso l’utilizzo di ultrasuoni selettivi per il tessuto adiposo, ha reso la liposcultura un intervento minimamente invasivo e molto preciso, in grado di poter realizzare una vera e propria scultura del corpo. È una procedura chirurgica mini invasiva, molto versatile che ci consente sia l’eliminazione di grandi quantità di grasso per un debulking più rapido , sia la rimozione di quantità ridotte, in maniera poco traumatica e selettiva per un contouring di precisione.

Con questa innovativa tecnica si possono scolpire anche zone difficili del corpo definendo e rendendo visibile l’aspetto dei muscoli. La selettività di azione degli ultrasuoni ci ha permesso di poter trattare zone delicate e con marcata fibrosi, con una preservazione delle strutture vascolo nervose e del tessuto connettivo, che si traduce nel post-operatorio con minor dolore, recupero più rapido e una miglior retrazione cutanea lasciando la pelle levigata con un aspetto naturalmente bello e armonioso. L’ulteriore vantaggio di questo intervento è la possibilità di poterlo effettuare in anestesia locale più assistenza anestesiologica in ambiente chirurgico ambulatoriale, con una equipe che garantisce sempre la sicurezza del paziente e la tranquillità dell’operatore.

 

 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO

Amore Emiliano

Autore

Chirurgia plastica,Medicina estetica

Pozzallo (RG)


Articoli correlati

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x