Accesso
Dottori
HOME >

Cannule per liposuzione e lipofilling


Lun 09/05/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

Le cannule per liposuzione e lipofilling sono quei tubicini flessibili, distinti in varie tipologie, che permettono l’esecuzione delle due tecniche, mediante aspirazione del grasso nella liposuzione e mediante iniezione di sostanze riempitive nel lipofilling; le cannule utilizzate in queste due procedure di medicina estetica sono formate da un’estremità arrotondata e smussata e permettono un’esecuzione agevole e senza rischi, in quanto, a differenza dell’ago, le cannule oltrepassano le strutture vasali, non comportando particolari rischi. Le cannule per liposuzione e lipofilling hanno il vantaggio di agire in maniera estesa e uniformemente distribuita sulla cute, sfruttando la loro flessibilità, caratteristica per la quale si tende a preferirle agli aghi.

COSA SONO

Le cannule per liposuzione o lipofilling sono dei presidi medicali utilizzati nel campo della medicina estetica per la corretta esecuzione di queste due tecniche; in particolar modo, grazie alla loro flessibilità e alla loro capacità iniettiva senza compromettere nervi e vasi, le cannule rappresentano lo strumento ideale per molte pratiche di medicina estetica e dermatologia.

La maggior parte delle cannule per liposuzione e lipofilling possono essere dotate di vari accessori come un infusore o un aspiratore.

TIPOLOGIE DI CANNULE E A COSA SERVONO

Le cannule per liposuzione e lipofilling possono differenziarsi in base al diametro della cannula e in base al tipo di procedura estetica che si vuole effettuare.

Le principali tipologie di cannule sono:


  • Cannule per micro-prelievo


Le cannule per micro-prelievo sono particolarmente indicate per le tecniche in cui si mira all’aspirazione di grasso sottocutaneo, dal momento che esse presentano, alla punta, diverse micro-porte e fori opportunamente spaziati, i quali permettono l’aspirazione frazionata di diverse unità di grasso. Queste cannule sono usualmente dotate di sistema di bloccaggio tra cannula e siringa del tipo luer-lock e presentano un supporto per la disinfezione in autoclave.

  • Cannule per macro-prelievo


Le cannule per macro-prelievo trovano applicazione sia nella liposuzione che nel lipofilling e sono particolarmente adatte nell’aspirazione di volumi di grasso più grandi e nel re-innesto di questi volumi in aree in cui si desidera effettuare una volumizzazione come le guance oppure il seno. Anche queste cannule presentano ovviamente un mandrino per il lavaggio in autoclave.

INDICAZIONI IN MEDICINA ESTETICA E DERMATOLOGIA

Le cannule per liposuzione e lipofilling trovano impiego proprio in queste due tecniche: liposuzione e lipofilling.

Vediamo dunque nel dettaglio come avviene l’esecuzione di queste due procedure:

  • Liposuzione


La liposuzione è una procedura di medicina estetica volta ad attenuare la presenza di adiposità localizzate a vari livelli sulla superficie del corpo, come ad esempio dalle cosce, dai fianchi e dall’addome. Questa tecnica è da attuarsi solo quando le altre tecniche sfruttare per la riduzione del grasso non hanno sortito gli effetti sperati. La procedura prevede l’inserzione di una cannula per macro-prelievo adiposo, la quale viene opportunamente connessa a un aspiratore: l’aspiratore aspira le quantità di grasso desiderate dal tessuto sottocutaneo, frantumando gli adipociti e asportando anche modeste quantità di sangue e linfa. Generalmente, prima di sottoporsi alla tecnica viene effettuato un colloquio pre-operatorio scrupolosamente tenuto tra il paziente candidato all’intervento e il medico, dove appare di fondamentale importanza valutare l’assetto elastico della cute; la pelle andrà infatti a distribuirsi sulla superficie disponibile dopo l’aspirazione di grasso, ma ciò non risulta possibile se la pelle non possiede il giusto tono elastico.

  • Lipofilling


L’intervento di lipofilling, al pari della liposuzione, è una tecnica di medicina estetica e si svolge sempre con l’apporto di specifiche cannule da prelievo e da innesto, denominate per l’appunto cannule da lipofilling. Il lipofilling prevede l’innesto di particolari quantità di tessuto adiposo prelevate da un’area corporea e applicate in un’area poco volumizzata o da porre in risalto; questa tecnica trova infatti applicazione nella volumizzazione di un seno cadente, nei polpacci, nei glutei, e può anche essere utilizzato per appianare le rughe e attenuare i segni dell’età. Il lipofilling, che entro certi limiti è anche in grado di apportare dei benefici di ringiovanimento cutaneo, è comunque una procedura alla quale ci si deve sottoporre dietro imprescindibile parere del medico di medicina estetica, e solo se vi sono le condizioni necessarie, che vengono determinate nella fase di visita pre-operatoria.

RISCHI, COMPLICAZIONI ED EFFETTI COLLATERALI

Le complicazioni e gli effetti collaterali che più di frequente si possono riscontrare in seguito a trattamenti di natura estetica eseguiti con cannule flessibili sono:

  • Sanguinamento e formazione di petecchie;

  • Edema e turgore;

  • Arrossamento circoscritto;

  • Infezione;

  • Lesione nervosa.


FONTI:

  • Tullio Cainelli, Alberto Giannetti, Alfredo Rebora, Manuale di dermatologia medica e chirurgica, McGraw Hill 2017.

  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.

  • Alberto Massirone, Trattato di Medicina Estetica, Piccin Nuova-Libraria, 2010.

  • Neville R. Needles or cannulas for aesthetic treatments [Internet]. The Lodge Dental Surgery; 25 ottobre 2020 [citato Marzo 2022]. Disponibile su: https://www.lodgedentalsurgery.com/blog/needles-vs-cannulas-for-aesthetic-treatments


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x