Accesso
Dottori
HOME >

Attenuazione


Mar 03/05/2022 | Redazione Tuame

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

DEFINIZIONE

Nel settore della medicina estetica, l’attenuazione indica un processo chirurgico ambulatoriale (o non chirurgico) che mira ad attutire i segni di alcuni frequenti inestetismi, tra cui quello delle rughe e quello delle smagliature; come suggerisce la denominazione stessa, le procedure di attenuazione non vanno a risolvere definitivamente l’inestetismo bensì tentano di mitigarlo o di farlo rientrare il più possibile nella cute “illesa”. Le procedure di attenuazione sono eseguite da medici esperti in medicina estetica e devono essere preliminarmente precedute da un colloquio in cui si valuta la possibilità dell’intervento e vengono illustrate le principali complicazioni.

COS’È

L’attenuazione è la modalità con la quale i chirurghi e i medici estetici trattano gli inestetismi cutanei come le smagliature o le rughe di espressione, riducendone l’effetto sgradevole sulla pelle.

Questo obiettivo è eseguibile in differenti modi, a seconda delle caratteristiche intrinseche del paziente e dello stato di estensione degli inestetismi. L’attenuazione di un inestetismo della cute è differente, come trattamento, rispetto alla rimozione diretta dell’inestetismo stesso; prendendo ad esempio una cicatrice ipertrofica o cheloide, ossia una cicatrice in cui il tessuto cicatriziale si è iper-espanso oltre i limiti della ferita, un intervento possibile di attenuazione potrebbe consistere nel trattamento laser della cicatrice, mentre la rimozione radicale della cicatrice si baserebbe su un’escissione intralesionale o completa della cicatrice stessa.

TIPOLOGIE DI ATTENUAZIONE IN MEDICINA ESTETICA

Come si è accennato, “attenuare” in medicina estetica significa mitigare od oscurare gli effetti che un inestetismo può produrre su alcune regioni della cute.

A questo scopo, le principali procedure di attenuazione sono:


  • Attenuazione delle smagliature

  • Attenuazione delle rughe di espressione


TRATTAMENTI DI ATTENUAZIONE DELLE SMAGLIATURE

Le più utilizzate metodiche con le quali si cerca di attenuare le smagliature, ossia le strie cutanee bianche o rosse dovute a sfibramento del derma, sono:

  • Utilizzo del laser CO


Il laser CO₂, definito anche frazionato, eroga un impulso luminoso che viene per l’appunto frazionato in tanti piccoli impulsi, i quali vanno ad agire su ogni singola smagliatura e negli spazi tra una smagliatura e l’altra. L’applicazione del laser permette la retrazione della cute smagliata, la produzione di nuovo collagene e l’acquisizione di un colorito più simile con la pelle circostante.

  • Trattamento esfoliante


Una procedura non chirurgica di attenuazione delle smagliature consiste nell’applicazione di creme ad azione esfoliante a base di acido acetilsalicilico o acido glicolico; queste creme, applicate con costanza e regolarità, permettono la levigatura della cute intaccata dalla smagliatura, inducendone l’abrasione dello strato corneo superficiale e l’attenuazione della smagliatura stessa.

  • Microdermoabrasione


La microdermoabrasione è basata sull’utilizzo di micro-cristalli appositamente progettati per giungere nelle profondità della cute della zona smagliata, inducendo la rigenerazione del collagene e delle altre proteine della matrice extracellulare; così facendo, il tessuto cicatriziale della cicatrice lascia gradualmente il posto a cute nuova e rigenerata.

TRATTAMENTI DI ATTENUAZIONE DELLE RUGHE DI ESPRESSIONE

I trattamenti di attenuazione delle rughe di espressione, ossia i segni cutanei dovuti alla contrazione dei muscoli mimici del volto, sono:

  • Iniezione di tossina botulinica


Con l’iniezione della tossina botulinica, ossia la tossina elaborata dal batterio Clostridium Botulinum, si va a determinare un blocco della trasmissione neuromuscolare dell’acetilcolina, la neuro sostanza responsabile della contrazione dei muscoli mimici del volto; in questo modo, la cute si ridistende e tende ad attutire i segni inestetici causati dalle rughe di espressione. Questa tecnica va preliminarmente testata per valutare un’eventuale reazione di ipersensibilità da parte del paziente.

  • Filling con acido ialuronico


Attraverso appositi aghi e micro cannule, è possibile iniettare, direttamente a livello della cute intaccata dalla presenza di rughe, una soluzione booster di acido ialuronico; l’acido ialuronico va a idratare il tessuto sottocutaneo, inducendo la formazione di elastina e contribuendo alla ridistensione della cute corrugata. Spesso questo trattamento viene eseguito successivamente a un primo approccio mediante iniezione di tossina botulinica.

RISCHI E COMPLICAZIONI

Le più frequenti complicazioni che possono verificarsi in conseguenza di un trattamento di attenuazione in medicina estetica sono:

  • Dolore e fastidio percepito a livello della zona di iniezione;

  • Edema localizzato in corrispondenza del sito di iniezione;

  • Arrossamento circoscritto o più generalizzato;

  • Presenza di ecchimosi e raccolte petecchiali nel sito di iniezione;

  • Gravi reazioni allergiche e anafilattiche ai principi contenuti nella sostanza da iniettare;


 

FONTI:

  • Valerio Cervelli, Benedetto Longo. Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Pisa: Pacini; 2021.

  • Nicolò Scuderi. Manuale di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica. Padova: Piccin; 2014.


Articoli correlati

Accesso contenuti completi

x