Ptosi dei glutei con fili di trazione e ultrasuoni microfocalizzati

17 Giugno 2019 | Ottavian Doriano

Il distretto anatomico che negli ultimi anni ha destato più interesse e dove si sono registrate più richieste è sicuramente il cosiddetto lato B, intervenendo soprattutto sulla lassità del gluteo.

In questo distretto ci sono diverse tecniche, a partire dall’aumento chirurgico del volume del gluteo attraverso le protesi. Oggi tuttavia esistono due tecniche innovative che si possono adottare: la prima sono i fili di sostegno, che appunto sostengono il gluteo e trattano la lassità; la seconda è il trattamento associato con gli ultrasuoni microfocalizzati, dove si interviene direttamente sulla cute e sulla formazione di nuovo collagene.

Questo trattamento è particolarmente indicato perchè è un trattamento mini invasivo e combinato, può essere cioè integrato con altri trattamenti e può dare un risultato duraturo nel tempo.

 

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x