Macchie cutanee dalla diagnosi al corretto intervento

Anche nelle macchie cutanee è importante fare una diagnosi, perchè le macchie cutanee hanno un’eziologia diversa. Le macchie cutanee possono essere determinate da un aumento della cheratinizzazione anomala della cute, da un aumento del deposito di melanina o da un deposito di ferro, contenuto nei globuli rossi che giunge sulla cute nel post-infiammatorio. Proprio in virtù di questa diagnosi, scaturisce una differenziazione nella terapia da adottare. Se la macchia cutanea sarà determinata da un aumento della melanina, si potranno utilizzare gli omni inibitori della tirosinasi, quali l’idrochinone, l’arbutina, l’acido Cogico e altri. Se invece la macchia sarà stata causata da un ispessimento cutaneo, si potranno utilizzare dei laser a diversa emissione. Infine, se invece la macchia è stata determinata a causa di un deposito di ferro, si utilizzeranno i chelanti del ferro, come la lactoferrina che è la più utilizzata sia a livello topico, sia per via ossea.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x