Ringiovanire il volto con i filler

21 Marzo 2019 | Muti Gabriele F.

Il Dott. Muti parla del ringiovanimento della parte inferiore del volto che molto spesso viene chiesto dalle pazienti che si avvicinano ai 50 anni e che cominciano a notare segni di cedimento o alterazioni della tonicità della pelle.


Il trattamento combinato con filler e tossina botulinica può essere utile per migliorare la condizione partendo dai filler come quelli a base di idrossiapatite di calcio che ci consentono di dare un miglioramento della qualità della pelle e una buona aderenza tra la pelle e tessuti sottostanti.


Con la tossina botulinica si può poi agire, ad esempio, sulle rughe della marionetta e sul mento.

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x