Dott. Bollero: blefaroplastica chirurgica o non chirurgica?

17 Maggio 2016 | Bollero Daniele

Migliorare lo sguardo, afferma il dott. Bollero, è un desiderio che riguarda sia uomini che donne di diverse età. Vi sono sia tecniche di chhirurgia plastica, quindi la blefaroplastica inferiore e superiore, sia tecniche di medicina estetica che prevedono l'utilizzo di filler.
La scelta della tipologia di intervento o trattamento è importante e viene fatta durante la prima valutazione.

La blefaroplastica non chirurgica viene eseguita senza tagliare, senza rimuovere la pelle o il grasso in eccesso e senza modificare il muscolo orbicolare delle palpebre. Questo aiuta ad evitare tutti i rischi inerenti all'intervento chirurgico tradizionale.
Il laser per la blefaroplastica non chirurgica trasporta la sua energia solo sulle cellule superficiali della pelle, senza intaccare i tessuti più profondi, consentendo così la perfetta plasticità del movimento delle palpebre subito dopo il trattamento.

Il risultato è una riduzione immediata dell' eccesso di pelle sulla palpebra superiore o inferiore, nonché il restringimento della pelle in eccesso nella regione esterna intorno all'occhio. I benefici sono anche il miglioramento delle linee di espressione all'angolo degli occhi e dello zigomo ("zampe di gallina").
Questa tecnica di blefaroplastica è definita "dinamica" in quanto consente al terapeuta di chiedere ai clienti di aprire e chiudere gli occhi durante il trattamento. Una sessione tipica non durerà più di 30 minuti e le minuscole croste a punta cadranno dopo 3-7 giorni.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x