Anatomia e fisiologia della pelle ed annessi cutanei

Anatomia e fisiologia della pelle ed annessi cutanei


Mer 01/07/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Capire l’anatomia e la fisiologia della pelle e dei suoi annessi consente di comprendere meglio il meccanismo d’azione dei trattamenti, che siano cosmetici o estetici. La pelle è l'organo più esteso del corpo, lo protegge e separa dal mondo esterno. Nell'adulto, ha un peso medio approssimativo di 4 kg e una superficie media di 1,6 m2.  È costituita da 3 strati principali. Dall'esterno verso l'interno, si possono distinguere:



  • epidermide

  • Derma

  • Ipoderma


Anatomia e fisiologia della pelle e degli annessi cutanei: epidermide
L' epidermide è lo strato più esterno della pelle. Ha uno spessore compreso tra 0,4 e 1,5 mm ed è costituita da 4 strati di cellule che vengono continuamente rinnovati.
Le cellule basali dell'epidermide sono spinte verso gli strati superficiali e nel corso della loro migrazione subiscono cambiamenti nella forma. 
Che cosa si intende con migrazione? Con migrazione si intende il processo di rinnovamento che è chiamato cheratinizzazione .
Lo strato corneo superiore è in evoluzione costante.
L'epidermide non ha vasi sanguigni, e in essa sono presenti 4 tipi di cellule:



  • cheratinociti

  • Melanociti: sintetizzano la melanina, sono cellule coinvolte nella:


o   termoregolazione locale nella sintesi della vitamina D

o   resistenza agli effetti delle radiazioni ultraviolette

o   responsabile dell’abbronzatura dopo l’esposizione al sole


  • cellule di Langerhans: queste cellule sono coinvolte in molte risposte immunitarie.

  • cellule di Merkel: coinvolte nella sensibilità tattile, si trovano principalmente sui polpastrelli delle dita e nei follicoli piliferi.


Capire l’anatomia e a fisiologia della pelle e dei suoi annessi: derma
Il derma è simile ad una rete costituita da tessuto fibroelastico.
Nel derma si trovano:



  • fibre (collagene ed elastina)

  • cellule

  • elementi vascolari

  • elementi neurali.


Il derma contiene gli annessi cutanei, che sono:



  • Capelli e peli: sono distribuiti su tutta la superficie del corpo tranne le mucose, le palme delle mani e le piante dei piedi. Sono strutture flessibili e resistenti. Il processo di crescita dei capelli è regolato da fattori ormonali; in media un capello cresce di circa 0,3 mm al giorno.

  • Unghie : sono costituite anche da cheratina dura. La crescita è di circa 3 mm al mese.

  • Ghiandole sebacee: Queste ghiandole producono una sostanza chiamata sebo, che è costituita da cellule adipose e acidi, e il cui compito è quello di lubrificare la pelle e i capelli come un meccanismo di protezione.

  • Ghiandole sudoripare: queste ghiandole si possono dividere in 2 gruppi:

  • Eccrine: sono responsabili della produzione di sudore. La funzione più importante del sudore è quella di regolare la temperatura corporea, e rispondere a stimoli come il calore, lo stress, gli stimoli del sistema nervoso, ecc

  • Apocrine: situato in primo luogo sotto l'ascella, zona genitale, areola e capezzolo. 


Capire l’anatomia e a la fisiologia della pelle e dei suoi annessi: ipoderma.
L’ipoderma È lo strato più profondo della pelle. In questo strato si trova il  tessuto adiposo, formato da cellule dette adipociti, funge da isolante e magazzino di energia dove il grasso è memorizzato.


Capire l’anatomia e a fisiologia della pelle e dei suoi annessi: vascolarizzazione e innervazione della pelle
La vascolarizzazione della pelle interviene attivamente nei processi di termoregolazione.
L' innervazione della pelle le consente di svolgere correttamente la sua funzione di organo sensoriale. Per catturare stimoli esterni, la pelle ha un grande numero di terminazioni nervose che sono classificati in sottogruppi, ciascuno dei quali specializzato per un certo tipo di stimolo. Questi sottogruppi sono distribuiti nei 3 strati della pelle: epidermide, derma e ipoderma.


Capire l’anatomia e a fisiologia della pelle e dei suoi annessi: stimolazioni nervose e sensibilità cutanea
Le stimolazioni nervose della pelle sono:



  • Sensibilità termica

  • prurito

  • dolore

  • erettilità follicolo pilifero

  • contrazioni muscolari

  • corpuscoli di Pacini (situati palme delle mani e piante dei piedi)

  • vibrazioni

  • nelle le mani, i piedi e le labbra). sensibilità al tatto

  • sensibilità al calore

  • sensibilità al freddo


Capire l’anatomia e la fisiologia della pelle e dei suoi annessi: Funzioni della pelle
Si è descritta la struttura della pelle, ecco allora le sue funzioni principali.
Semplificando, si può affermare che la pelle è una barriera protettiva contro l'esterno e nello stesso tempo è il collegamento tra il mondo interno ed esterno.
La Pelle svolge le seguenti funzioni:



  • protezione  dalle aggressioni esterne

  • protezione contro l'attacco da microrganismi: la pelle agisce come uno scudo protettivo

  • protezione contro i raggi ultravioletti: la pelle assorbe e impedisce che passino le radiazioni ultraviolette. L'eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti favorisce le alterazioni e mutazioni strutturali, che possono diventare tumori della pelle

  • termoregolazione: l'esistenza nella pelle di plessi vascolari consente di adeguare la temperatura corporea o mantenerla costante in base alle esigenze

  • percezione e localizzazione di stimoli tattili, dolore, pressione, vibrazioni, ecc. Sulla pelle ci sono molte terminazioni nervose che sono responsabili di percepire e localizzare i vari stimoli

  • il metabolismo della vitamina D. Quando la pelle è esposta, alla luce solare, la radiazione ultravioletta penetra nell'epidermide e converte la vitamina D3 in precursore della vitamina D. Una volta sintetizzata, la vitamina lascia la pelle ed entra in circolazione. Con l'invecchiamento, si riduce la capacità della pelle di formare la vitamina. A questo si aggiunge che si  trascorre poco tempo al sole, soprattutto da anziani. Entrambi favoriscono la carenza di vitamina e aumentano il rischio di demineralizzazione ossea.

  • assorbimento delle sostanze: grazie a questa funzione, si usa per la somministrazione di farmaci

  • cosmetici ed estetica: l’aspetto è quello che gli altri percepiscono. Per quasi tutti mantenere il corpo pulito, attraente e l’aspetto della pelle giovane e sano è fondamentale.


Capire l’anatomia e a fisiologia della pelle e dei suoi annessi
Capire il valore della pelle e degli annessi cutanei è molto importante. Si può agire con la prevenzione oppure ricorrere alla chirurgia o trattamenti, ma si deve sempre rispettare ciò che la pelle rappresenta, un organo vivo che cambia continuamente e che pertanto non consente di avere dei risultati per sempre.
Prendersi cura di sé molte volte vuol dire prendersi cura delle propria pelle e dei suoi annessi.  

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Trattamenti

Lun 23/11/2020 | Dott. Giulio Giammarioli

Trattamenti

Lun 16/11/2020 | Dott. Giuseppina Ambrosio

Trattamenti

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x