Cheratosi, conoscerla per prevenirla

Cheratosi, conoscerla per prevenirla


Ven 19/09/2014 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La cheratosi è una malattia della pelle causata da una produzione eccessiva di cheratina, le cause sono diverse come diversi sono i tipi di cheratosi.


Comunemente si riscontra:



  • Cheratosi pilaris;

  • Cheratosi attinica;

  • Cheratosi seborroica.


La cheratosi pilaris (cheratosi follicolare) è un disturbo comune della pelle che provoca una specie di pelle d'oca con puntini simili all’acne, infatti, spesso è confusa  con l’acne soprattutto perché è così comune.

Appare più spesso sul dorso e sui lati esterni delle braccia, ma può verificarsi anche sulle cosce, gambe e glutei.
Non si presenta mai sulle palme delle mani e le piante dei piedi.


La cheratosi pilaris è un classico segno di carenza di vitamina A. Tuttavia, piuttosto che assumere vitamina A sintetica è preferibile mangiare cibi che ne contengono tanta, in particolare fegato. Altre fonti includono burro, panna, latte intero, tuorlo d'uovo, carote, broccoli, patate dolci, spinaci e zucca.
Di solito questo tipo di cheratosi non causa fastidi, l’unica conseguenza è cosmetica. Può apparire in qualsiasi momento ma tende a peggiorare durante i mesi secchi e freddi.



La cheratosi attinica
è causata dal sole. È molto comune e può colpire una buona metà della popolazione mondiale.
Si manifesta con squame secche, pelle ruvida, tipo croste, le lesioni iniziano coprendo alcune aree con squame piatte e, talvolta, possono trasformarsi in verruche. Esse variano in dimensioni, da 2 e 6 mm, e possono essere scure, chiare, marroni, rosa, rosse o lo stesso colore della pelle circostante.
Di solito compaiono sul cuoio capelluto di uomini calvi, o sul viso, labbra, orecchie, collo, dorso delle mani, gambe e braccia, ovvero quelle zone di pelle che negli anni è stata molto esposta al sole.


La cheratosi attinica può evolversi in più tipi di tumori benigni della pelle (carcinoma basocellulare, carcinoma a cellule squamose). Statisticamente 1 caso su 5 di cheratosi attinica può diventare un carcinoma quindi è opportuno curarli.


Cause di cheratosi attinica:



  • Eccessiva esposizione al sole;

  • Sistema immunitario debole, stress immunitario, uso di farmaci immunosoppressori (come nel caso di pazienti sottoposti a trapianto d'organo);

  • Infezione virale (probabile che il papilloma virus umano sia coinvolto nello sviluppo della cheratosi attinica);

  • Il colore della pelle chiara.



La cheratosi seborroica
provoca manifestazioni simili alle verruche, ma non sono la stessa cosa perché le verruche sono causate da un virus. È di forma rotonda o ovale, e si presenta piatta o leggermente elevata. La dimensione è variabile, da molto piccole a 2,5 cm di diametro. Il colore invece sfuma dal beige al marrone chiaro fino al nero. Può comparire su tutto il corpo, anche sulla pelle che non è stata esposta al sole.


La cheratosi seborroica è benigna e di solito non è necessario alcun trattamento. Occasionalmente si può infettare, e se per motivi estetici, si vuole eliminare il trattamento più semplice è quello di congelare con azoto liquido,  o laser. Questo tipo di cheratosi tende a essere più frequente con l'aumentare dell'età, o quando il sistema immunitario è più debole. Vi sono anche prove che è associata allo stress. 

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Viso

Mar 03/11/2020 | Dott. Caterina Bonarrigo

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x