Mastoplastica additiva: tecniche di intervento e scelta delle protesi

L'intervento di mastoplastica additiva permette di modificare esclusivamente il volume della ghiandola mammaria, senza inficiare nessuna funzione fisiologica dell'organismo della paziente. Ancora oggi rappresenta l'intervento maggiormente richiesto dei pazienti al chirurgo plastico.
 
La Rem Tecnique è la tipologia d’intervento più diffusa, perché permette di studiare la soluzione più idonea per ogni paziente garantendo un'operazione tailor made. Consente di scegliere protesi e tipologia di posizionamento - retroghiandolare, retromuscolo o dual plane, un intervento particolare che prevede il posizionamento per metà retro ghiandola e per metà retromuscolo - basandosi sullo studio delle misure antropometriche della paziente a seguito di una visita. Si sceglierà perciò la protesi più adatta, come un vero e proprio abito su misura.
 
La scelta dell'impianto protesico è un evento fondamentale ed è molto importante decidere l'impianto corretto affinché l'intervento possa risultare il più possibile naturale, soprattutto a livello visivo. Le protesi maggiormente utilizzate sono tonde o anatomiche: la scelta va effettuata in base alle misure antropometriche della paziente affinché l'intervento possa risultare il più possibile naturale.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x