Accesso
Dottori

Il “ritocco” è fatto bene quando non si vede

14 Dicembre 2022 | Alessia Benedetta Cirino

Molte persone vorrebbero regalarsi qualche trattamento di medicina estetica, ma temono di ritrovarsi con un viso artefatto. E così rinunciano. Alcuni temono l’etichetta di “rifatto/a”. Ma in realtà, i risultati naturali non solo sono perseguibili, ma sono anche concretamente possibili.

La medicina estetica è fatta bene se non si vede! È questo un fine cui deve tendere il medico estetico competente. 
A volte ci si vede invecchiati solo perché si ha un’espressione perennemente stanca, triste o arrabbiata. Per sentirsi meglio nelle proprie vesti, si avrebbe bisogno di un trattamento che restituisse relax, distendendo i lineamenti, come dopo un lungo riposo. Un risultato soddisfacente in tal senso è possibile con la tossina botulinica, un farmaco sicuro che allenta l’ipercontrazione dei muscoli facciali, responsabile dell’espressione appesantita a cui si accennava prima.

Compito del medico competente è individuare i muscoli coinvolti nell’ipercontrazione e allentarli con iniezioni mirate di tossina botulinica. È essenziale la manualità, la conoscenza dell’anatomia e anche la quantità di prodotto utilizzata. Dopo il trattamento, ci si vedrà riposati senza timore che gli altri indovinino il proprio segreto di bellezza. Come dire, il trattamento c’è ma non si vede.

Accesso contenuti completi

x