Accesso
Dottori

Rughe d'espressione: filler o tossina botulinica?

13 Dicembre 2021 | Gioia Mario

L’utilizzo della tossina botulinica in piccolissime dosi, diluite sotto stretto controllo medico, e una perfetta conoscenza dell’anatomia delle zone che si vanno a trattare, permette una riduzione delle rughe d’espressione. Non si parla di effetto finto o plastificato, ma di una riduzione della capacità contrattile del muscolo con conseguente riduzione delle rughe d’espressione pur mantenendo la totale espressività.

La tossina botulinica è la sostanza che ha il minor numero di complicanze, ha la maggiore possibilità di ritorno e permette di mettere il muscolo “a riposo”, condizione che gli consente di ricreare fibre nervose e mantenere e migliorare la sua funzionalità nel tempo.

 

Accesso contenuti completi

x