Accesso
Dottori

Qualità della pelle: la tossina botulinica può essere d'aiuto?

04 Novembre 2021 | Ferrari Franca

La tossina botulinica può sicuramente migliorare la qualità della pelle rendendo meno evidenti sia le “micro rughette” che fin dalla giovane età possono mettersi in evidenza che i segni di espressione più evidenti che compaiono dell’età adulta. Oltre al largo impiego per il trattamento delle rughe del terzo superiore del volto, la tossina botulinica può essere utilizzata per trattamento dell’iperidrosi e per il trattamento della pelle sebacea.

Iperidrosi: andando a modulare l’attività delle ghiandole sudoripare, riduce la produzione e secrezione del sudore. Le aree che si possono trattare sono ad esempio il palmo delle mani, dei piedi o la regione ascellare.

Pelle sebacea: la tossina botulinica va a modulare la secrezione sebacea riducendo la produzione e la secrezione di sebo. In termini di qualità della pelle è un trattamento efficace per ridurre la lucidità tipica di zone come la fronte, e per migliorare la texture cutanea.

Accesso contenuti completi

x