Calvizie e perdita di capelli: cosa fare?


In questa pagina è possibile visualizzare tutti i medici che effettuano trattamenti per contrastare la Calvizie.

La Calvizie è scientificamente nota con il nome di Alopecia androgenetica. Si tratta della caduta diffusa e perdita dei capelli. Non è considerata esattamente una patologia o un disturbo, ma è una condizione dove il capelli si presenta caratterizzato da miniaturizzazione del bulbo e alterazione della funzionalità del follicolo pilifero.

È una condizione che può colpire, indifferentemente, uomini e donne, le cause principali possono essere: fattori genetici quindi familiarità, disfunzioni alla tiroide, malattie sistemiche e altri fattori.

La Calvizie colpisce maggiormente gli uomini ma può riguardare anche le donne. La perdita dei capelli avviene più o meno velocemente e i rimedi principali sono rappresentati da terapie farmacologiche e l’autotrapianto per via chirurgica.
La calvizie è una situazione per la quale si soffre di diradamento progressivo del cuoio cappelluto.

La calvizie, anche nota come alopecia, colpisce più uomini che donne, ma le percentuali sono comunque alte in entrambi i casi. La calvizie più diffusa è quella che interessa l’uomo, chiamata calvizie androgenetica.

La calvizie androgenetica non è l’unica esistente, ne esistono, infatti, diverse tipologie.

Ad esempio, la Calvizie Telogenica si manifesta in seguito a situazioni particolarmente stressanti, sia per la mente che per il fisico e interessa maggiormente le donne. Si tratta di una condizione totalmente reversibile.

Altre forme di calvizie sono, invece, legate ad agenti infettivi o all’utilizzo di determinati farmaci come gli antitiroidei. Vanno menzionate anche le forme di calvizie a chiazze come l’alopecia areata e quella cicatriziale.

Calvizie androgenetica nelle donne

Questa tipologia di calvizie può colpire anche le donne con una diversa distribuzione dello sfoltimento. L’incidenza di questa condizione aumenta con l’età ed è influenzata dalle alterazioni ormonali.

Quali sono le cause della calvizie?

Le vere cause non sono ancora del tutto conosciute, ma si ipotizza che possa essere dovuta a:
-        Aumento dei livelli di diidrotestosterone
-        Uno squilibrio tra le fasi di crescita, involuzione e riposo
-        Un’infiammazione del cuoio cappelluto.

Come si manifesta la calvizie?

Generalmente, la manifestazione della calvizie è differente tra uomo e donna. Infatti, mentre negli uomini interessa soprattutto le tempie, nelle donne colpisce principalmente la nuca.

Quali sono i trattamenti per le calvizie?

A seconda del tipo di calvizie, sarà associato un trattamento diverso. Ad esempio, se si presenta una calvizie telogenica, sarà sufficiente eliminare le cause di stress che la provocano.

La calvizie androgenetica va trattata diversamente, uomini e donne avranno una terapia farmacologica differente, ad esempio nella donna si può utilizzare la pillola anticoncezionale.

A livello estetico, la calvizie può essere trattata facendo ricorso al classico toupet, mentre a livello chirurgico si può fare ricorso al trapianto.

L’autotrapianto, si svolge prelevando delle porzioni di cuoio cappelluto dalle zone dietro le orecchie e vengono reimpiantate nella zona calva. L’intervento lascia minimi segni che scompaiono dopo pochi giorni.

Di seguito i medici che effettuano trattamenti per contrastare la calvizie.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x