Accesso
Dottori

Acido ialuronico: quando viene usato?


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

In questa pagina si trovano tutti i medici che utilizzano l’Acido ialuronico nei loro trattamenti.

L'acido ialuronico è una delle sostanze fondamentali racchiuse all’interno dei tessuti connettivi dell’uomo. La sua presenza determina elasticità e resistenza. Una carenza di acido ialuronico determina la formazione di imperfezioni cutanee e rughe. Dato che la presenza di acido ialuronico nei tessuti tende a diminuire con il passare degli anni, si può vedere la formazione di rughe con l’avanzare dell’età.
La medicina estetica propone numerosi trattamenti anti aging base di acido ialuronico come filler e biorivitalizzanti.
Chimicamente, l’acido ialuronico è classificato come un glicosaminoglicano.

Esiste in tutti gli esseri viventi ed in alcuni batteri ed è uno dei principali componenti del tessuto connettivo.

Ha numerose proprietà che fanno sì che sia utile sia in campo medico che in campo estetico.

L’acido ialuronico è essenziale per la formazione della matrice di collagene e fibre elastiche ma non solo, è necessario anche per l’idratazione della cute. È inoltre uno dei responsabili dell’invecchiamento, poiché carenze di acido ialuronico contribuiscono a questo processo naturale.

L’acido ialuronico è biocompatibile: questo perché presenta la stessa composizione chimica e funzione in qualunque specie e tipo di tessuto.

L’acido ialuronico viene ampiamente utilizzato sia nella medicina che nella chirurgia estetica, ma anche in chirurgia oftalmica e ortopedia.

Acido ialuronico in Medicina Estetica

L’acido ialuronico che viene utilizzato come componente dei filler in medicina estetica è il frutto di sintesi di laboratorio. Infatti, esistono due tipologie di acido ialuronico:

-        Di origine aviaria

-        Di origine batterica

L’acido ialuronico che viene impiegato nella medicina estetica è un gel sterile e viscoso.

Per cosa viene utilizzato?

L’acido ialuronico viene utilizzato per la correzione di:

-        Labbra: per definirne il contorno ed aumentare il volume

-        Pieghe nasolabiali

-        Guance e mento: rimodellamento contorno del viso

-        Rughe glabellari

-        Zampe di gallina

-        Esiti cicatriziali da acne.

Trova impiego anche per il rimodellamento del corpo e del seno ed esiti di rinoplastica.

Si utilizza mediante l’iniezione di piccole dosi mediante una siringa composta da un ago sottilissimo.

Come avvengono le iniezioni?

Le infiltrazioni di acido ialuronico vengono effettuate ambulatorialmente e il trattamento ha una durata che non supera i 30 minuti. Non è necessario fare ricorso ad anestesie locali, anche se in alcuni casi, a seconda della sensibilità della zona di trattamento, può essere applicata una crema anestetica.

Durata degli effetti
L'acido ialuronico non è predisposto per essere un filler permanente: successivamente all’iniezione, la sostanza viene progressivamente metabolizzata e quindi lentamente riassorbita dall'organismo. Per questo motivo l'acido ialuronico si presenta come un filler riassorbibile e perciò la sua durata non può essere infinita. Generalmente chi si sottopone alle infiltrazioni con acido ialuronico conserva dei risultati che si protraggono tra i 6 mesi e i 2 anni, a seconda dell’area trattata.

Di seguito i medici che utilizzano acido ialuronico.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy

Accesso contenuti completi

x