Tossina botulinica effetti collaterali

Autore: Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Del: 01/10/2016

Le iniezioni di tossina botulinica sono relativamente sicure se effettuata da un medico esperto. Come per tutti i trattamenti estetici si possono presentare degli effetti collaterali.

Possibili effetti indesiderati includono:

  • dolore
  • Gonfiore
  • lividi
  • Mal di testa o sintomi influenzali
  • palpebre cadenti
  • sorriso asimmetrico
  • secchezza degli occhi o lacrimazione eccessiva

Sebbene molto improbabile, è possibile che l’effetto della tossina botulinica si diffonda ad altre parti del corpo e causi sintomi simili a quelli del botulismo.

Nel caso in cui si notino i seguenti sintomi dopo alcune ore o settimane dopo il trattamento si deve subito chiamare il medico:

  • La debolezza muscolare di tutto il corpo
  • problemi di vista
  • Difficoltà a parlare o deglutire
  • Problema respiratorio
  • La perdita di controllo della vescica

I medici generalmente raccomandano di non utilizzare la tossina botulinica in gravidanza o allattamento.

Effetti collaterali tossina botulinica. Scegliere il medico con attenzione

La tossina botulinica deve essere usata solo sotto controllo medico. È importante che le iniezioni siano eseguite esattamente dove si è deciso di inoculare la tossina botulinica proprio per evitare effetti collaterali.
La tossina botulinica può essere pericolosa
se somministrata in modo non corretto. Si deve cercare un medico specializzato e che abbia esperienza nella somministrazione di trattamenti di tossina botulinica.
Un medico qualificato esperto sarà in grado di consigliare e aiutare a determinare se meglio si adatta alle proprie esigenze e alla salute personale. 

 

Effetti collaterali tossina botulinica: Che cosa è?

La tossina botulinica  è costituita dai batteri che causano il botulismo. La tossina botulinica blocca l'attività del nervo nei muscoli, provocando una riduzione temporanea dell'attività muscolare.
La tossina botulinica è usata in medicina ed estetica nel trattamento di:

  • distonia cervicale (spasmi gravi nei muscoli del collo)
  • spasmi muscolari (rigidità) degli arti superiori (gomiti, polsi, dita) o degli arti inferiori (caviglie, le dita dei piedi)
  • grave sudorazione ascellare (iperidrosi).
  • Patologie muscolari dell’occhio causate da disturbi nervosi 
  • Strabismo
  • vescica iperattiva e incontinenza (perdita di urina) causata da disturbi nervosi, come lesioni del midollo spinale o la sclerosi multipla
  • emicrania cronica negli adulti che hanno emicranie per più di 15 giorni al mese, ciascuno della durata di 4 ore o più. Il farmaco non deve essere utilizzato per il trattamento di un mal di testa comuni tensione.
  • rughe del viso.


Effetti collaterali tossina botulinica: cosa sapere

Cosa si deve sapere prima di sottoporsi al trattamento?

  • Non si deve usare in caso di infezione nella zona in cui verrà iniettato il farmaco
  • non deve essere usato nel trattamento della vescica iperattiva o incontinenza se è presente una infezione della vescica o se non si è in grado di urinare (a meno che non si usi abitualmente un catetere)
  • La tossina botulinica contenuta anche nelle somministrazioni che si usano in estetica può diffondersi ad altre zone del corpo al di là di dove è stato iniettato. Questo ha causato e potrebbe causare gravi effetti collaterali pericolosi per la vita in alcune persone che si sottopongono ai trattamenti con le iniezioni di tossina botulinica, anche per scopi cosmetici.

Si deve Chiamare il medico se presentano:

  • voce roca
  • palpebre cadenti
  • problemi di visione
  • una grave debolezza muscolare
  • perdita di controllo della vescica
  • problemi di respirazione, di parlare o deglutire.

Alcuni di questi effetti possono verificarsi fino a diverse ore o diverse settimane dopo il trattamento della tossina botulinica.

 

Effetti collaterali tossina botulinica: Prima del trattamento

Cosa è utile sapere prima del trattamento? Ecco le informazioni più importanti.

Non deve sottoporsi al trattamento se:

  • si è allergici alla tossina botulinica
  • si ha un'infezione nella zona in cui viene iniettato il farmaco
  • se si ha una infezione della vescica (la vescica iperattiva e incontinenza)
  • se non si riesce a urinare e non si usa abitualmente un catetere.

Per assicurarsi che il trattamento sia sicuro si dovrà sempre informare il medico se si hanno:

  • sclerosi laterale amiotrofica (SLA)
  • miastenia grave
  • sindrome di Lambert-Eaton;
  • un disturbo di respirazione come l'asma o enfisema
  • problemi di deglutizione
  • debolezza muscolare facciale (palpebre cadenti, la fronte debole, difficoltà di alzare le sopracciglia)
  • un cambiamento nel normale aspetto del volto
  • problemi di sanguinamento
  • malattia cardiaca
  • se ci si è sottoposti o ci si deve sottoporre ad un intervento chirurgico (in particolare sul viso)
  • se si è assunto di recente un anticoagulante o si è stati trattati con un antibiotico iniettabile
  • se si sono fatte altre iniezioni di tossina botulinica nel breve periodo
  • se si sono avuti effetti collaterali dopo un trattamento con tossina botulinica nel passato.

La tossina botulinica potrebbe essere presente nel sangue, quindi se si dona il plasma si deve informare il medico perché potrebbero contenere il virus e altri agenti infettivi. Il plasma donato viene testato e trattato per ridurre il rischio di presenza di agenti infettivi, ma c'è ancora una piccola possibilità che si potrebbe trasmettere la malattia.

Si deve sempre Parlare con il medico sui rischi ei vantaggi dell’uso di questo farmaco.

Non è noto che ci siano danni al feto, ma si deve sempre informare il medico se si è incinta o si sta pianificando una gravidanza durante l'utilizzo di questo farmaco. La tossina botulinica può passare nel latte materno e può danneggiare la salute del neonato. Si deve informare il medico anche se si sta allattando.


Effetti collaterali tossina botulinica: Che cosa evitare?
La tossina botulinica potrebbe compromettere la capacità visiva o la percezione della profondità.
Occorre fare attenzione se si guida o altre attività in cui si richieda l’uso della vista.

  • Evitare l'uso di antitraspiranti ascellari o deodoranti per 24 ore dopo il trattamento per eccessiva sudorazione ascellare.
  • Evitare di riprendere troppo rapidamente le attività fisiche normali.


Effetti collaterali tossina botulinica: fare attenzione ai sintomi

Si deve richiedere assistenza medica di emergenza in presenza di una reazione allergica:

  • orticaria
  • respirazione difficile
  • sensazione di come si mancamento
  • gonfiore del viso, labbra, della lingua o della gola.

Gli effetti collaterali dopo l'iniezione sono:

  • debolezza muscolare insolita o grave 
  • problemi di respirazione, di parlare o deglutire
  • voce roca
  • le palpebre cadenti
  • la perdita di controllo della vescica
  • occhi: gonfiore delle palpebre, formazione di croste o danni al drenaggio oculare, problemi di visione
  • dolore o bruciore quando si urina, scarsa o assente minzione
  • dolore toracico, battito cardiaco irregolare.

Gli effetti indesiderati comuni possono includere:

  • difficoltà a deglutire per diversi mesi dopo il trattamento
  • debolezza muscolare vicino a dove è stato iniettato il farmaco
  • ecchimosi, sanguinamento, dolore, arrossamento o gonfiore nella zona in cui è stata fatta l'iniezione
  • mal di testa, stanchezza, rigidità muscolare, collo o mal di schiena, dolore alle braccia o alle gambe
  • secchezza delle fauci
  • visione offuscata
  • aumento della sudorazione in zone diverse da quelle ascelle
  • sintomi del raffreddore, quali naso chiuso, starnuti, tosse, mal di gola, sintomi influenzali.

La lista potrebbe essere ancora più lunga perché altri effetti collaterali della tossina botulinica potrebbero presentarsi. Si deve sempre chiamare il medico per un consiglio sugli effetti collaterali.


Effetti collaterali tossina botulinica: Quali altri farmaci possono influire sull’ efficacia?

Altri farmaci possono aumentare gli effetti collaterali della tossina botulinica, in particolare:

  • medicina del freddo
  • anti allergia
  • rilassanti muscolari
  • sonniferi
  • broncodilatatori
  • farmaci della vescica o delle vie urinarie
  • farmaci colon irritabile.

Si deve informare sempre il medico sui farmaci che si stanno assumendo o se si sono assunti.
Non solo i farmaci, ma anche alcuni prodotti possono interagire con la tossina botulinica e tra quelli in libera vendita ci sono:

  • integratori alimentari
  • vitamine
  • prodotti a base di erbe

Effetti collaterali tossina botulinica: lo sviluppo di anticorpi
Gli anticorpi inattivanti alla tossina botulinica potrebbero presentarsi:

  • per uso di alte dosi
  • trattamenti ripetuti a breve distanza di tempo

 

Effetti collaterali tossina botulinica: comuni, rari e Effetti collaterali minori

Oltre ai suoi effetti richiesti per la cura, come si è visto ci sono alcuni effetti indesiderati che possono essere causati dalla tossina botulinica. Nel caso in cui uno qualsiasi di questi effetti indesiderati si verifichi, si devono subito richiedere le dovute cure mediche.
Se uno dei seguenti effetti indesiderati si verificano si deve consultare il medico immediatamente:

Più comuni:

  • Difficoltà a deglutire

Rari:

  • Difficoltà respiratoria o parlare
  • debolezza muscolare
  • blefarospasmo
  • Secchezza degli occhi
  • incapacità di chiudere completamente le palpebre
  • l'incontinenza urinaria causata da una vescica iperattiva
  • dolore vescicale
  • sangue nelle urine
  • bruciore o minzione dolorosa
  • frequente bisogno di urinare
  • dolore parte bassa della schiena
  • vista lampeggiante
  • irritazione della cornea
  • Gonfiore delle palpebre

Effetti collaterali minori
Alcuni degli effetti indesiderati potrebbero non richiedere cure mediche.
Alcuni effetti secondari sono transitori e scompaiono con il tempo.
Il medico è in grado di dare tutte le informazioni per ridurre o prevenire alcuni di questi effetti collaterali. Se uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati:

  • continuano
  • se si avverte qualsiasi fastidio
  • se si hanno domande

si deve subito chiamare il medico:

  • livido blu o violaceo sulle palpebre
  • abbassamento delle palpebre superiori
  • irritazione o lacrimazione
  • sensibilità degli occhi alla luce
  • dolori muscolari o dolori
  • brividi
  • tosse, febbre, starnuti, mal di gola
  • congestione orecchio
  • mal di testa
  • perdita della voce
  • congestione nasale
  • dolore al collo
  • naso che cola
  • stanchezza o debolezza insolite
  • Dolore al collo
  • dolori muscolari o dolori
  • brividi
  • congestione
  • tosse
  • diarrea
  • secchezza o indolenzimento della gola
  • paura
  • febbre
  • sensazione generale di disagio
  • sintomi simili all’influenza
  • mal di testa
  • pesante sanguinamento dal luogo in cui è stato dato colpo
  • prurito della pelle
  • dolori articolari
  • perdita di appetito
  • nausea
  • nervosismo
  • minzione dolorosa o difficile
  • naso che cola
  • tremante
  • sudorazione
  • gonfiore delle ghiandole del collo
  • disturbi del sonno
  • difficoltà a deglutire
  • voce rauca
  • vomito
  • Abbassamento della palpebra superiore
  • occhio rivolto ascendente o discendente anziché dritto
  • Dolore alle braccia
  • Meno comuni o rare per blefarospasmo
  • Eruzione cutanea
  • gonfiore della pelle delle palpebre
  • Sanguinamento, vesciche, bruciore, sensazione di freddo, decolorazione della pelle, sensazione di pressione, orticaria, infezioni, infiammazioni, prurito, grumi, intorpidimento, dolore, eruzioni cutanee, arrossamenti, cicatrici, dolore, bruciore, gonfiore, la tenerezza, formicolio, ulcerazione, o calore al sito di iniezione
  • visione offuscata
  • dolori muscolari o dolori
  • tosse produzione di muco
  • respirazione difficoltosa
  • vertigini
  • abbassamento della palpebra superiore
  • mal di testa
  • dolori muscolari e dolori
  • nervosismo
  • martellante nelle orecchie
  • battito cardiaco lento o veloce
  • oppressione al petto
  • Difficoltà a trovare la posizione degli oggetti
  • visione doppia
  • Mal di schiena
  • dolori muscolari o dolori
  • brividi
  • tosse
  • difficoltà nella respirazione
  • congestione orecchio
  • febbre
  • mal di testa
  • perdita della voce
  • congestione nasale
  • starnuti
  • gola infiammata
  • stanchezza o debolezza insolite
  • Tosse che produce muco
  • respirazione difficoltosa
  • debolezza muscolare
  • nausea
  • oppressione al petto
  • debolezza

 la tossina botulinica rimane tra i trattamenti antirughe più usati.

 

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Autore

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Medico Chirurgo - N. Iscrizione all' ordine: 8309 - Cosenza

Articoli correlati

Lifting medico con microbotulino

Il microbotulino è una metodica che prevede l’utilizzo della tossina botulinica e che può essere impiegata anche in quelle persone che fino ad ora...

Tonificare e tendere la cute: mesobotulino e microbotulino.

I trattamenti della tossina Botulinica da tempo stanno crescendo in molte branche della medicina. Tanto tempo è passato da quando negli anni 70 si...

medico

Dott. Muti Gabriele F.

Tossina botulinica per “curare” e “prevenire” l’invecchiamento

La tossina botulinica è ormai utilizzata da anni e con successo nella medicina estetica come anti-aging, una soluzione efficace ai segni del 1\3...

medico

Dott. Santoro Stefano

Tecnica “Smart con tossina botulinica”

La medicina estetica si è orientata negli ultimi anni verso un approccio globale al ringiovanimento del viso che considera molteplici fattori tra i...

medico

Dott. Rauso Raffaele

Ringiovanimento dello sguardo naturale con la tossina botulinica

Lo sguardo è una parte molto importante del volto in ambito relazionale, ed uno dei primi distretti del volto soggetti ad invecchiamento, per...

medico

Dott. Brunelli Giovanni

Tossina Botulinica Meccanismo d’ azione

I medici usano da anni la tossina botulinica per il trattamento di varie patologie mediche, ma anche per trattare le rughe del viso. La tossina...

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo