i Filler labbra: le controindicazioni

I Filler labbra: le controindicazioni


Mer 01/07/2015 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter


I Filler labbra hanno delle controindicazioni?
I filler labbra sono sempre più utilizzati per fini estetici per il ringiovanimento del viso e del sorriso.
Sono disponibili varie sostanze usate a questo scopo, ma che devono essere valutate perché hanno controindicazioni, effetti collaterali ed avvertenze.
Anche se le reazioni indesiderate sono rare, il medico deve essere a conoscenza di tali rischi, riconoscerli e trattarli correttamente, ma non solo, ne deve informare prima del trattamento chi vuole sottoporsi alle punturine.


Filler labbra controindicazioni: quali sono?


Le principali controindicazioni all'uso di un filler labbra sono:


  • • Allergie con altre iniezioni o reazione anomala ad un altro riempitivo

  • • malattie autoimmuni

  • • L'infezione al sito di iniezione

  • • l'herpes attuali

  • • diabete scarsamente controllato

  • • tendenza a cheloidi (cicatrici eccessiva, addensato con cicatrici)

  • • endocardite

  • • Gravidanza. Allattamento

  • • sotto i 18 anni adolescente

  • • ipersensibilità al materiale o alla lidocaina

  • • necrosi cutanea glabellare

  • • pre-esistenza di malattie sistemiche della cute

  • • presenza di infezioni cutanee della zona da trattare.

  • • situazioni precedenti al mini intervento ambulatoriale.


Ecco quando si presentano le controindicazioni:


  • Gravidanza in corso e allattamento: è inserita tra le situazioni a rischio per una carenza di studi sufficientemente esaustivi sugli effetti collaterali che potrebbero provocare al feto o al latte materno;

  • Collagenopatie

  • Herpes in fase attiva

  • Malattie dermatologiche autoimmunitarie

  • Disfunzioni della coagulazione del sangue

  • Tendenze a sviluppare cicatrici cheloidi

  • Terapie in atto, controindicate per supposti rallentamenti e/o ritardi della fase riparativa.

  • la presenza non dichiarata di filler pregressi, che da sé è motivo sufficiente per evitare l’uso di altri filler.


Queste controindicazioni possono essere evitate grazie al medico che non si limiterà solo a fare le punturine.
Il primo passo è infatti quello diagnostico, con un check up medico- estetico della pelle, che consiste nel fare:


  • • delle misurazioni dermiche per valutare il grado di invecchiamento dei tessuti

  • • capire il tipo di pelle che sta per essere trattata.

  • • gestire, nella maniera corretta, la pelle del /la paziente.




Le controindicazioni Filler labbra e la ricerca scientifica


L'utilizzo dell’acido ialuronico è relativamente nuovo, non tutti gli usi e gli effetti collaterali sono ancora noti, e gli studi sono ancora in corso di esecuzione per ottenere tutte le informazioni possibili anche su eventuali ulteriori controindicazioni.


Precauzioni per evitare complicazioni sulla base delle controindicazioni Filler labbra


  • • Evitare l'assunzione di aspirina o anti-infiammatori (idealmente due settimane prima del trattamento)

  • • Non applicare il trucco per 12 ore

  • • Evitare di sauna e bagno turco per 2 settimane dopo il trattamento

  • • Evitare l'esposizione al sole o solarium per 2 settimane

  • • Evitare una forte pressione sulle zone trattate



Il primo passo per minimizzare gli effetti indesiderati è quello di usare dei filler temporanei.
Ciò consentirà sia al paziente che al medico di valutare i risultati estetici e decidere se procedere o correggere.
Gonfiore e lividi possono essere ridotti al minimo, evitando l'uso di farmaci anticoagulanti e applicando il ghiaccio, prima e dopo un trattamento.

Una conoscenza approfondita dei filler e a quale profondità si devono iniettare è fondamentale anche per evitare le reazioni associate ad iniezioni troppo superficiali. Come regola generale, i fillers riassorbibili possono essere iniettati più superficialmente e mentre quelli con caratteristiche di maggiore durata devono essere iniettati più in profondità.
Movimenti esagerati e ripetuti dovrebbero essere ridotti al minimo durante i primi 3 giorni dopo un trattamento per ridurre al minimo lo spostamento del prodotto compromettendo il risultato.
L’anatomia delle rughe periorali aumenta il rischio di effetti secondari.
Le aree con la pelle sottile, come le palpebre e la zona intorno agli occhi, tendono a far spostare il prodotto.
La glabella è più a rischio di necrosi cutanea ed ulcerazione dopo l'iniezione con un riempitivo denso o di grasso autologo.


Filler labbra controindicazioni e Le complicazioni più comuni


Le complicazioni comuni incontrate con tutti i tipi di filler dei tessuti molli possono essere classificati in base a diversi criteri:


  • • Il tempo di insorgenza

  • • rilevanza estetica

  • • La causalità della reazione avversa

  • • reazioni al sito di iniezione

  • • effetti nocivi derivanti da tecniche di iniezione improprio

  • • allergie e reazioni di ipersensibilità

  • • vascolari.

  • • reazione da corpo estraneo dove il corpo è il filler e che può comportare l'uso della chirurgia




Gestione delle complicazioni e Filler labbra controindicazioni
Se grave, il gonfiore o reazioni allergiche, possono essere gestiti con corticosteroidi per via orale e gli antistaminici.
Se si forma una bordatura, di solito passa con il tempo, ma se necessario, il riempitivo può essere rimosso.

Se si ha uno scolorimento prolungato e dolore durante l'iniezione del filler, potrebbe essere una occlusione cutanea arteriolare, si risolve velocemente mentre il paziente è in ambulatorio fino alla scomparsa dei sintomi.
Se è stato utilizzato un riempitivo a base di acido ialuronico, la ialuronidasi può essere iniettata nella zona.
Granulomi e le reazioni da corpo estraneo possono essere gestito sia con corticosteroidi o antibiotici se i noduli sono persistentemente infiammatori.


Filler labbra controindicazioni e come prevenire i rischi


Molte strategie esistono per ridurre i rischi di complicazioni da filler. Una buona conoscenza dei diversi effetti collaterali di ciascun prodotto disponibile è obbligatoria. Anche se le reazioni indesiderate sono rare quando si usa una tecnica di iniezione corretta, i pazienti devono essere consapevoli che imprevisti e conseguenze avverse possono sempre verificarsi.

I rischi

Come in qualsiasi procedura medica, ci sono rischi. Ecco perché è importante esser consapevoli sia dei rischi che dei limiti di questi trattamenti.
Qualsiasi filler può causare degli effetti secondari:


  • lungo termine

  • permanenti

  • entrambi.



la maggior parte degli effetti collaterali sono immediati e vanno via in meno di 2 settimane.
In alcuni casi, gli effetti collaterali possono in modo ritardato anche dopo settimane, mesi o anni dopo l'iniezione.
I Test allergologici devono esser richiesti per certi prodotti.
Se si deve ricorrere alla chirurgia per la correzione dei risultati del trattamento si potrebbero avere tutti gli effetti collaterali e i rischi legati alla chirurgia.

È necessario essere consapevoli che può essere difficile correggere gli errori.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Trova Medico

Accesso contenuti completi

x