Cavitazione Medica , cos'è e a cosa serve


In questa pagina è possibile visualizzare tutti i medici che si occupano di Cavitazione è un trattamento di medicina estetica non invasivo. Consiste nell’utilizzo di onde a ultrasuono per sciogliere il tessuto adiposo corporeo.
Le zone che si possono trattare con la Cavitazione sono: glutei, addome, gambe e braccia.
Esistono due tipologie di Cavitazione: la Cavitazione Estetica e la Cavitazione Medica, che comporta anche l’assunzione di farmaci. 
 

La cavitazione è un trattamento che viene utilizzato in medicina estetica, in questo caso parliamo dunque di cavitazione medica, per agire sulle zone ricche di adiposità localizzate.

Il processo di cavitazione sta ad indicare la formazione di microbolle all’interno degli adipociti, causandone l’esplosione e la conseguente distruzione delle cellule adipose.

Viene utilizzata per la riduzione del grasso e dunque risulta efficace come trattamento per ridurre la cellulite.

Benefici cavitazione

La cavitazione permette di raggiungere risultati di rimodellamento del corpo senza dover ricorrere a tecniche chirurgiche e invasive, come la liposuzione.

Le cellule adipose, sottoposte all’azione degli ultrasuoni si svuotano liberando i lipidi che verranno poi smaltiti in modo naturale e fisiologico.

Nei pazienti con una buona elasticità cutanea si possono avvertire miglioramenti anche nell’aspetto della pelle a buccia d’arancia.

La cavitazione ossigena i tessuti e permettere di riattivare la circolazione e il drenaggio dei liquidi.

 

Aree di trattamento della cavitazione ultrasonica

Le aree di trattamento della cavitazione sono quelle dove vi è un intenso accumulo di tessuto adiposo ovvero glutei, cosce, fianchi e addome. Bisogna inoltre specificare che nell’addome il trattamento risulta essere più efficace rispetto a quello effettuato nelle cosce dove la presenza di cellulite potrebbe rendere la zona più difficile da trattare.

Soggetti che non possono sottoporsi al trattamento

Tutti i soggetti che soffrono delle seguenti condizioni non possono effettuare il trattamento.


  • Gravi disordini della coagulazione del sangue

  • Dislipidemie croniche

  • Malattie del sistema immunitario

  • Malattie del fegato

  • Malattie del connettivo

  • Obesità

  • Recenti terapie farmacologiche con antinfiammatori e antitumorali

  • Gravidanza

  • Portatori di pacemaker

  • Presenza di cicatrici profonde nell’area da trattare

  • Problemi metabolici

  • Problemi vascolari

  • Diabete

  • Nefropatie


La seduta di cavitazione

Prima del trattamento è necessario idratarsi in modo profondo. Se l’idratazione non è stata sufficiente, il medico provvederà a delle infiltrazioni di fisiologica.

Il trattamento viene svolto ambulatorialmente e non necessita di anestesia, ha una durata variabile dai 20 ai 30 minuti. Consiste in circa 4/6 sedute effettuate ogni 10 giorni circa.

Dopo il trattamento si consigliano massaggi linfodrenanti per favorire lo smaltimento dei liquidi.

 

Effetti indesiderati della cavitazione

Dopo la cavitazione è possibile notare la presenza di edemi che scompariranno in pochi giorni.

Inoltre, effetti più rari includono eritemi cutanei o ulcere.

 

Risultati della cavitazione

I risultati sono visibili già dalla prima seduta, e si noterà subito una diminuzione delle adiposità localizzate.

La cavitazione ultrasonica non necessita di anestesia, terapie post trattamento o convalescenza.

 
Di seguito nella lista sottostante i medici che effettuano la cavitazione

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x